Gli Stati Uniti avvertono sul rafforzamento della “partnership” di difesa dell’Iran e della Russia


Washington accusa Mosca di offrire a Teheran “un livello di supporto militare e tecnico senza precedenti”.

Gli Stati Uniti hanno accusato la Russia di fornire assistenza militare avanzata all’Iran, compresi i sistemi di difesa aerea, poiché hanno avvertito dell’approfondimento dei legami di difesa tra Mosca e Teheran, con la Russia che utilizza droni iraniani per colpire obiettivi in ​​​​Ucraina.

Il portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale della Casa Bianca, John Kirby, ha citato le valutazioni dell’intelligence statunitense per le accuse, affermando che la Russia stava offrendo all’Iran “un livello senza precedenti di supporto militare e tecnico che sta trasformando la loro relazione in una vera e propria partnership di difesa”.

Washington ha precedentemente condannato la cooperazione in materia di sicurezza tra Iran e Russia, ma venerdì ha descritto un’ampia relazione che coinvolge attrezzature come elicotteri e aerei da combattimento, nonché droni, con questi ultimi elementi che hanno portato a nuove sanzioni statunitensi.

Kirby ha affermato che la Russia e l’Iran stanno prendendo in considerazione la creazione di una catena di montaggio di droni in Russia per il conflitto ucraino, mentre la Russia sta addestrando i piloti iraniani sul caccia Sukhoi Su-35, con l’Iran che potrebbe ricevere consegne dell’aereo entro l’anno.
“Questi aerei da combattimento rafforzeranno in modo significativo l’aviazione iraniana rispetto ai suoi vicini regionali”, ha detto Kirby.
Le potenze occidentali hanno accusato l’Iran di fornire droni alla Russia per la sua guerra contro l’Ucraina, mentre Mosca martella le infrastrutture energetiche del paese alla ricerca di un vantaggio nel sanguinoso conflitto.
Kirby ha affermato che gli Stati Uniti sanzioneranno tre entità con sede in Russia attive nell'”acquisizione e utilizzo di droni iraniani”.

Le sanzioni si applicano alle forze aerospaziali russe, al 924° Centro statale per l’aviazione senza pilota e al comando dell’aviazione da trasporto militare.
“Gli Stati Uniti continueranno a utilizzare ogni strumento a nostra disposizione per interrompere questi trasferimenti e imporre conseguenze a coloro che sono impegnati in questa attività”, ha affermato il segretario di Stato Antony Blinken in una dichiarazione sulle sanzioni.

Il mese scorso, Teheran ha ammesso di aver inviato droni in Russia, ma ha insistito sul fatto che fossero stati forniti prima dell’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca.

Portavoce USA lancia l’allarme sull’alleanza Russia Iran

Fonte: Al Jazeera
“Affari sordidi”, dicono a Londra
Gli Stati Uniti ritengono inoltre che l’Iran stia valutando la vendita di “centinaia di missili balistici” alla Russia, ha affermato Kirby.

Il ministro degli esteri del Regno Unito James Cleverly ha preso di mira i “sordidi accordi” tra Mosca e Teheran, affermando in una dichiarazione che l’Iran aveva inviato droni in Russia in cambio di “supporto militare e tecnico” da Mosca.

Questo “aumenterà il rischio che rappresenta per i nostri partner in Medio Oriente e per la sicurezza internazionale”, ha affermato Cleverly, promettendo che “il Regno Unito continuerà a denunciare questa “disperata” alleanza e a tenere entrambi i paesi in considerazione”.
Nota: Sembra però che “disperati” siano piuttosto gli anglosassoni che non si aspettavano questa cooperazione e partnership fra i due paesi che hanno lo stesso nemico in comune.

Da parte sua, Mosca ha accusato l’Occidente di fornire armi all’Ucraina che stanno finendo nelle mani di malintenzionati, non solo in Europa ma anche in Africa e Medio Oriente.
Nota: L’Ucraina è un buco nero di corruzione e di commercio di armi che finiscono in mani pericolose come i gruppi terroristi e mafia.
Fonte: https://www.aljazeera.com/news/2022/12/9/us-warns-of-expanding-russia-iran-defence-partnership
Traduzione e note: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus