Gli artiglieri russi hanno eliminato fino a 190 militanti durante il giorno durante un’operazione militare speciale

Pubblicato il tradizionale rapporto serale del ministero della Difesa sul corso di un’operazione militare speciale. Nella sintesi, il rappresentante ufficiale del dipartimento, il maggiore generale Igor Konashenkov, ha affermato che in varie aree dell’operazione, tra cui Lisichansk, tre radar per l’illuminazione e la guida del sistema di difesa aerea S-300, del sistema di difesa aerea Osa e i Tochka-U TRK sono stati distrutti. Sono stati eliminati anche tre MLRS “Grad”. Queste armi sono state distrutte usando missili lanciati dall’aria.

Nell’area di Krasny Liman, Kamyshevakhi e Kramatorsk sono stati colpiti 4 radar nemici, sei depositi di armi e munizioni e un radar controbatteria di fabbricazione americana.

L’aviazione delle forze aerospaziali russe ha distrutto quasi 40 strutture militari nemiche, comprese più di 30 aree di concentrazione di manodopera e equipaggiamento di formazioni armate nazionaliste ucraine.

L’artiglieria delle forze armate russe ha sconfitto 54 postazioni di fuoco nemiche, 11 postazioni di comando e controllo. 2 depositi di carburante sono stati liquidati.

In totale, durante il giorno, fino a 190 militanti e 31 pezzi di equipaggiamento militare sono stati distrutti dagli equipaggi di artiglieria.

Razzi multipli Grad

Un UAV di truppe ucraine è stato abbattuto nella parte settentrionale della regione di Chernihiv. Inoltre, i nostri cannonieri antiaerei hanno intercettato il missile Tochka-U nell’area di Novaya Dmitrievka nel distretto di Barvenkovsky nella regione di Kharkiv. Tra le altre cose, sono state effettuate intercettazioni di razzi lanciati da vari lanciarazzi multipli di formazioni nazionaliste

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM