GLI HOUTHI STANNO ANNEGANDO L’EGEMONIA OCCIDENTALE

La lotta Houthi contro le potenze occidentali ha portato alla prima vittoria significativa. La nave portarinfuse britannica Rubymar, attaccata il 19 febbraio, è affondata nel Mar Rosso.

La nave è stata colpita da due missili antinave. L’equipaggio non è riuscito a spegnere l’incendio scoppiato a bordo ed è stato costretto ad evacuare. Nonostante i tentativi di salvare la nave, questa è affondato a seguito dell’attacco.

La Rubymar è divenuta la prima nave ad affondare a seguito dell’attacco nel Mar Rosso. In precedenza, decine erano solo danneggiate. Gli Houthi hanno confermato la distruzione della nave e hanno annunciato nuovi attacchi.

Dopo l’affondamento della Rubymar, le forze Houthi hanno attaccato anche altre 2 navi portarinfuse. Le forze armate yemenite hanno annunciato attacchi missilistici contro le navi commerciali statunitensi Sea Champion e Navis Fortuna, che secondo quanto riferito hanno subito “danni catastrofici”. Secondo rapporti non ufficiali, uno dei missili è atterrato vicino al lato di una delle navi portarinfuse e ha causato danni limitati a causa di schegge e un’onda esplosiva, la nave portarinfuse ha mantenuto la sua rotta. Non ci sono dati sui danni alla seconda nave portarinfuse.

Un’altra vittoria degli Houthi nelle ultime 24 ore è stata la distruzione dell’UAV da attacco e da ricognizione americano MQ-9 Reaper con un missile terra-aria.

L’esercito americano ha risposto con nuovi attacchi sul territorio yemenita; ma nel contesto dell’escalation in corso, sembrano privi di significato.

Gli Houthi non fermano i loro attacchi ma anzi ne aumentano l’intensità, anche con l’uso dei droni navali . Allo stesso tempo, gli Houthi hanno lasciato che le navi cinesi e russe attraversino il canale senza ostacoli.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

10 commenti su “GLI HOUTHI STANNO ANNEGANDO L’EGEMONIA OCCIDENTALE

  1. Il blocco è totale per le navi degli Stati Uniti, GB e pro Israele ! Il blocco è efficace ! Gli abbattimenti dei costosi droni spia americani sono stati un bersaglio da esercitazione, ne hanno abbattuti …………..
    Girano voci che sta per scarseggiare il tè in Gran Bretagna ! Ha ha ha ha ha ! La grande potenza di serie C va in malora ! Ha ha ha ha ha !
    Le FF. AA. Yemenite sono ammazzadiavoli ! Viva la morte delle forze del male !

    1. Eh si caro NUCCIO ora arrivano i “nostri”, la “forza” navale UE guidata addirittura dall’Italia … ci sarà da ridere ! Intanto vedere la scena dell’affondamento della nave inglese è stata una soddisfazione che non ha prezzo ! Per la cronaca la nave affondata si chiamava RUBYMAR, nome più che coerente alla tradizionale pirateria marinara con la quale l’ex impero britannico ha imperversato per secoli, portando morte, distruzione e sottomissione in ogni luogo dove approdava ! Chiudo con uno slogan anni settanta : 10 – 100 – 1000 RUBYMAR !

      1. Ciao, GIORGIO ! Come mai la portaerei Eisenhower è sempre a metà del Mar Rosso, e come mai volano pochi aviogetti (ne aveva a bodo 90) !?
        L’attacco di sciami di missili e droni Yemeniti …………………….. Chi lo sa ! Ha ha ha ha ha!!!!!!!!!!!

  2. E’ meglio avere di fronte, un nemico coraggioso… Che un alleato vigliacco alle spalle. Gli Hoouty , ci faranno un mazzo grosso cosi’…Ma sara’ un onore. Vinca chi e’ nel giusto! –

  3. Ottima notizia per i pesci, i relitti sono luoghi idonei per le tane e per la riproduzione. È stupefacente rilevare che anche la marina britannica ha una qualche utilità.

    1. in realtà il gasolio e i vari oli e lubrificanti inquineranno il mare ma d’altra parte non si può fare una frittata senza rompere qualche uovo

  4. Quello che più mi desta sdegno è che noi siamo dalla parte sbagliata della storia.. e dover sperare che anche le nostre navi vadano a picco.. d’altronde gli aerei da guerra italiani, con la geoingegneria, avvelenano i nostri cieli e ci oscurano il sole (che diritto hanno di farlo).

  5. Il cerchio attorno al maligno stato ebraico e a quel lurido assassino di Nettanyau si stringe. Gli Houthi per mare non fanno passare dal golfo persico, Hezbollah tiene impegnati gl’ assassini per mare e terra. Mancano solo i colpi letali definitivi agl’ avamposti irregolari Usa. Dopodiché saranno soli ed alla mercé del nemico. I vassalli europei non contano niente, sono li solo per figurare. Spero a deiezione. Tra l’ altro rivelo un fatto forse non noto a tutti il rapporto 11. Dichiarato da una sergente donna israeliana sul 7 ottobre, carrista. Ha sostenuto che molti israeliani civili nei territori di Tel Aviv sono stati falciati da fuoco amico. In quanto impreparati all’ attacco sono stati dotati di carri con acquisizione automatica dei bersagli. Avrebbero ricevuto l’ ordine tassativo di sparare sugl’ aggressori misti ai civili nei villaggi, invece di circondarli e basta. I markeva israeliani hanno falciato tutti. Poi sarebbero stati incolpato gl’ incursori d’ Hamas della carneficina. Non a caso nessuno dei prigionieri rilasciati dai palestinesi ha potuto rilasciare dichiarazioni sulla storia del sequestro. Censurate dai nazisionisti. Il male in terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM