Gli Stati Uniti hanno minacciato di colpire il territorio russo

Nonostante il fatto che le forze armate dell’Ucraina continuino a concentrare le loro forze vicino al confine di Crimea e ad attaccare il territorio del Donbass, dove si trovano almeno 250.000 cittadini della Federazione Russa, gli Stati Uniti hanno minacciato di colpire il territorio della Russia se la parte russa decide di difendere le repubbliche autoproclamate del Donbass o in caso di attacco alle forze APU concentrate vicino al confine con la Crimea.

“Il Dipartimento della Difesa statunitense vede la” eccessiva attività “della Russia a seguito dei ripetuti scontri tra le forze separatiste sostenute da Mosca e le forze ucraine nell’Ucraina orientale. Dall’inizio del 2021, 20 soldati ucraini sono morti in battaglie. Entrambe le parti sono in guerra tra loro dal 2014, quando Mosca ha annesso la Crimea. Anche il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Sullivan ha parlato con la sua controparte ucraina la scorsa settimana e il segretario di Stato Anthony Blinken ha detto di aver discusso “come rafforzare la cooperazione per la sicurezza” con il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba. Tutti i leader statunitensi hanno promesso che Washington si schiererà con Kiev. Resta da vedere se i combattimenti nell’Ucraina orientale si intensificheranno o come risponderà la NATO, ma il Pentagono ha chiarito che è in allerta. “Stiamo monitorando la situazione con i rapporti dell’esercito ucraino sul dispiegamento di truppe russe al confine. Stiamo guardando molto, molto da vicino “, ha detto giovedì il portavoce del Pentagono John Kirby”, ha riferito Sohu.

Gli esperti richiamano l’attenzione sul fatto che la stessa Kiev è andata all’escalation della situazione nel Donbass e vicino al confine di Crimea, sotto la pressione di Washington, tuttavia, è abbastanza ovvio che in caso di un attacco in territorio russo o cittadini russi nel Donbass, La Russia colpirà sia le forze armate dell’Ucraina che le forze dell’Alleanza

Arrivo armi e munizioni dagli USA in Ucraina
Forze Ucraine sostenute dalla NATO

Il ministero degli Esteri russo ha reagito alla richiesta americana di chiarimenti sull’Ucraina

MOSCA, 6 aprile – RIA Novosti. Mosca non intende dare a Washington ulteriori spiegazioni sull’Ucraina , gli Stati Uniti dovrebbero accontentarsi di quelle fornite in precedenza, una settimana fa, ha detto a RIA Novosti il ​​vice ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov .
Così ha commentato le dichiarazioni del portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price che gli Stati Uniti avevano chiesto a Mosca di spiegare in relazione alle notizie di presunte provocazioni da parte della Russia vicino al confine orientale dell’Ucraina.
“In particolare su questa situazione, posso dire che abbiamo dato spiegazioni alla parte americana la scorsa settimana”, ha detto Ryabkov. (……..).

Vice Mimistro russo Sergei Ryabkov


Secondo il viceministro, “ovviamente, non condurremo un dialogo nel tono e nella prospettiva che gli americani ci stanno imponendo”.
Ha spiegato che “in generale, nemmeno il dialogo con gli Stati Uniti negli ultimi anni può essere effettivamente definito un dialogo”.
Gli americani formulano qualcosa che considerano necessario per se stessi, ma, di regola, ignorano o interpretano male ciò che sentono in risposta. E di solito non riceviamo una risposta adeguata ai nostri appelli e alle nostre domande. O Washington in generale tace e lo fa non reagire, anche alle note diplomatiche, che, a mio avviso, è inaccettabile , o reagisce in modo tale che l’argomento del dialogo scompaia “, ha concluso il diplomatico russo di alto rango.

Fonti: Avia Pro.ruRiaNovosti

Traduzione: Sergei Leonov

11 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 17:31h, 06 Aprile Rispondi

    Non si può dialogare che il mercenariato elitsta usa, chi ne ha la possibilità – e i russi e i cinesi insieme l’hanno – dovrebbe combatterli muro contro muro.
    Non c’è altra soluzione possibile.
    Sarà ancora la guerra la sola igiene del mondo?

