Gli Israeliani schiumano rabbia per l’impotenza lella loro aviazione che non riesce più a colpire in Siria


La Russia blocca con successo i sistemi di guerra elettronica israeliani programmati per colpire obiettivi specifici sul territorio siriano.

Il successo dei sistemi di difesa aerea siriani nel respingere gli attacchi dell’aviazione israeliana lo scorso venerdì non ha avuto nulla a che fare con le azioni degli S-400 russi, hanno affermato le forze di guerra israeliane, che stanno cercando di accusare la Russia di infrangere gli accordi esistenti, come apostillato in un rapporto pubblicato lunedì dal portale dell’aviazione russa Avia.pro .
Tuttavia, grazie alla cooperazione militare russa con la Siria, per neutralizzare le operazioni, ignorando gli accordi tra il regime e la Federazione Russa, è stato possibile bloccare completamente le missioni dei sistemi di guerra elettronica di Israele contro il Paese arabo, gli stessi che aveva precedentemente utilizzato per colpire con successo obiettivi in ​​Siria.

Le forze di guerra israeliane cercano da un mese, con scarso successo, di neutralizzare i sistemi di difesa aerea siriano e russo.
Secondo i dati raccolti dai media russi, i sistemi di difesa aerea siriani, tra cui S-300, Pantsir-S e Buk-M2E, sono accoppiati con i loro analoghi russi in Siria.

Secondo gli esperti, i sistemi di difesa aerea della Siria hanno rilevato missili israeliani al momento del loro lancio, come indicato dal fatto che anche alcuni missili sono già stati abbattuti al confine con la Siria o il Libano, e i missili lanciati dai sistemi di difesa aerea siriani continuano a inseguire i caccia bombardieri israeliani, anche nello spazio aereo libanese e all’interno dello stesso territorio del regime israeliano.

Difesa aerea siriana


I sistemi di difesa aerea siriani continuano a respingere gli assalti aerei del regime di Tel Aviv. Il 3 settembre, gli intercettori siriani di fabbricazione russa hanno distrutto 21 dei 24 missili lanciati dai caccia F-15 israeliani, segnando la terza volta che la Siria ha preso di mira con successo i missili israeliani.


Nota: Questa situazione fa schiumare di rabbia le auorità israeliane che pensavano di poter continuare a colpire impunemente le forze siriane per favorire i gruppi terroristi sostenuti dalla NATO e dallaTurchia.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione e nota: Luciano Lago

4 Commenti
  • Annibal61
    Inserito alle 09:15h, 07 Settembre Rispondi

    Dico io…un missilino (non atomico) piccolino piccolino nella residenza degli Oligarchi europei no? Sai che bel mondo sarebbe con una decina di missilini nei posti giusti?

  • Mario
    Inserito alle 12:46h, 07 Settembre Rispondi

    AFFINCHÉ TORNI LA PACE E LA TRANQUILLITÀ SUL PIANETA
    CANCELLARE LA RAZZA EBREA
    AL PIÙ PRESTO……LURIDI ANIMALI SCHIFOSI

  • atlas
    Inserito alle 14:38h, 07 Settembre Rispondi

    ed è stato posato l’ultimo tubo del gasdotto Nord Stream 2. È il numero 200.858, altro successo russo che gli fa sciogliere il fegato

  • Giorgio
    Inserito alle 18:59h, 07 Settembre Rispondi

    Gli anglo sionisti stanno facendo indigestione di bocconi amari ……
    i fallimenti in Siria, Yemen, Venezuela, Hong Kong, Bielorussia, Iraq, Afghanistan, Nord Stream 2 …….
    e le indigestioni continue possono essere mortali …….

Inserisci un Commento