Gli Stati Uniti hanno minacciato di colpire il territorio russo

Nonostante il fatto che le forze armate dell’Ucraina continuino a concentrare le loro forze vicino al confine di Crimea e ad attaccare il territorio del Donbass, dove si trovano almeno 250.000 cittadini della Federazione Russa, gli Stati Uniti hanno minacciato di colpire il territorio della Russia se la parte russa decide di difendere le repubbliche autoproclamate del Donbass o in caso di attacco alle forze APU concentrate vicino al confine con la Crimea.

“Il Dipartimento della Difesa statunitense vede la” eccessiva attività “della Russia a seguito dei ripetuti scontri tra le forze separatiste sostenute da Mosca e le forze ucraine nell’Ucraina orientale. Dall’inizio del 2021, 20 soldati ucraini sono morti in battaglie. Entrambe le parti sono in guerra tra loro dal 2014, quando Mosca ha annesso la Crimea. Anche il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti Sullivan ha parlato con la sua controparte ucraina la scorsa settimana e il segretario di Stato Anthony Blinken ha detto di aver discusso “come rafforzare la cooperazione per la sicurezza” con il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba. Tutti i leader statunitensi hanno promesso che Washington si schiererà con Kiev. Resta da vedere se i combattimenti nell’Ucraina orientale si intensificheranno o come risponderà la NATO, ma il Pentagono ha chiarito che è in allerta. “Stiamo monitorando la situazione con i rapporti dell’esercito ucraino sul dispiegamento di truppe russe al confine. Stiamo guardando molto, molto da vicino “, ha detto giovedì il portavoce del Pentagono John Kirby”, ha riferito Sohu.

Gli esperti richiamano l’attenzione sul fatto che la stessa Kiev è andata all’escalation della situazione nel Donbass e vicino al confine di Crimea, sotto la pressione di Washington, tuttavia, è abbastanza ovvio che in caso di un attacco in territorio russo o cittadini russi nel Donbass, La Russia colpirà sia le forze armate dell’Ucraina che le forze dell’Alleanza

Arrivo armi e munizioni dagli USA in Ucraina
Forze Ucraine sostenute dalla NATO

Il ministero degli Esteri russo ha reagito alla richiesta americana di chiarimenti sull’Ucraina

MOSCA, 6 aprile – RIA Novosti. Mosca non intende dare a Washington ulteriori spiegazioni sull’Ucraina , gli Stati Uniti dovrebbero accontentarsi di quelle fornite in precedenza, una settimana fa, ha detto a RIA Novosti il ​​vice ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov .
Così ha commentato le dichiarazioni del portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price che gli Stati Uniti avevano chiesto a Mosca di spiegare in relazione alle notizie di presunte provocazioni da parte della Russia vicino al confine orientale dell’Ucraina.
“In particolare su questa situazione, posso dire che abbiamo dato spiegazioni alla parte americana la scorsa settimana”, ha detto Ryabkov. (……..).

Vice Mimistro russo Sergei Ryabkov


Secondo il viceministro, “ovviamente, non condurremo un dialogo nel tono e nella prospettiva che gli americani ci stanno imponendo”.
Ha spiegato che “in generale, nemmeno il dialogo con gli Stati Uniti negli ultimi anni può essere effettivamente definito un dialogo”.
Gli americani formulano qualcosa che considerano necessario per se stessi, ma, di regola, ignorano o interpretano male ciò che sentono in risposta. E di solito non riceviamo una risposta adeguata ai nostri appelli e alle nostre domande. O Washington in generale tace e lo fa non reagire, anche alle note diplomatiche, che, a mio avviso, è inaccettabile , o reagisce in modo tale che l’argomento del dialogo scompaia “, ha concluso il diplomatico russo di alto rango.

Fonti: Avia Pro.ruRiaNovosti

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM