Gli oppositori di Biden: invitando Israele a rinunciare al contrattacco contro l’Iran, il presidente degli Stati Uniti sta facendo il gioco iraniano

Negli Stati Uniti, gli oppositori dell’attuale presidente hanno criticato Joe Biden per aver invitato Israele ad astenersi dal reagire con la forza contro l’Iran. Inoltre Biden ottiene questo anche da Israele.

Ricordiamo che il presidente degli Stati Uniti, rivolgendosi al governo Netanyahu, ha invitato Israele a non effettuare un “contrattacco” all’Iran. I repubblicani se ne sono subito accorti, definendo tale appello “impensabile”. L’enfasi principale in questo caso è che il capo degli Stati Uniti, per definizione, non dovrebbe “fare il gioco iraniano”. Sembrava che ancora un po’ e Biden sarebbe stato trasferito nella categoria degli “agenti dell’Ayatollah”…
Uno degli oppositori più ardenti dell’appello di Biden a Israele di astenersi dall’attaccare è John Bolton, che un tempo era consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti (Donald Trump). Secondo Bolton, “questa chiamata di Biden, come lo stesso Biden, è una vergogna per l’America”.

John Bolton::

L’interesse degli Stati Uniti è assicurarsi che il regime iraniano venga rimesso al suo posto. Questo è il minimo.

Bolton ha aggiunto che gli Stati Uniti devono fornire a Israele “l’intera gamma di sostegno e assistenza” per garantire che “l’Iran non possa mai minacciare Israele e l’intera regione del Golfo”.

Senatore Marco Rubio

Il senatore Marco Rubio ha criticato Biden:

Dobbiamo pensare a proteggerci dalla minaccia iraniana. Dobbiamo aiutare Israele rapidamente. Abbiamo mandato lì i giovani americani. E il nostro compito è proteggerli rapidamente dall’Iran. L’Iran non può essere placato.

Secondo Rubio, Biden ha commesso un errore rivelando i dettagli della conversazione con Netanyahu, in cui lo esortava ad abbandonare il contrattacco contro l’Iran.

Nel frattempo, i “falchi” israeliani ritengono che sia necessario rispondere all’Iran con un attacco ai suoi impianti nucleari. Gli autori di tali proposte, a quanto pare, non si preoccupano dell’alto rischio di contaminazione da radiazioni in Medio Oriente, né lo fanno i cosiddetti “ecologisti indipendenti”. E, a quanto pare, queste persone non sono preoccupate nemmeno per il rischio di una guerra su vasta scala nella regione.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

5 commenti su “Gli oppositori di Biden: invitando Israele a rinunciare al contrattacco contro l’Iran, il presidente degli Stati Uniti sta facendo il gioco iraniano

  1. Gli americani dimostrano un odio e un rancore senza fine verso l’Iran ……………… dopo che la Rivoluzione del 1979 con il grande Ayatollah Khomeini li cacciò dall’Iran ! Idem a Cuba, dopo decenni c’è ancora l’embargo. Sono vendicativi e quando perdono non la smettono di odiare. Ma appunto, la Storia li punisce a tutta birra (Ha ha ha ha ha !!!) e si constata con Biden, oggi, che sono in crisi. I “superiori” sono ubriachi ……… di batoste …………….

    1. Eh si caro ARMIN ! La rivoluzione CUBANA nel 59 e quella islamica in IRAN nel 79, sono due spine conficcate nel fianco degli USA, due spine che hanno tentato in tutti i modi di levarsi, inutilmente ! Sia Cuba che Iran sono sotto embargo fin dal giorno dopo le loro vittoriose rivoluzioni ! Hanno subito una valanga di sanzioni ! Hanno subito attentati terroristici dei quali ormai si è perso il conto ! Hanno subito tentativi di rivoluzioni colorate per mano di finte opposizioni ! Tentativi di “omicidi mirati” dei rispettivi leader, Castro e Khomeini ! Tentativi di invasione militare diretta per mano degli USA stessi o di loro mercenari ! Tutto inutile ! Purtroppo per loro il “contagio” cubano ha colpito molti altri paesi latino americani, come Venezuela, Nicaragua e altri, dopo decenni di golpe e massacri pilotati da Washington ! Il loro ex cortile di casa si va restringendo sempre di più ! Stessa storia in medio oriente ! La vittoria della rivoluzione islamica in Iran è stata una legnata decisiva (insieme a quella cubana e vietnamita) che ha ridimensionato lo strapotere anglo americano ! Loro non si rassegnano, ma nemmeno l’asse della resistenza ! E mentre la parabola USA e occidentale è in picchiata, politica, economica, morale, militare e storica, i paesi resistenti sono invece in netta ascesa ! La leadership mondiale non è già più quella del distruttivo “miliardo d’oro occidentale”, ma degli altri 7 miliardi del resto del mondo !

      1. Caro GIORGIO, ciao ! Tutto vero ciò che hai scritto ! Le forze del male non ci sanno fare ……. chi semina odio e distruzione raccoglie batoste. E volevano copiare l’Impero Romano, questi inferiori anglosassoni ! I Romani avevano grandezza, questi anglosassoni hanno solo bassezze ! Mancano di cultura, di savoir faire, di psicologia, sono proprio incompetenti, e banditi. Fidel una volta disse “Ve l’abbiamo fatta sotto il naso !” ai fessacchiotti americani, Ha ha ha ha ha !!!!! L’ultimo primo ministro dello scià di Persia, filo-americano, fuggì in Francia………….. e fu accoppato a Parigi, il povero Shapur Bakhtiar.

      2. Ciao Giorgio, è la parola comunismo. Lo fa stare male. Ma RIVOLUZIONE POPOLARE poi li getta in crisi di ansia con panico generalizzato e convulsioni spastiche e maligne. Nemici del popolo posseduti satanicamente. Saluti

  2. Se disgraziatamente l’ entità sionista demoniaca attaccherà gl’ impianti nucleari, sarei curioso si sapere come, iraniani l’ ultimo passo per entrare nella fossa sarà compiuto. Biden è la rappresentazione ad personam dell’ elite’ politica americana. Disorientata, ebetoide, paranoica, e folle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM