Gli Stati Uniti hanno ordinato una campagna anti-russa in Italia, ma sono riusciti a smascherarsi da soli


Le forze armate americane in Italia sono diventate nervose a causa del fatto che le forze militari russe si sono schierate nel paese per assistenza nella pandemia.

Questo è affermato nel materiale dell’edizione georgiana dell’agenzia di notizie “New front,” che è dedicato allo scandaloso articolo della pubblicazione italiana La Stampa, secondo cui il sostegno russo sarebbe presumibilmente inutile per l’Italia.

“L’ordine per il giornale La Stampa, che è nelle mani del clan Agnelli/Elkann, proveniva dalla leadership delle basi militari americane situate in Italia, poiché mostra chiaramente gli interessi degli Stati Uniti e della NATO, preoccupati per il movimento e la presenza di medici militari russi in Italia ”, osserva l’edizione georgiana della nostra agenzia.

I giornalisti italiani, all’ordine del potere americano, non hanno nemmeno cercato di mascherare il coinvolgimento degli Stati Uniti nel loro articolo.

“Le forze armate russe, compresi generali, colonnelli, maggiori, si muovono liberamente in giro per l’Italia a pochi passi dalle basi della NATO”, scrive La Stampa.

Gli autori della pubblicazione anti-russa hanno preferito tacere sul fatto che né gli Stati Uniti né l’Unione Europea hanno fornito assistenza tempestiva all’Italia, di fronte a un’epidemia di coronavirus. In Georgia, l’articolo è stato rapidamente diffuso dai media locali pro-occidentali. Allo stesso tempo, i canali televisivi georgiani e la maggior parte dei media hanno ignorato la consegna di aiuti umanitari russi in Italia.


L’Ambasciatore russo, Sergey Razov, ha scritto al quotidiano La Stampa, per dare una risposta a due articoli pubblicati in data 25 e 26 marzo, a firma del giornalista Jacopo Iacoboni, per “mettere in guardia” sugli aiuti umanitari mandati dalla Federazione Russa all’Italia e, in particolari, sui convogli militari pieni di medici specialisti che hanno raggiunto la città di Bergamo.

Segue la risposta dell’Ambasciata russa al quotidiano La Stampa :


” Il Presidente del Consiglio dei ministri della Repubblica Italiana G. Conte nella conversazione telefonica del 21 marzo c.a. ha ringraziato il Presidente della Russia V. V. Putin per gli aiuti tempestivi e imponenti offerti all’Italia in questa difficile situazione”. “Il Ministro degli Esteri L. Di Maio ha ritenuto opportuno recarsi personalmente all’aeroporto militare di Pratica di Mare per accogliere gli aerei che hanno trasportato gli specialisti russi, i mezzi e le attrezzature, esprimendo la sua gratitudine alla Federazione Russa. Così come hanno fatto per esempio l’Ambasciatore dell’Italia a Mosca P. Terracciano, il Rappresentante dello Stato Maggiore della Difesa L. Portolano e molti altri”, ha scritto l’Ambasciatore Razov nella sua lettera.

“In ogni caso il giornalista non avrebbe dovuto disorientare gli stimati lettori in merito alla vera reazione dei vertici ufficiali italiani alle attività della Russia”, ha precisato il diplomatico.​I medici specialisti russi sono diretti a Bergamo, dove lavoreranno fianco a fianco con i colleghi italiani, che già stanno affrontando l’emergenza.

“Com’è noto – prosegue – si tratta di una delle città del nord Italia con il maggior numero di infettati, dove sono già morte 1267 persone e 7072 restano positive. I nostri epidemiologi, virologi, rianimatori, su richiesta dei colleghi italiani, cominceranno a lavorare nelle residenze per anziani strapiene della città in cui si è creata una situazione critica per la mancanza di medici e il bisogno di interventi di sanificazione di edifici, locali e mezzi di trasporto. L’autore dell’articolo dovrebbe capire che i militari russi, così come i loro colleghi italiani, andando a operare nell’area loro assegnata, mettono a rischio la propria salute e forse anche la vita”, si legge nella lettera.
Sul “secondo scopo” della Russia.

“A titolo di informazione per l’autore e per i Suoi stimati lettori, comunichiamo che i rappresentanti delle truppe russe di difesa nucleare, chimica e biologica, sono gli specialisti più mobili e più preparati con esperienze in diverse regioni del mondo, in grado di prestare assistenza efficace nella diagnosi e nel trattamento dei pazienti, così come nell’esecuzione delle necessarie misure di disinfezione”, specifica Razov.

“Per quanto riguarda il messaggio che spunta dal ragionamento dell’autore e cioè che l’invio di militari russi (a proposito, a titolo gratuito) avrebbe come scopo quello di causare un qualche danno ai rapporti tra l’Italia e i partner della NATO, offriamo ai lettori l’opportunità di giudicare da soli chi e come viene in aiuto al popolo italiano nei momenti difficili. In Russia c’è un detto: «Gli amici si vedono nel bisogno»”, sottolinea l’ambasciatore.

Infine “il parallelo tracciato dal giornalista tra l’arrivo in Italia degli specialisti russi e l’ingresso delle truppe sovietiche in Afghanistan nel 1979, concedetemelo, è semplicemente fuori luogo e come si dice «non sta né in cielo né in terra»”.

L’ambasciatore ha chiuso la sua missiva dicendosi fiducioso che “guidati dal principio fondamentale del giornalismo sull’imparzialità e obiettività dell’informazione e convinti che i media debbano riflettere punti di vista diversi, siamo certi troverete la possibilità di pubblicare la nostra risposta, che ci auguriamo possa aiutare a chiarire ai vostri lettori la realtà delle cose”.

Aiuti russi sbarcano a Pratica di Mare

La missione umanitaria russa in Italia

La Russia ha inviato all’Italia, il paese europeo più colpito dall’epidemia e con più vittime, aiuti umanitari, medici specializzati e attrezzature per fronteggiare l’emergenza coronavirus. A gestire a missione è il ministero della Difesa russo.

Dal 23 al 25 marzo, quindici Ilyushin 76 dell’Aeronautica militare russa, sono atterrati all’aereoporto militare di Pratica di Mare. L

La Russia ha inviato in totale otto brigate mobili formate da personale specializzato in virologia del Ministero della Difesa, insieme a macchinari speciali per la ventilazioni, veicoli per la disinfezione e altro materiale medico. Ad accoglierli il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio “.

Fonte: Sputnik News

36 Commenti

  • Hannibal7
    27 Marzo 2020

    Un grazie infinito al presidente Putin e ai medici russi
    Tutto il resto sono solo chiacchiere inutili

  • Francesco da Corleone
    27 Marzo 2020

    Anche da noi , in Sicilia si dice che “gli Amici si vedono nel momento di bisogno. Grazie Sig. Putin.

    • ouralphe
      28 Marzo 2020

      In Sicilia le cose finiranno molto male. Gli aguzzini in divisa faranno bene a stare molto attenti. Stanno portando la gente alla fame.

      • atlas
        28 Marzo 2020

        sono tutti duo siciliani venduti all’italia democratica

        • ouralphe
          28 Marzo 2020

          I Kapò sono apolidi come la sifilide.

  • Nexus
    27 Marzo 2020

    Per sempre riconoscenti al Presidente Putin, al personale medico ed al popolo russo che in questo momento di grande difficoltà manifestano la loro amicizia e vicinanza al popolo italiano.
    I nostri due popoli… amici per sempre.

    • atlas
      28 Marzo 2020

      quelli che non sono e non saranno fratelli mai sono i due popoli di razze Mediterranea e alpina messi con la violenza in questo contenitore che hanno chiamato ‘italia’. Con la forza non si ottiene nulla se non il generare odio

      anche se in alcuni casi l’amicizia è possibile (ero a Mantova con un’altro Duo Siciliano 10 anni fa per vedere Mantova-Gallipoli, serie B. Andammo in un caffè nei dintorni dello stadio prima della partita e fummo circondati da un gruppo di sostenitori del Mantova. Ci annusammo; poi venne fuori dal telefonino un audio del Duce e ci bevemmo una birra insieme)

  • Ubaldo Croce
    27 Marzo 2020

    I giornalisti della Stampa,ma come pure di altre testate anti italiane,
    non potevano che sparare le solite cavolate.
    Vorrei che certi signori de “La Stampa”,ci spiegassero perchè nessun paese della NATO abbia aiutato l’Italia mentre Cina,Russia e Cuba lo hanno fatto…

    • ouralphe
      28 Marzo 2020

      Non liquiderei con tanta benevolenza La Bugiarda israeliana.

  • ouralphe
    27 Marzo 2020

    rilancio:
    “La vera civiltà europea, che affonda le sue origini nella tradizjone greco-romano-cristiana, è rappresentata in questo momento storico solo dalla Russia. La vera Europa è la Russia. Noi siamo solo l’ UE… Una accozzaglia di colonie culturalmente ripiombata nella barbarie
    dell’ età del ferro, dove vige la legge del più forte,
    l’ egoismo più bestiale e la perfidia e la corruzione più ottuse e maligne. I Russi sanno che i Popoli europei sono succubi di questa mostruosa macchina che è stata costruita letteralmente sulle loro teste. Nella UE non esiste più nè democrazia, nè stato di diritto, nè la più semplice nozione di umanità. I popoli europei non hanno alcuna voce in capitolo nelle decisioni prese a Bruxelles, e nei singoli Stati. Basti l’ esempio delle migliaia di cittadini francesi uccisi o storpiati a vita per aver osato opporsi per anni alle politiche bestiali intraprese nel loro Paese, senza ottenere nulla se non una repressione selvaggia, sanguinaria, di una violenza primordiale. Da un’ Italia allo stremo ringraziamo pertanto i fratelli Russi, fratelli in quanto discendenti dagli stessi progenitori culturali (pensiamo a San Pietroburgo, una città architettonicamente italiana, nel cui splendido Ermitage sono esposti i quadri di Leonardo, o alla parola Tsar, che deriva dal nostro grande condottiero Gaio Giulio Cesare, come
    l’ immensa patrimonio letterario e musicale russo che ha elevato ed educato generazioni di Italiani). Oggi, Voi rappresentate la Civiltà, noi, nostro malgrado, l’ Anti-Civiltà e lo avete dimostrato in questa drammatica occasione. Sappiate però che non sono i popoli europei, pur imbarbariti da una classe dirigente che si può definire solo criminale, a voler muovere guerra contro di Voi, ma la stupida, crudele e antiumana dittatura che li schiaccia. Un Italiano”

    • atlas
      28 Marzo 2020

      confermo parola per parola. Un Duo Siciliano

  • Francesco
    27 Marzo 2020

    Solo un grazie a Putin difronte alla incapacità dell’ organizzazione dell’Europa…

    • ouralphe
      28 Marzo 2020

      Mi dispiace contraddirti, ma l’ organizzazione europea è efficientissima, e l’ Italia è oggetto delle sue attenzioni. Non sono inefficienti. Sono Nemici.

  • Mardunolbo
    27 Marzo 2020

    Ho inserito in altro commento quel che il governo fa alla Russia nonostante invio di aiuti con medici militari esperti . Anche io insisto nel sottolineare che nessun aiuto è arrivato dalla NATOmerda e dagli Usa.
    Comunque voglio sottolineare un’altra volta a chi fosse sfuggito , la gran PORCATA di inviare una nave militare in Mar Nero tanto per rompere le balle alla Russia.
    Ciascuno si faccia la traduzione automatica da google.
    Faccio notare che per intercettare le due navi NATOmerda, un aereo russo è scomparso in mare e pilota deceduto…
    http://avia.pro/news/italiya-otplatila-rossii-za-pomoshch-otpravkoy-k-krymu-boevogo-korablya-s-krylatymi-raketami

    • Alessandro
      28 Marzo 2020

      8 brigate, ogni brigata è composta da 4/6000 unità militari.
      Quindi in Italia abbiamo minimo 30 mila miltari russi. Molti direi in un protettorato usa.

      • atlas
        28 Marzo 2020

        ci sarebbero quì 30.000 militari russi ? Fonte ? Si sparano cannonate o palle di cannone … ?

  • eusebio
    27 Marzo 2020

    Gli USA ci hanno fregato i tamponi, la Germania le mascherine, e poi rompono le scatole se qualcuno ci aiuta.
    Gli yankee ormai sul pano militare fanno ridere i polli, le altre potenze occupano gli spazi che la loro irreversibile decadenza lascia liberi però continuano imperterriti a tenere sul posto le loro basi militari pensando che servano a qualcosa.
    Hanno perso pure la loro flotta di porterei, la classe Nimitz ormai è vecchia di decenni e le poche che non sono in bacino in attesa del disarmo sono in giro con l’equipaggio che prega per non finire a fondo, la nuova portaerei Gerald Ford ha una montagna di malfunzionamenti, il più importante la catapulta elettromagnetica di lancio degli aerei che non funzione e perfino il sistema dei WC, che si intasa di continuo.
    Ne volevano dieci, ne stanno costruendo una seconda ma forse si fermeranno lì, hanno finito i soldi.
    Ormai sono alla bancarotta, in California è morto un ragazzo di 17 di coronavirus perchè senza assicurazione sanitaria, ormai il capitalismo anglosionista è morto, speriamo che gli ispanici USA che ormai sono quasi 100 milioni impongano a breve un regime chavista.

    • ouralphe
      28 Marzo 2020

      Niente di meglio di una doccia fredda per darsi una svegliata…

    • atlas
      28 Marzo 2020

      l’ottimismo va bene Eusebio, il tifo pure, ma il realismo porta anche a considerare che il loro armamento nucleare è pur sempre fortissimo e in grado di funzionare. Possono distruggere letteralmente il mondo

      • giovanni
        28 Marzo 2020

        riusciranno i nostri eroi a fermare gli Status-6 alias Kanyon che viaggiano nelle profondità degli abissi marisi – e perciò NON intercettabili _ e che gli scoppieranno con una bella testata da 100 megatoni davanti alle loro bellissime città sulla costa atlantica / pacifica ?

        https://nuclearsecrecy.com/nukemap/

        prova qui a simulare un’esplosione di 100 MT a New York ….

        • atlas
          28 Marzo 2020

          questo si sa che anche loro verranno colpiti, io tifo per la Russia

          però i bombardieri e le bombe atomiche usa, potentissime, sono già ai loro confini …

        • ouralphe
          28 Marzo 2020

          Se vogliono la rissa nucleare non c’è alcun problema. Non siamo interessati al.mondo che hanno in mente Lorsignori, di cui stiamo avendo un piccolo assaggio..

        • ouralphe
          28 Marzo 2020

          Anche Izzy 1 e Izzy 2 saranno accarezzate dalla dolce brezza nucleare. Non si illudano.

  • Eugenio Orso
    27 Marzo 2020

    Gli italiani, in maggioranza, sono idioti lobotomizzati e zombi occidentaloidi.
    Credono alle puttane mediatiche serve della cloaca occidentale usanglogiudaica.
    Per questo meritano di morire, se non per il virus moriranno per il mes.
    Allora, in punto di morte, potranno ringraziare usa, germania, nato, uem, troika e tutta la compagnia criminale.

    cari saluti

  • ouralphe
    27 Marzo 2020

    La rissa è inevitabile purtroppo…

    • atlas
      28 Marzo 2020

      se questi isterismi fossero successi a Napoli o a Palermo avrebbero già manganellato e arrestato. Ecco perchè non durerà molto sta storia

      • ouralphe
        28 Marzo 2020

        In Sicilia le forze dell’ ordine sono giudiziose ed educate.

        • atlas
          29 Marzo 2020

          per te che sei un’uniforme in uniforme. Venduto agli italiani e collaborazionista. Una volta, ma anche ora, se solo facevi domanda di arruolamento o ti vedevano colloquiare con i carabinieri piemontesi nessuno ti rivolgeva la parola più. Nessuno dimentica le stragi che fecero con i bersaglieri nelle Due Sicilie. Io l’ho fatto quel servizio per Roma, ma solo in italia e solo per manganellarli, in altri tempi e per poco: Torino, Genova e Milano, il triangolo della massoneria. E qualche soddisfazione nei confronti di quelle persone sinistre me la sono presa. Mi avranno pure rinchiuso alla fine, ma certe ferite che feci io non si rimarginano

          (ti disprezzo sempre di più)

          https://www.youtube.com/watch?v=MjQR03Q193w

          • ouralphe
            29 Marzo 2020

            Sei proprio lo scemo del villaggio!

          • atlas
            29 Marzo 2020

            ‘scemo’ è un dispregiativo toscanicizzato dell’origine Semita di Shem, il Figlio prediletto di Noè. Non so se io abbia anche parte di questo sangue Arabo; può darsi, data la mia razza Mediterranea. Importante è essere bastardi il meno possibile, ma come si fa a saperlo con esattezza … si può cercare almeno con l’atteggiamento e tu di certo non sei un buon esempio

            ti disprezzo sempre di meno, ora ho altri sentimenti nei tuoi confronti e in genere il mio Allah è attento alle mie invocazioni

  • giuseppe sartori
    28 Marzo 2020

    io non capisco:
    chi c…zo compra ancora quel putridume detto giornale?
    chi c…zo guarda ancora quel vomitaticcio detto televisione?
    chi c…zo va ancora a votare?
    servono comitati civici e tribunali del popolo.

  • Josey Whales
    28 Marzo 2020

    Ve la racconto, museo puskin di mosca, 2004 ero ad installare reperti archeologici per una mostra
    sugli etruschi, entro e… prima sala, tutte le copie delle maggiori opere statuarie del rinascimento
    fiorentino, sento scalpicciare mi giro e vedo un plotone di militari portati al museo con gli ufficiali
    e guide al seguito, sbigottii per entrambe le cose.
    Gran paese grande gente , punto.
    L america a parte le zone rurali , e’ solo un gran merdaio , punto.

  • Hannibal7
    28 Marzo 2020

    30000 soldati russi in Italia???
    Io avevo letto che erano circa 120….che i bombardieri e le bombe USA siano a ridosso dei confini russi è vero…ma dubito che le usino…almeno non per primi…gli americani sono infami….programmeranno qualche fals flag per provocare un attacco russo….anch’io tifo per la Russia, peccato però che l’Italia è piena zeppa di basi americane….un bersaglio perfetto,Aviano e Ghedi per prime visti i depositi delle bombe H…mmm.non la vedo mica bene sta cosa qua….

Inserisci un Commento

*

code