GLI STATI UNITI HANNO TRASFERITO ARMI IRANIANE SEQUESTRATE ALL’UCRAINA

Gli Stati Uniti hanno iniziato a trasferire le armi e le munizioni iraniane sequestrate in Ucraina per alleviare alcune delle carenze critiche che affliggono le forze di Kiev.
In una dichiarazione rilasciata il 4 ottobre, il Comando Centrale degli Stati Uniti (CENTCOM) ha annunciato di aver trasferito circa 1,1 milioni di proiettili da 7,62 mm alle forze armate ucraine.

“Il governo ha ottenuto la proprietà di queste munizioni il 20 luglio 2023, attraverso le richieste di confisca civile del Dipartimento di Giustizia contro il Corpo delle Guardie della Rivoluzione Islamica iraniana (IRGC)”, afferma la dichiarazione. “Queste munizioni furono originariamente sequestrate dalle forze navali del CENTCOM statunitense sul dhow apolide MARWAN 1 in transito, il 9 dicembre 2022. Le munizioni venivano trasferite dall’IRGC agli Houthi nello Yemen in violazione della risoluzione 2216 del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. “

Lo scorso marzo, il Dipartimento di Giustizia ha annunciato che avrebbe chiesto la confisca di un milione di munizioni iraniane, migliaia di micce di prossimità per granate con propulsione a razzo e migliaia di libbre di propellente per granate con propulsione a razzo che la Marina americana aveva sequestrato all’Iran mentre era in transito verso lo Yemen.

Inoltre, il dipartimento ha dichiarato a luglio che stava chiedendo la confisca di “oltre 9.000 fucili, 284 mitragliatrici, circa 194 lanciarazzi, oltre 70 missili guidati anticarro e oltre 700.000 colpi di munizioni” sequestrati all’Iran dalla Marina USA. . Questa spedizione non è stata ancora consegnata in Ucraina.

L’amministrazione Biden sta valutando da mesi come inviare legalmente in Ucraina le armi sequestrate, che sono conservate nelle strutture del CENTCOM in tutto il Medio Oriente.

Negli ultimi anni le forze navali del CENTCOM e i suoi alleati hanno sequestrato carichi di armi e munizioni iraniane. Tuttavia, la maggior parte delle spedizioni sequestrate non conteneva altro che fucili d’assalto leggeri e granate con propulsione a razzo.

Le armi iraniane sequestrate non risolveranno certamente i problemi di carenza delle forze di Kiev, né miglioreranno in alcun modo le loro capacità.

Gli Stati Uniti sperano che il trasferimento di queste armi possa creare un cuneo tra Russia e Iran, che hanno intensificato la cooperazione militare dopo l’inizio dell’operazione militare speciale in Ucraina. Tuttavia, l’insignificanza di queste armi e il fatto che Teheran non abbia nulla a che fare con questa mossa significa che questo sogno non si materializzerà.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

6 commenti su “GLI STATI UNITI HANNO TRASFERITO ARMI IRANIANE SEQUESTRATE ALL’UCRAINA

  1. Le Nazioni Unite imporrebbero la distruzione delle armi sequestrate. Gli USA ovviamente se ne fregano e agiscono come sempre da bulli arroganti

  2. Ilmessaggero “La flotta di Putin respinta di 100 miglia e i bombardamenti sull’isola dei serpenti. Cosa sappiamo”
    appunto cosa sapete? nulla , la flotta Russa sta dove sta ora senza problemi. E voi cialtroni che ne avete tanti…

  3. Basta false notizie !!! Si chiama FURTO e ATTO DI PIRATERIA questo fantomatico sequestro di armi USA !
    Gli USA non hanno sequestrato armi iraniane le hanno RUBATE tramite atto di pirateria internazionale ! L” Iran come ogni nazione è libero di fabbricare ,commerciare e vendere armi a qualsiasi paese al mondo ! Gli USA come sempre hanno fatto un atto di pirateria internazionale ben sapendo che non saranno condannati ufficialmente per tale crimine !

  4. Anziché pensare allo sviluppo e crescita e istruzione dei bambini fanno a gare a chi invia più armi la russia vince se lo devono ficcare in testa e poi regoliamo i conti.

  5. euro-mani-news ; rainews , quotidiano : pioggia di droni in russia , blitz in Crimea , le forze russe non sanno se ripiegare , questo è il tenore delle news on line di msn oggi ; che si sa? scommetto che saran fregnacciaccie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM