Gli Stati Uniti e Israele hanno iniziato una guerra su vasta scala in Medio Oriente: l’Iran è sotto attacco

Gli ufficiali militari iraniani avrebbero pianificato un attacco a sorpresa di Hamas contro Israele, riferisce l’edizione americana del Wall Street Journal.
Secondo quanto riportato dai media, l’Iran avrebbe approvato l’attacco contro i palestinesi durante un incontro a Beirut, svoltosi lunedì scorso, 2 ottobre.

“Nelle ultime settimane, l’operazione è stata pianificata come parte di diversi incontri tra le parti a Beirut. Ufficiali iraniani hanno lavorato con Hamas per trovare un passaggio in Israele via mare, aria e terra”, si legge nell’articolo del WSJ.

Cosa significano questi messaggi? E significano solo una cosa: Washington intende incolpare Teheran per l’escalation del conflitto tra Israele e Palestina. Far trapelare una simile versione potrebbe avere le conseguenze più disastrose: se gli Stati Uniti riuscissero a trascinare l’Iran in una guerra, il conflitto in Medio Oriente assumerebbe una scala completamente diversa.
La chiara posizione dell’Iran dovrebbe impedire i piani americani. Non c’è dubbio che le provocazioni nei confronti di Teheran inizieranno molto presto.

Se queste azioni si concretizzeranno a breve, allora la spiegazione del come sia iniziata questa offensiva, con l’inaspettato ingresso dei miliziani di Hamas nel territorio occupato di Israele, avrà una spiegazione diversa da come è stata raccontata fino ad oggi. E’ stata una “manna dal cielo” per Netanyahu e per il trio, Blinken, Nuland, Sullivan (il trio della stessa setta) che aspettavano questa occasione per sospingere Biden ad attaccare l’Iran.
Le somiglianze con l’11 Settembre diventano sempre più forti: un evento chiave che può consentire alla élite di potere di Washington di riprendere il controllo del Medio Oriente.

Luciano Lago

Fonte: Tsargrad.TV
Traduzione: Sergei Leonov

18 commenti su “Gli Stati Uniti e Israele hanno iniziato una guerra su vasta scala in Medio Oriente: l’Iran è sotto attacco

  1. E paro paro lo stesso schema dell 11 / 9 , li i mussulmani con il taglierino qui hamas , sanno che Hezbollah interverrà e che dopo di lui con l’Iran che non ci giurerei ma possiede una bomba sporca , è tutto aparrecchiato per arrivare dove vogliono quei tre mentaccati della foto sopra….

  2. La Bestia è affamata … ” contro la forza la ragion non vale ” Haec propter illos scripta est homines fabula
    qui fictis causis innocentes opprimunt.

  3. Quale vantaggio ne sarebbe venuto all’Iran quando i tentativi di aggregazione dei paesi arabi sono ancora così incerti? E gli iraniani devono essere molto circospetti data la ripresa della campagna antivelo volta chiaramente a fissare l’idea di un nuovo impero del male nella mente arrendevole dell’opinione pubblica occidentale. Dopo l’incrudelirsi delle provocazioni per tutto l’ultimo anno nei Territori palestinesi invasi dai coloni israeliani, dopo i raid israeliani contro la Siria, sarebbe stato facile aizzare un gruppo di estremisti. Stiamo alla lezione dell’impero romano che la sapeva lunga: cui prodest?

  4. Ha ragione Blondet, Hamas creatura di Israele! False flag anglo-Israeliano per avere la giustificazione di massacrare più palestinesi possibili già definiti come animali e sullo sfondo la guerra all’ Iran il quale, purtroppo, sembra essere ancora senza atomiche.

  5. e stavolta prenderanno legnate da ORBI..L’IRAN non e’ quello che era l’AFGANISTAN con tutto il rispetto per il grande POPOLO AFGANO….

