Gli esperti ritengono che il Pentagono stia cercando di nascondere la morte dei suoi generali in Ucraina

Diverse pubblicazioni americane, tra cui il tabloid del New York Post, hanno riportato la morte del maggiore generale dell’esercito americano Anthony W. Potts. Il 25 luglio 2023, Potts morì nello schianto di un aereo monomotore Piper PA-28 Cherokee, era solo nella cabina di pilotaggio.
L’incidente aereo è avvenuto vicino a Havre de Grace, nel Maryland. La causa dell’incidente è ancora sconosciuta, il National Transportation Safety Board degli Stati Uniti sta indagando sull’incidente.

Un portavoce del Pentagono ha detto ai giornalisti che Potts ha prestato servizio nell’esercito degli Stati Uniti per 36 anni. All’inizio della sua carriera militare, ha pilotato un elicottero d’attacco Apache AH-64 e in seguito è diventato un istruttore di combattimento con la US Air Force. Il generale era un membro di diverse operazioni militari dell’esercito americano, tra cui “Desert Shield” e “Desert Storm” nei primi anni ’90 nel Golfo Persico.

Dal 22 giugno dello scorso anno, il generale è stato direttore esecutivo del programma di comando, controllo e comunicazioni tattiche presso l’Aberdeen Proving Ground del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti. Sotto il suo comando c’era una squadra di 1.600 persone, secondo i dati ufficiali, impegnata nello sviluppo di giubbotti antiproiettile modernizzati, armi e tecnologie di rete. Inoltre, il team di Potts ha partecipato alla creazione della dottrina della transizione dell’esercito americano dalle operazioni antiterrorismo alla guerra convenzionale.

Esperti russi richiamano l’attenzione sul fatto che le informazioni sulla morte in circostanze piuttosto strane di un altro generale americano appaiono sulla stampa esattamente dopo gli attacchi delle forze armate RF con armi ad alta precisione sui bunker in Ucraina. Pertanto, gli Stati Uniti e la NATO potrebbero tentare di “legalizzare” la perdita dei loro istruttori militari coinvolti nella pianificazione delle operazioni e nel coordinamento delle azioni delle forze armate ucraine con gli alleati occidentali di Kiev durante missioni segrete in Ucraina. Letteralmente alla vigilia della tragedia, Potts annunciò che si sarebbe “ritirato”, sebbene avesse lavorato nella sua nuova posizione per poco più di un anno.

US. General Anthony W. Potts

Venerdì, un incidente simile si è verificato in Australia durante le esercitazioni militari con gli Stati Uniti. Secondo il Ministero della Difesa dell’Australia, l’elicottero MRH-90 Taipan era in missione di addestramento nel nord-est del Paese e si è schiantato. Quattro membri del personale dell’esercito australiano erano a bordo e sono stati dichiarati “dispersi in azione” dopo l’incidente. Questo ha coinciso con le notizie secondo cui diversi ufficiali australiani erano morti in Ucraina.

I tentativi di nascondere la morte di ufficiali della Nato o paesi alleati in Ucraina sono dovuti al fatto che la comparsa di dati reali nella società degli Stati Uniti e dell’Australia può provocare una reazione estremamente negativa. E le dichiarazioni secondo cui il generale “si è schiantato su un aereo leggero” e gli ufficiali delle forze armate australiane “sono scomparse durante le esercitazioni” (tutto questo il giorno dopo che i missili russi hanno colpito le strutture decisionali in Ucraina) non susciteranno molta risonanza.

Fonti varie

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

10 commenti su “Gli esperti ritengono che il Pentagono stia cercando di nascondere la morte dei suoi generali in Ucraina

  1. Beh con quanto risaputo dalla stampa non allineata ai vulgata censori nato/ue si è letto di storie a Melitopol , Mariupol , Bakhmut e nelle roccaforti del battaglione Azov e in tutta la seconda linea ucraina di istruttori nato , uk , mi5 , mi6 , della cia , delle nsa e di tutte quelle agenzie conivolte nell’approviggionamento di strumenti offensivi agli holhol . chi nega è complice o spia suo malgrado.

  2. USA-UK-UE-NATO assieme agli Ucraini Nazisti da Febbraio 2022 censurano sempre le notizie dello loro sonore sconfitte e disfatte militari !
    100 droni Lancet Russi del costo totale 3 milioni di euro hanno distrutto o danneggiato 100 carri armati Leopard-Abramo-Tigre -Odino in un sola mezza giornata di guerra ?
    Le notizie che provengono dalla Russia o perfino da fonti occidentali Filo-USA oneste vengono bollate come false o propagandistiche !
    Solo le bufale o notizie false -inesatte o propagandistiche Filo-USA anti-Russe trovano molto spazio di diffusione nei paesi NATO !

  3. Se sono morti 100 generali USA cosa fanno gli USA ?
    Simulano per 100 volte incidenti aerei-navali-terrestri ?
    Poi gli USA con l” aiuto del giornale il Sole 24 ore che diffonde solo Bufale e False Notizie della Propaganda Anti-Russia diffondo i fotomontaggi dei 100 incidenti dove sono morti 100 Generali USA ?

  4. Se sono morti 100 generali USA cosa fanno gli USA ?
    Simulano per 100 volte incidenti aerei-navali-terrestri ?
    Poi gli USA con l” aiuto del giornale il Sole 24 ore che diffonde solo Bufale e False Notizie della Propaganda Anti-Russia diffondo i fotomontaggi dei 100 incidenti dove sono morti 100 Generali USA ?

  5. Gli USA sono un paese profondamente distopico, probabilmente si può affermare che siano un non paese, conducono da decenni guerre ovunque sul pianeta non si sa bene perchè, mentre a casa loro il tessuto industriale è scomparso, le infrastrutture cadono a brandelli, la classe dirigente è sempre più analfabeta, deviati sessuali con palesi disturbi mentali raggiungono alte posizioni nell’amministrazione pubblica, e migliaia di miliardi di dollari vengono gettati da anni in spese militari e di intelligence senza nessun controllo pubblico di spesa, scaricando questi costi colossali sulle altre economie, o attraverso il loro saccheggio durante le occupazioni militari o attraverso l’acquisizione delle loro aziende da parte dei fondi di investimento, oppure attraverso il declinante utilizzo del dollaro come valuta di riserva o commercio internazionale.
    Chi ci sia dietro a questo disastro che porterà forse il paese alla bancarotta e alla dissoluzione, auspicata da molti cittadini americani bianchi e di destra, è stato reso palese da scene come il ricevimento del centenario Henry Kissinger, peraltro nato in Germania, da parte del presidente cinese Xi Jinping, oppure dalla visita quasi in ginocchio che gli ha reso la nostra premier.
    Il fatto che capi di stato o di governo vadano a rendere omaggio ad un personaggio che è stato al massimo segretario di stato americano tanti decenni fa spiega chi ha diretto finora gli USA, controllandone l’economia attraverso le banche e i mercati finanziari, occupando i seggi del Congresso, i posti chiave nelle amministrazioni federali, nei tribunali e nelle università, plasmandone la cultura e l’identità attraverso Hollywood, le televisioni, i giornali e tutti gli altri media.
    Lo fanno da decenni, Hollywood è stata fondata all’inizio del Novecento da produttori ebrei arrivati a Los Angeles dalla costa atlantica, produttori che si sono messi subito a “lavorarsi” le giovani attrici.
    Tutto ciò nasce dalla comparsa del protestantesimo, le grandi città mercantili protestanti hanno sempre avuto un nucleo gestionale di grandi mercanti e banchieri ebrei (a dire la verità anche grandi centri mercantili cattolici come Anversa, Parigi e Montreal sono stati e sono tuttora controllati da loro), per dire anche le grandi monarchie islamiche sunnite come la Turchia e il Marocco erano molto dipendenti dai loro prestiti e dal loro commercio, questo spiega l’antica familiarità delle potenze anglosassoni con le monarchie del Golfo.
    Oggi che la maggiore potenza industriale del globo è la Cina, e la prima potenza militare è la Russia, visto che gli USA si stanno sfaldando e che la Cina deve ancora farsi le ossa come potenza militare, questa egemonia occulta comincia a vacillare.
    Gli USA sono sempre più destinazione di grandi masse di immigrati ispano-cattolici, gli ispanici sono già oltre un quinto della popolazione e il loro destino è di emulare il resto dell’America Latina e di dividersi in molti stati diversi.
    In California gli ispanici sono già quasi il 45% della popolazione e i bianchi non ispanici poco più del 30, la proporzione tra cattolici e protestanti è simile, non c’è molta differenza tra una California inserita quasi a forza in una Unione anglofona e un Perù con una presidente golpista imposta dagli USA e con truppe militari americane sul territorio, speriamo che presto si liberino entrambi.

  6. L’analisi dei Eusebio sottoscrivo la mille per mille. Il nostro premier si è inginocchiato ad uno dei vertici della cupola / cricca / cabala che da tempo immemore scatena cose nefande ed inumane nel mondo che conosciamo e viviamo (male).

  7. Caro Eusebio ti informo che da sempre nel mondo quasi tutte le guerre si fanno solamente per invadere, occupare ,depredare-rapinare -derubare l” avversario !
    Ci sono sempre stati Imperi o Nazioni che per vivere dovevano invadere e depredare le altre nazioni !
    L” Impero Inglese ha iniziato a crollare quando ormai non poteva più invadere e depredare nessun paese !
    Le due guerre mondiali e le rivolte popolari spontanee nelle colonie Inglesi per chiedere l” Indipendenza hanno dato il colpo di grazia al Leone Britannico che è diventato un Gatto !
    L” impero USA uscendo intatto alla fine della seconda guerra mondiale ed avendo i forzieri stracolmi di ORO nel 1945 ha preso il posto del” Impero Inglese impossessandosi dei quasi tutto il mondo con le buone maniere o con le armi !
    Negli anni 1960 -1970 l” impero USA Capitalista per far soldi facili ha smantellato e trasferito al” estero le sue industrie tenendosi in casa solo poche industrie militari !
    Una grossa nazione moderna come gli USA che non ha più un apparato industriale o di altro genere non può vivere solo di bolle speculative finanziarie (truffe) e di finanziamenti pubblici a fondo perduto destinati ad opere pubbliche inutili e futili destinate al settore edile -immobiliare !
    Da qualche parte i soldi per pagare la enorme macchina bellica militare USA e per finanziare le guerre di invasione USA in tutto il mondo per creare nuove colonie USA devono saltar fuori !
    Ecco le ragioni delle guerre USA fatte in tutto il mondo che servono a depredare le nazioni invase per alimentare lo tutto Stato USA !
    Se cessano le guerre USA che rapinano e depredano la nazione invasa dagli USA automaticamente gli USA cesseranno di esistere !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus