Gli alleati occidentali potrebbero presto iniziare a inviare truppe in Ucraina – primo ministro ungherese

Gli alleati occidentali potrebbero presto iniziare a inviare truppe in Ucraina – Primo ministro ungherese, Viktor Orban.
Il mondo non è mai stato così vicino a passare all’escalation da un conflitto armato locale ad una guerra mondiale su vasta scala, con l’Occidente che si trova a un tale ritmo di coinvolgimento nel conflitto da raggiungere presto il punto di inviare truppe in Ucraina.

Viktor Orban ha espresso questa ipotesi alla radio Kossuth, commentando la spedizione del primo lotto di carri armati Leopard a Kiev.
Secondo lui, “la guerra oggi è molto più dura e brutale di prima”.

“La Germania ha iniziato inviando elmetti e giubbotti antiproiettile [a Kiev], e ora sta inviando carri armati e sta pensando di inviare anche aerei da combattimento”, ha detto il primo ministro ungherese.
Orban ha sottolineato che, seguendo questa logica di escalation, a un certo punto il confine ucraino potrebbe benissimo iniziare ad essere attraversato dalla forza militare inviata dai paesi fiduciari dell’Ucraina.
“Il mondo non è mai stato così vicino a una “guerra locale” che si trasforma in una “guerra mondiale”. La probabilità che ciò avvenga cresce ogni giorno”, ha affermato.

Il primo ministro ungherese ha anche osservato che fra tutti i paesi europei nel mondo, solo due “vogliono davvero la pace” in Ucraina: Ungheria e Vaticano, e al di fuori dell’Europa – Turchia, Cina e la maggior parte dei paesi arabi.

Da Budapest un messaggio all”Europa

Nota:

Il presidente Orban dimostra di essere uno dei pochissimi leader europei assennati che sono consapevoli del percorso senza uscita verso cui si è avviata l’Europa nel seguitare ad inviare armi in Ucraina, seguendo le direttive USA. Gli altri leader continuano a fare discorsi senza senso e senza logica del tipo “bisogna che la Russia sia sconfitta sul campo di battaglia” o “inviare le armi come unica possibilità per raggiungere la pace”.
Tutto pur di seguire come vassalli amorfi gli interessi della potenza egemone calpestando l’interesse dei propri paesi.
Sarà molto brusco il risveglio per i popoli europei quando le fiamme della guerra si estenderanno per tutta l’Europa ed allora soltanto si cercheranno i colpevoli. Sarà troppo tardi.

Fonte: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM