GLI STATI UNITI CHIEDONO ALL’EUROPA DI COMBATTERE CONTRO LA CINA E LA RUSSIA

Il segretario alla Difesa americano Mark Esper ha affermato che gli Stati Uniti rafforzeranno la lotta contro Russia e Cina e solleciteranno l’Europa a pensarci per aggregarsi alla stessa lotta.
“La politica estera russa continua a ignorare le norme internazionali”, ha dichiarato il capo del Pentagono. Esper ha notato il rischio di una “invasione russa” di un paese vicino e delle azioni di Mosca in Siria.

Ha aggiunto che Russia e Cina vogliono distruggere l’ordine internazionale.
Esper ha descritto una serie di questioni relative alla Cina, dalla sua espansione economica al furto della tecnologia. “Vorrei avvertire i miei amici in Europa – questo non è un problema in qualche paese lontano che non ti riguarda”, ha detto il ministro. Dubitava anche che, osservando gli eventi di Hong Kong, si potesse parlare del rispetto della promessa di Pechino di osservare il principio di “un paese – due sistemi”.
All’inizio di settembre, è stato riferito che il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha sospeso 127 diversi programmi di costruzione al fine di stanziare 3,6 miliardi di dollari per la costruzione di recinzioni al confine con il Messico.


Nota: Interessante notare che gli USA, che sono da molto tempo il paese che ignora e viola le norme internazionali, straccia i trattati sottoscritti in precedenza, utilizza la sua forza militare per invadere e sottomettere altri paesi, vedi Libia, Iraq, Afghanistan o, in alternativa, sobilla guerre per procura utilizzando truppe mercenarie (vedi Siria), manovra per rovesciare regimi e creare governi fantoccio, emettono sanzioni ed embarghi contro altri paesi, in violazione delle leggi internazionali, oggi si arrogano il dirittto di accusare gli altri, la Russia in particolare, di ignorare le norme internazionali.
Desta meraviglia che Washington utilizzi la sua rozza propaganda per convincere i paesi europei, in un modo o nell’altro, esercitando pressioni e ricatti, a sottostare alle proprie regole ed a partecipare alla campagna di ostilità e di provocazioni contro due grandi paesi che in questo momento sono importanti partner dei paesi europei.
Sembra legittimo chiedersi oggi dove siano i “sovranisti”, ovvero quei partiti o quei movimenti che si appellano ad diritto di ogni paese ad esercitare una politica autonoma senza subire pressioni e ricatti da grandi potenze. Se qualcuno ha visto in giro in Europa dei veri sovranisti, prointi a sfidare la tracotanza dell’Impero USA, dia subito un segnale e saremo tutti a plaudire a tale soggetto che, francamente non ci sembra esistere sulla scena europea.

Fonte: News Front

Traduzione e nota: Luciano Lago

6 Commenti

  • atlas
    8 Settembre 2019

    sed vaste nome in codice : max dewa, arruolati, è arrivato il tuo momento

  • eusebio
    8 Settembre 2019

    I grandi paesi europei ai neocons sionisti non se li filano proprio più, a sfidare la Cina nel Golfo Persico per impedirle di comprare petrolio iraniano non ci hanno portato nessuno, in Siria a parte un pugno di francesi mandati dagli giudei Attali e Levy attraverso il loro amichetto dell’Eliseo si sono andate Norvegia e Danimarca, nessun europeo vuole combattere per Israele, europei ed ebrei si odiano, e Israele è il primcipale nemico dell’Europa, che fa il tipo compatta per l’Asse sciita e le sue bellicose milizie assetate di sangue israeliano.
    Forza Hezbollah, l’Europa è con te.

    • atlas
      8 Settembre 2019

      magari fosse tutto così bello, credo invece che la realtà sia un pò diversa e più brutta, a cominciare dalle stime censitorie dei giudei: nessuno sa quanti questi sono realmente oggi in Europa; se ci aggiungiamo poi i massoni tieni presente che a livello di classe dirigente e politicante statale lo sono almenopiù della metà, mentre di quelli che hanno in mano l’economia, ma anche medio imprenditori e industriali o anche solo medio e grandi commercianti lo sono 8 su 10

  • Mirko
    8 Settembre 2019

    Intanto, il tg3, ieri sera, ha dichiarato che nel 2014 la Russia ha occupato militarmente la Crimea… Si prepara l’opinione pubblica ad una giusta, democratica e benedetta da Dio in persona campagna di difesa della sacra e inviolabile libertà contro la feroce e insensata oppressione del “nemico”? Anche le “cronache cinesi” a proposito dei fatti di Hong Kong sembrano potersi declinare al medesimo modo.

  • amadeus
    8 Settembre 2019

    Solo gli sciocchi e i corrotti senza onore ne patria possono aderire alle richieste di questo signore dal sorriso satanico, il resto, quelli che vivono con gli occhi aperti e ragionano con il proprio cervello non li considerano per niente, gli stati europei stanno vedendo come é impostata la politica u.s.a ad personam ovvero a cazzi propri, stiamo vedendo oltre alle altre cose, che loro si sono subito azionati per costruire un muro contro l’invasione di immigrati clandestini, mentre dall’altra parte, finanziano generosamente l’immigrazione clandestina dei nordafricani e musulmani verso i paesi europei di cui l’Italia é la nazione che ne subisce le conseguenze più pesanti anche grazie ai traditori di casa. Come possiamo essere noi europei ( nel senso geografico della parola ) a essere alleati di questa gente falsa e infida nel proprio dna. Noi siamo un paese indipendente nelle nostre decisioni e lo saremo sempre, il fatto che certe decisioni ci vengono imposte dai solidi traditori prezzolati non significa che siamo d’accordo.

  • Sandro
    9 Settembre 2019

    “Ha aggiunto che Russia e Cina vogliono distruggere l’ordine internazionale.”
    Ah, questa è buona, talmente buona che la voglio incorniciare per metterla in bella mostra in casa mia anche a monito scherzoso per amici e conoscenti in visita. Tale avvertimento avrebbe avuto senso se l’ultima parte della frase fosse stata sostituita con : ……vogliono “rompere le uova nel paniere” – nel loro.

Inserisci un Commento

*

code