Gli Stati Uniti hanno creato il Daesh (ISIS) per seminare il caos nel mondo, avverte la Siria

Un alto funzionario siriano avverte che la creazione del gruppo terroristico Daesh (ISIS) è stato un progetto statunitense per creare caos e terrore nel mondo.

“Daesh è un progetto di fabbricazione americana che mira a seminare caos, paura e omicidi nei paesi del mondo e a distruggerli sistematicamente ”, ha affermato il governatore della provincia siriana di Al-Hasakah (nordest), Qasan Halim Jalil.

Jalil ha anche criticato il silenzio della comunità internazionale e dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) di fronte al dispiegamento di migliaia di terroristi Daesh da parte degli Stati Uniti in Siria.

Inoltre, ha criticato il ruolo inefficace e negativo delle organizzazioni internazionali e delle Nazioni Unite negli scontri tra le cosiddette forze democratiche siriane (SDF), una milizia curda sostenuta da Washington, ed elementi Daesh nella provincia.

Al riguardo, ha denunciato che durante i recenti scontri tra miliziani curdi e Daesh, più di 4.000 famiglie, ovvero circa 30.000 civili, sono state sfollate dai quartieri meridionali di Al-Hasaka. Lo sfollamento di queste persone, secondo il governatore, è dovuto ai bombardamenti degli aerei statunitensi e al falso conflitto tra Daesh e miliziani affiliati agli Stati Uniti.
Washington e i suoi alleati sono insediati in Siria dal 2014, senza un’adeguata autorizzazione da parte del governo siriano, con il pretesto di combattere il gruppo terroristico Daesh. Nel frattempo, come ammise ai suoi tempi l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, quelle truppe sono state utilizzate nel paese arabo per cercare e saccheggiare le risorse petrolifere nel nord est della Siria.

Forze USA in Siria

Inoltre, le truppe di occupazione si sono dedicate a sostenere, a vario titolo, le bande estremiste presenti in Siria, con l’obiettivo finale di rovesciare il governo siriano.

Analisti russi: con gli Stati Uniti, i terroristi si sentono tranquilli in Siria
Da parte sua, il governo di Damasco ha più volte denunciato la presenza militare delle forze di occupazione statunitensi in Siria, accusando Washington di rifornire, addestrare, finanziare e armare bande terroristiche, al fine di rovesciare il legittimo Esecutivo del presidente siriano, Bashar al- Assad, che ha promesso più e più volte di sottrarre il Paese ai terroristi ed espellere gli invasori.

Nota: Esiste una ampia documentazione e prove inconfutabili della complicità dei servizi di intelligence USA nella creazione del Daesh, assieme all’Arabia Saudita ed al Qatar. Fra l’altro la clamorosa confessione dell’ex premier del Qatar e di vari esponenti dell’Amministrazione Obama, oltre che dell’ex ambasciatore USA in Siria. Il progetto prese il via per dare agli USA il pretesto di rovesciare i governi di Siria ed Iraq e procedere ad una balcanizzazione della regione secondo un piano prestabilito. Il piano è fallito grazie all’intervento della Russia e delle forze della resistenza (Esercito siriano, Hezbollah ed Iran) che hanno combattuto una guerra sanguinosa contro i terroristi ed i loro sponsor.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM