Gli Stati Uniti ammettono che le loro forze sono presenti nello Yemen; tuttavia, sostengono che sono lì per combattere il terrorismo (ma non ci crede nessuno )

Attraverso una dichiarazione rilasciata martedì, la Casa Bianca ha affermato che un certo numero di “personale militare statunitense è dispiegato in Yemen per partecipare alle operazioni contro Al-Qaeda nella penisola arabica e Daesh” nello Yemen.

La nota afferma inoltre che, sebbene Washington abbia terminato il suo sostegno alla campagna militare della cosiddetta coalizione a guida saudita contro lo Yemen, le sue forze armate continuano a fornire consulenza militare ai paesi membri di questa alleanza per combattere il movimento popolare yemenita Ansarolá . .

Più di 2000 forze statunitensi, in Arabia Saudita
D’altra parte, la nota precisa che le forze armate statunitensi sono dispiegate in Arabia Saudita per proteggere gli interessi del Paese nordamericano nella regione dell’Asia occidentale.

Forze speciali USA nello Yemen

“Queste forze, che operano in coordinamento con la monarchia (feudale) dell’Arabia Saudita, forniscono capacità di difesa aerea e antimissilistica e supportano l’operazione dei caccia da combattimento statunitensi. Il numero totale delle forze statunitensi nel regno dell’Arabia Saudita è di circa 2742” , si legge nel testo. . In realtà si sapeva della presenza delle forze USA nello Yemen ed erano apparse foto e documenti in proposito, non è una novità ma soltanto una ammissione ufficiale.
Questo avviene mentre in diverse occasioni lo Yemen ha messo in luce i contatti tra Washington e le bande terroristiche che lanciano operazioni parallele alla guerra imposta da Riyadh e dai suoi alleati contro la nazione più povera del mondo arabo.

Miliziani di Al Qaeda nello Yemen

Il caso più recente è apparso lo scorso aprile, quando il ministero dell’Interno yemenita ha potuto accedere a comunicazioni e dati che rivelano contatti e cooperazione tra gli Stati Uniti e Al-Qaeda nel loro Paese.

E questa era solo la punta dell’iceberg. Di tanto in tanto, vengono alla luce legami tra i gruppi terroristici Al-Qaeda e Daesh con l’Arabia Saudita , l’alleato regionale degli Stati Uniti, che, insieme ai suoi partner, ha lanciato una brutale campagna militare contro lo Yemen dal marzo del 2015 in un offensiva devastante di bombardamenti aerei che ha massacrato la popolazione civile e ha causato la peggiore carestia della storia moderna, causando decine di migliaia di vittime fra le quali in maggioranza bambini.
Un crimine denunciato dall’ONU e dai maggiori organismi internazionali di cui la Monarchia Saudita, gli Emirati Arabi e gli Stati Uniti sono ugualmente complici.

Fonte: Press Tv

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM