Gli avvenimenti in Ucraina recano l’impronta della CIA

Secondo un giornalista statunitense specializzato nella ricerca ed investigazione sulle attività dei servizi segreti, “ lo scenario ucraino” nel corso di vari mesi porta l’impronta della CIA

George Mapp, analista statunitense specializzato nelle  attività segrete, ritiene che la visita effettuata dal direttore della CIA, John Brennan, in Ucraina sia perfettamente logica nel contesto del gioco geopolitico che si è sviluppato in tutto il paese.

In precedenza  rispetto a queste dichiarazioni, Viktor Yanukovich, l’ex presidente ucraino deposto, aveva annunciato che la riunione con i capi militari e con quelli delle forze di sicurezza del Governo Ucraino  aveva dato luogo all’inizio dell’operazione di polizia contro le regioni dell’Est del paese e contro le forze di opposizione al regime attuale.

Un fonte anonima delll’agenzia Russa RIA Novosti, vicina ai servizi di sicurezza ucraina, ha affermato che Brennan si è riunito nello scorso Sabato con i capi della sicurezza dell’Ucraina, poco  prima che il Ministero degli Interni di questo paese annunciasse l’inizio dell’operativo speciale contro le regioni ribelli del paese.

Nelle sue dichiarazioni a Ria Novosti, Mapp ha descritto la situazione intorno all’Ucraina come parte di   un molto importante e delicato gioco di scacchi  che stanno portando avanti tutti i paesi coinvolti. Secondo l’analista, uno degli obiettivi degli Stati Uniti sarebbe quello di distrarre l’attenzione della Russia dalla situazione in Siria.

Mapp assicura che è molto probabile non soltanto che  la CIA sia coinvolta, ma che anche sia la stessa agenzia ad essere protagonista delle proteste e ne abbia preso la gestione fin dall’inizio. “Il manuale per  l’Ucraina messo in marcia già da vari mesi porta l’impronta della CIA”, ha affermato il giornalista.

L’analista ha anche segnalato che la CIA possiede una ampia esperienza di organizzazione di colpi di Stato, citando come esempio la “rivoluzione arancione “dell’Ucraina nel 2004.

Il governo russo ha richiesto ufficialmente spiegazioni al dipartimento di Stato USA circa la visita del direttore della CIA a Kiev.

Fonte: TR Actualidad

Traduzione di Luciano Lago

Nessun commento

Inserisci un Commento