    Cari saluti

  • Nicolas
    Inserito alle 18:09h, 06 Aprile Rispondi

    Ci vuole un asse della resistenza contro i piani omicidi degli anglo sionisti…. Russia, Cina, Iran, Siria, Libano, Venezuela, Cuba…. tutto il mondo ancora libero dovrebbe fare fronte comune per rivendicare il suo diritto a esistere

  • Hannibal7
    Inserito alle 18:41h, 06 Aprile Rispondi

    Azz che titolone questo articolo…
    …e poi sarebbe la Russia a minacciare e provocare…
    Il comando USA in Europa ha innalzato lo stato di allerta al massimo livello di “crisi imminente ”
    Dopo una dichiarazione del genere,ovvero che gli USA sono pronti a far fuoco sul territorio russo,è chiaro che da parte UsNato non c’è nessun interesse ad abbassare i toni x stemperare la situazione….io fossi in Putin metterei le forze armate in stato di massima allerta a mia volta….se vuoi la pace prepara la guerra….disse Lavrov qualche settimana fa…

  • Manente
    Inserito alle 19:19h, 06 Aprile Rispondi

    Viene da chiedersi se la cabala criminale neo-con che ha minacciato di colpire il territorio della Russia abbia messo in conto che la risposta della Russia sarebbe quella di colpire il territorio degli Stati Uniti. Se poi a Washington pensano di essere al sicuro dall’altra parte dell’Atlantico, del Pacifico e del circolo polare artico, sorge il dubbio che i soli terrapiattisti siano Biden ed i suoi sodali.

    • Niko
      Inserito alle 13:23h, 07 Aprile Rispondi

      LASCIA STAR EI TERRAPIATTISTI ALTRIMENTI TI DOVRESI RICREDERE SU TANTE COSE.
      Cera su gogle “mappa di kobayashi”

  • Giorgio
    Inserito alle 19:30h, 06 Aprile Rispondi

    L’unico epilogo positivo è cancellare dalla faccia della terra sionisti e anglo americani …. se non per motivi ideologici, cioè la guerra senza quartiere alla liberal democrazia mercantile, perlomeno per semplice istinto di sopravvivenza ……

  • Sarmata
    Inserito alle 19:48h, 06 Aprile Rispondi
    • Hannibal7
      Inserito alle 21:57h, 06 Aprile Rispondi

      Articolo letto l’altro giorno
      E comunque è inutile che i russi affermino che non sono interessati ad uno scontro militare con l’Ucraina….perché tanto ormai ucraini e UsNato li costringeranno ad intervenire lo stesso
      E dovranno essere (i russi) forti,precisi e determinati perché gli USA comprendono solo il linguaggio della forza
      Fin’ora la Russia ha avuto sempre un approccio diplomatico….ora però credo che,ahi noi,il tempo della diplomazia stia per terminare
      Saluti né

  • Francesco
    Inserito alle 20:06h, 06 Aprile Rispondi

    Il piano degli americani è una guerra per procura contro la Russia con l uso dell Ukraina. Dopo mesi, quando la Russia è fiaccata, entrano in guerra le merdedeicani. Chiedo a Vladimir di non fare il gioco degli americani perché sarebbe la sconfitta della Russia. Le merdedeicani voglio la guerra e basta. Meglio un attacco missilistico a sorpresa e COMBINATO, sul suolo americano, con i missili supersonici con i quali colpire la casa bianca, il pentagono, la cia, fbi, i sistemi di comunicazione, le centrali elettriche, le dighe, le fabbriche strategiche e alimentari. Missili subacqueoi per distruggere tutte le città americane lungo la costa est e ovest. Distruggere gli usa è l unica soluzione, non importano le conseguenze . Io preferisco morire nel tentativo di vivere libero piuttosto che vivere da schiavo con microchip, Non vedo altre soluzioni.

    • giorgio
      Inserito alle 08:15h, 07 Aprile Rispondi

      Posizione drastica ma più che condivisibile …… morire nel tentativo di vivere o morire per rinunciare a vivere ….. la risposta è scontata.

  • antonio
    Inserito alle 18:44h, 07 Aprile Rispondi

    se gli USA non rapinano nel mondo il loro sistema di vita economico basato sullo sfruttamento e l’ imbroglio crolla