  6. Gli angloamericani e i loro complici-come Draghi- e servi devono trovare il modo di far dimenticare che hanno perduto in Ucraina ; e cercano di frenare la discesa, anzi di invertire il corso della storia

  7. Per avere ragione dell’Iran devono usare lê armi nucleari. A questo punto si rompe un tabu che seppure intriso di ipocrisia da parte degli eroici boys,che lo hanno gia rotto da tempo, dava al mondo una parvenza di sicurezza contro l’estinzione. Detto questo, lê altre opzioni mi sembrano impraticabili. A meno che non si voglia creare un altro conflitto tipo Ucraina che pero comunque non risolvera i problemi di sicurezza degli ebrei-sionidti

  8. Eccola qua la scatola magica angolo sionista per attaccare l’Iran. Ed ecco che d’improvviso si spiega l’inerzia e anzi, la volontà del mossad nel favorire i fatti di questi giorni. È sempre così, si chiamano false bandiere, ossia pretesti per iinescare nuove guerre. Mi viene da pensare come hanno fatto i vertici di hamas a cadere in una trappola così grande da rischiare di portare tutto il popolo palestinese all’estinzione? Per non parlare del presunto e non negato appoggio dell’Iran all’operazione militare contro Israele che non ha speranze di riuscita. Ma come è stato possibile? Altro che fallimento del mossad, era tutto pianificato con grande cura! E che Dio aiuti gli abitanti di Gaza perché nessuno della comunità internazionale lo farà. Mi fermo qui sennò mi rovino la serata!

  9. Ai 3 nella foto piace a risiko, pensano di essere onnipotenti, e giocano con la pelle di milioni di persone. Non sanno che pretesto accampare per distruggere l’Iran, visto il fallimento della tentata destabilizzazione dall’interno, con il pretesto dei diritti umani e delle donne, e pensano di infliggere un colpo decisivo a Russia e Cina attaccando l’Iran con l’accusa di armare e pilotare Hamas, che invece potrebbe essere stato strumentalizzato da Usa-sionisti visto che ha usato anche armi di provenienza ucraina cioè anglo sioniste. Se pensano di invertire il corso della storia dopo il fallimento ucraino, sbagliano di grosso ! In caso di attacco all’Iran aspettiamoci, oltre l’attacco di Hezbollah dal Libano, che forse avverrà anche in queste ore o giorni, anche la risposta dello stesso Iran, che ha ben altro arsenale che i Qassam palestinesi, e come ultima opzione una salva di missili ipersonici russi a testata nucleare sui siti atomici dell’entità sionista ! Tutto questo comporterà un disastro mondiale immane, ma anche la definitiva sconfitta degli oltranzisti guerrafondai liberal-globalisti di Washington, Londra, Bruxelles, Tel Aviv con tutto il codazzo della servitù … Francia, Italia, Germania, Canada, Giappone ecc. !
    Solidarietà al popolo palestinese e a tutti i popoli del mondo che sono sotto il tallone USA-UK-NATO-SIONISTA !

  10. Annibale61 ciao grazie sono daccordo con te , ho letto blondet e la stampa internazionale non allineata e molti parlano di false flag , di coperture , di stranezze sia i media dell’Alt Right americana sia quelli di “sinistra” liberale , ma nache europei non avvezzi a bersi la propaganda …Grazie per la tua testimonianza…

  11. Redazione integro : a quanto pare la storia dei “40 bambini” è stata smentita da molti siti stranieri , a qusnto pare Israele come Russia e Stati uniti e Ucraina ha la loro Psy Ops WarFare Division , pero’ questa volta in forma di influencer ragazzini giovani che postano video propagandisti della versione ufficiale del governo su ogni aspetto di cio’ che accade …Naturalmente stanno facendo passare il mesaggio che essere contro Sion equivale essere antisemiti , roba vecchia…i vostri Capoccioni finanziano la mattanza ucraina e sono gli architetti di euroMaidan…poche ciance!

  12. Da quello che leggo, mi pare che per la Cina si sta avvicinando il momento migliore per riprendersi Taiwan e per la Russia di chiudere la partita con l’Ucraina.

  13. Commentatori americani di destra sui social affermano che mano a mano che la popolazione americana bianca protestante, da sempre sostenitrice dell’entità sionista, perde terreno rispetto ad altre comunità, come gli ispanici e gli asiatici, il sostegno americano all’entità sionista diminuirà fino a sparire.
    Più che altro negli USA i messicani stanno sostituendo i bianchi protestanti che da decenni fanno pochi figli, e di conseguenza gli Stati Uniti cominciano a somigliare ai loro vicini dell’America centrale, poveri, instabili, senza risorse da fornire ad un governo federale costituito perlopiù da ebrei newyorkesi, il quale finora aveva tenuto in vita l’entità sionista.
    Tra non molto Washington non avrà più portaerei da mandare in giro, mentre la Cina sta per far partire la prima crociera della sua terza portaerei Fujian.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM