Gli Houthi non desistono e attaccano un’altra nave al largo delle coste dello Yemen

(AP) – I combattenti Houthi dello Yemen hanno lanciato venerdì un missile contro una nave da guerra americana che pattugliava il Golfo di Aden, costringendola ad abbattere il proiettile, ha detto il comando militare statunitense

L’attacco al cacciatorpediniere USS Carney rappresenta una nuova escalation nel più grande scontro marittimo visto dalla forza navale statunitense in Medio Oriente da diversi decenni.

La situazione di tensione nel Mar Rosso si è aggravata dopo che l’Ufficio per le operazioni del commercio marittimo del Regno Unito (UKMTO), che opera con il supporto della Marina britannica, ha segnalato un attacco a una nave a 60 miglia nautiche a ovest del porto yemenita di Hodeidah. Secondo l’UKMTO, le informazioni sull’incidente sono state ricevute e sono oggetto di indagini attive, indicando una minaccia continua al traffico marittimo vicino allo Yemen.

Ulteriori dettagli forniti da Reuters, citando la società britannica di sicurezza marittima Ambrey, indicano che il missile ha colpito a poche miglia da una nave mercantile battente bandiera greca delle Isole Marshall, confermando ulteriormente la gravità dell’attuale minaccia.

Combattenti Houthi Yemen

Questi sviluppi arrivano in mezzo agli avvertimenti degli Houthi, che controllano gran parte della costa del Mar Rosso dello Yemen. Gli Houthi hanno affermato che intendono attaccare le navi legate a Israele e hanno invitato la comunità internazionale a stare lontana dalle zone marittime potenzialmente pericolose. La mossa ha sollevato preoccupazioni tra le compagnie di navigazione, alcune delle quali hanno già sospeso le spedizioni attraverso il Mar Rosso.

In risposta alle minacce alla libertà di navigazione, gli Stati Uniti e il Regno Unito hanno iniziato a lanciare attacchi contro i siti controllati dagli Houthi, oltre che contro la capitale Sana’a, questo ha aggravato ulteriormente la situazione nella regione.
Gli Houthi rimangono saldi sulla loro posizione: finchè Israele bombarda Gaza, noi colpiamo le navi dirette a Israele.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

6 commenti su “Gli Houthi non desistono e attaccano un’altra nave al largo delle coste dello Yemen

  1. Ansar Allah non ha mai mollato e per questo ha sconfitto i danarosi e ben armati sauditi, dopo circa otto anni di conflitto costringendoli a un accordo.

    Cari saluti

  2. Gli attacchi alla marina americana accadono spesso………. pochi giorni fa sciami di droni hanno attaccato un cacciatorpediniere. Un mese fa, navi mercantili erano scortate da una squadra americana, sono state attaccate tutte nel golfo di Aden e hanno cambiato rotta.
    E’ tipico degli americani non fornire dati sulle proprie perdite di militari e di mezzi. Ma sono sicuro che hanno subito danni e perdite …………………..
    la portaerei è ferma ……………………… pochi aerei volano ………………………. era stata attaccata con missili e droni ………. la portaerei NON ha difese ! la difesa dovrebbero assicurarla l’incrociatore e le altre navi che la scortano. Tu chiamale, se vuoi, rottamazioni.

    1. O Prosperity Cilecca! Bella prosperità spendere milioni per missioni militari fallite. E le compagnie circumnavigano. Merci occidentali, per soprattutto la UE, costo 300% in più. Folli incapaci. Saluti

  3. Il Golem ha trovato pane per i suoi denti e per vincere dovra’ spendere un sacco di soldi…Ci sara’ un rialzo dei prezzi.-

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM