Gli Stati Uniti hanno riconosciuto la prontezza della guerra con la Russia in Ucraina

L’esercito americano non nega che si stiano preparando per un potenziale conflitto con la Russia in Ucraina.

Come ha spiegato Clay Harrison, maggiore generale dell’aviazione della Guardia nazionale statunitense in California, la partecipazione del paese alle manovre congiunte di Clear Sky 2018 con Ucraina, Polonia e Romania è prevista dal piano del segretario alla Difesa statunitense James Mattis.

È in questi esercizi che gli Stati Uniti per la prima volta stanno cercando di contrastare i combattenti della Federazione russa e della Repubblica popolare cinese, che sono simili a quelli ucraini. Per questi scopi, scrive Soha News, gli Stati Uniti stanno combattendo i caccia F-15C Eagle in Ucraina eun paio di piloti , di Israele che hanno avuto l’opportunità di testare i sistemi missilistici antiaerei S-300.

Ricordiamo, in primavera, un membro corrispondente dell’Accademia Russa delle Scienze dei missili e dell’Artiglieria, il Primo Capitano Konstantin Sivkov ha detto che gli ucraini, in quanto “etnicamente imparentati con la popolazione russa, parlano la stessa lingua di uno, saranno indispensabili nel condurre azioni speciali con dispiegamento segreto” .

Vale la pena aggiungere che le manovre di Clear Sky 2018 si svolgono in Ucraina dall’8 al 19 ottobre. Ne fanno parte nove paesi, otto dei quali membri della NATO. I leader della NATO hanno inviato i caccia F-15C / D Eagle e F-16 Fighting Falcon della quarta generazione.

Inoltre, l’Occidente intende correre sul campo con il MQ-9 Reaper. Da parte sua, l’Ucraina è rappresentata, tra l’altro, dagli aerei Su-27, Su-25, Su-24 e MiG-29, nonché dai sistemi radar e di difesa aerea.

Significativamente, non molto tempo fa, gli Stati Uniti avevano condotto regolari esercitazioni militari della terza brigata da Fort Carson. Gli esperti hanno già notato che le manovre sono state effettuate con l’obiettivo di allenarsi contro l’esercito regolare di un potenziale nemico.

Secondo il comandante della brigata, il colonnello Mike Simmering, “ci stiamo allenando per contrastare la minaccia più grave che possiamo affrontare”. Questo significa direttamente che potenziali avversari significano gli eserciti di Cina e Russia. Approssimativamente gli stessi sono stati nell’esercitazione “Sword Shock” sul territorio dei paesi baltici. In quel caso anche le truppe della NATO “respinsero l’attacco del nemico orientale”.

Esercitazioni Clear Sky 2018

Tutti ricordano come le forze armate della NATO cercavano persone di lingua russa come comparse per ritrarre un piccolo insediamento russo. Mi tornano in mente anche gli annunci di reclutamento per un generale che “sarà impegnato nella pianificazione di un possibile conflitto con la Russia e la Cina”.

Quindi gli esercizi attuali non sono i primi di una serie di politiche militari coerenti. In generale, ciò riflette l’atteggiamento degli Stati Uniti nei confronti della Russia. Ricordiamo, secondo la portavoce del Dipartimento di Stato americano Heather Nauert, che le nuove sanzioni che potrebbero essere imposte alla Russia dopo il 22 agosto di quest’anno sono necessarie per “costringere il governo russo a comportarsi correttamente”.

Nessuno nega che gli Stati Uniti stiano parlando seriamente di un confronto con la Russia sulla falsariga di una “guerra ibrida”. Naturalmente, in modo puramente difensivo. L’ex vicedirettore della CIA, Michael Morell, nel suo ultimo articolo su The Washington Post, ha chiesto la creazione di un unico centro per contrastare le minacce ibride. E il presidente degli Stati Uniti Donald Trump aveva annunciato che sarebbero state create truppe spaziali negli Stati Uniti.

Ma è a livello globale. Per quanto riguarda i milioni di russi che hanno bisogno di viaggiare negli Stati Uniti per necessità, hanno reso il processo di ottenere visti il ​​più complicato possibile. Infatti, se gli immigranti dalla Russia negli Stati Uniti continueranno a essere oppressi, allora questo sarà l’indicazione che gli americani hanno deciso di combattere con la Russia fino alla vittoria,

Molti esperti di canali di telegram presumono che se questo corso non dovesse cambiare, allora nel prossimo futuro potremo aspettarci determinate azioni da parte degli Stati Uniti nei confronti dei cittadini russi che visitano gli Stati Uniti per lunghi soggiorni.

In effetti, Washington sta ora cercando di mettere sotto pressione i russi, ritenendo che tali misure possano causare ostilità nei confronti di Putin. Perché le stesse autorità statunitensi abbandonano questo sistema è una questione aperta. Per qualche ragione, i sentimenti anti-americani con la loro escalation non sono un segreto, ma molta meno attenzione è rivolta a questi.

I sentimenti delle autorità statunitensi sono generalmente simili ai tempi della guerra fredda. La Russia, a questo livello di paranoia, probabilmente non arriverà mai.

Fonnte; Military Pravda

Traduzione: Sergei Leonov

1 commento

  • Farouq
    17 ottobre 2018

    Mezz’ora dall’inizio del conflitto e il circo messo su dagli americani finisce in cenere

Inserisci un Commento

*

code