"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Gli agenti della CIA catturati ad Aleppo

Le autorità siriane, grazie a dati accurati, sono arrivate nel comando supremo degli ufficiali occidentali e arabi nascosto nel seminterrato di un quartiere di Aleppo est, catturandoli tutti vivi. Alcuni nomi sono già filtrati. Si tratta di bastardi militari USA, francesi, inglesi, tedeschi, israeliani, turchi, sauditi, marocchini, qatarioti ecc., che la Siria detiene attualmente con grande cura per concludere i negoziati con i Paesi che l’hanno devastata.

Come annunciato dai media ad Aleppo, ieri notte, sono numerosi gli agenti stranieri armati che la Turchia ha chiesto alla Russia di far uscire vivi. Gli ufficiali dei servizi segreti, tra cui statunitensi, erano rimasti intrappolati con i terroristi ad Aleppo, nella sala operativa segreta presente nello scantinato di un edificio nel Suq al-Luz, in via al-Sharad, ad Aleppo est.

I nomi degli agenti presenti, per le cui trattative si sono complicate, sono stati resi noti:

Moataz Aouglakan Davutoglu – Turchia
David Scott Weiner – USA
David Shlomo Aram – Israele
Muhamad Shayq al-Islam al-Tamimi – Qatar
Muhamad Ahmad al-Sibyan – Arabia Saudita
Abdalmunayim Fahd al-Harij – Arabia Saudita
Islam Salam Zahran al-Hadjlan – Arabia Saudita
Ahmad ibn Nawfal al-Dridagi – Arabia Saudita
Muhamad Hasan al-Subaya – Arabia Saudita
Hamid Fahad al-Dusari – Arabia Saudita
Amjad Qasim al-Tirawi – Giordania
Qasim Sad al-Shamari – Arabia Saudita
Ayman Qasim al-Thalbi – Arabia Saudita
Muhamad Shafyah al-Idrisi – Marocco

Un ex-consulente del Ministro dell’Informazione siriano, Abdulhadi Narsi, ha rivelato che numerosi ufficiali turchi e sauditi combattevano contro le forze governative siriane nei quartieri orientali di Aleppo, assieme alla coalizione di gruppi terroristici Jaysh al-Fatah.

“Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan cerca di trasferire i terroristi da Aleppo in Turchia. Il governo siriano ha scoperto che vi era un centro occulto con ufficiali sauditi e turchi e di vari servizi d’intelligence nella parte di Aleppo occupata dai terroristi“.

Erdogan voleva trasferire 5000 terroristi in Turchia, testimoniando come l’intera questione della battaglia dei terroristi contro il governo siriano ad Aleppo fosse diretta dalla Turchia, “Nel frattempo, vi sono agenti turchi in Siria che guidano la guerra contro Damasco. L’Esercito arabo siriano li sta rintracciando“.

Fonte: Aurorasito

*

code

  1. Umberto 1 anno fa

    All’ appello dei mercenari agenti descritti con nome e cognome, mancherebbero – il condizionale è d’ obbligo – altri quattro elementi: due statunitensi, un britannico ed un ultimo di nazionalità al momento sconosciuta. Riferitomi da amici (veri, d’ infanzia, ai quali affiderei la mia vita), che adesso hanno dei ruoli tali da poter attingere a Fonti pressoché certe e corroborate da documentazione ora al vaglio di servizi, non saprei quali, né è stato riferito loro, ma quelli sono dettagli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Umberto 1 anno fa

    Certo che a giudicare dalla distribuzione delle nazionalità di ogni singolo nella squadra di basket citata, allora comprendo perché hanno fatto flop. I sauditi sono capaci solo di fracassare le loro Lamborghini di oro massicio sui muri di casa propria. Per tutto il resto, compresa la loro sedicente mascolinità, non servono a niente e potrebbero benissimo finire tra la sabbia del loro scatolone di idioti col turbante in testa. Ma pensa te chi ha il petrolio. Sta manica di mezze cartucce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 12 mesi fa

      Condivido in toto la sua riflessione, soprattutto perché ho visitato quasi tutti i paese arabi e ritengo che lei sia stato molto generoso sulle doti attribuite ai conduttori di camelli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 12 mesi fa

        Ho scritto cammelli con una emme ma intendevo dromedari.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giorgio 12 mesi fa

    Forse questo sito è frequentato maggiormente da musulmani?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Umberto 12 mesi fa

      Salve Giorgio, inizio a pensare di si. Quantomeno siamo costantemente monitorati, come del resto qualsiasi parola fuori posto nel web e altrove. Spero che a casa nostra ancora si abbia un po’ di privaci, ma inizio ad avere dubbi anche su quello. In ogni caso, avendo noi “offeso”, per così dire, quegli scemi col turbante in testa, fioccano i loro anonimi dissensi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 12 mesi fa

        La privacy è come il segreto di Pulcinella, quanto agli utili idioti battono il blob enne a zero.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ramo 12 mesi fa

    Sta di fatto che gli unici musulmani illuminati e che ragionano sono gli Sciiti di Persia, mentre gli Arabi Sauditi sono di quei personaggi che se davvero le associazioni umanitarie fossero tali, dovrebbe essere sbarrato loro l’ingresso a qualsiasi consesso internazionale. Ecco alcune chicche di casa loro: schiavitù segreta nelle loro dimore, ove donne bianche europee rapite sono confinate negli harem, schiavizzazione e maltrattamenti disumani dei poveracci che lavorano come mano d’opera nelle loro dimore, dai filippini agli altri asiatici, ipocrisia totale religiosa dato che nascosti dietro le loro pareti violano in pieno le leggi coraniche, botte e legnate agli sciiti che vanno in pellegrinaggio alla Mecca, violazioni di ogni regola verso i paesi vicini, razzismo verso gli stranieri, tanto che persino sulle autostrade ci sono doppie uscite, una per loro e l’altra per gli “infedeli”, finanziamenti e accordi con ogni terrorismo, responsabilità pesantissime circa l’invasione immigratoria dell’Europa onde destabilizzarla, e via andando….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 12 mesi fa

      Sembra che anche lei abbia visitato quei paesi…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Umberto 12 mesi fa

      Insomma, mi spingo oltre, in maniera tale da passare il punto di non ritorno: i sauditi sono dei caproni pezzi d’ escremento suino, a partire dal loro re, ridicolo pedofilo vestito da carnevale. Ecco, adesso divertitevi a dissentire.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 12 mesi fa

        Sono dei ladri sapendo di esserlo e di fronte ad un magistrato ne ho le prove tangibili, quindi non si possono paragonare a nessun animale che sostanzialmente è mosso dall’istinto e non dalla ragione, lei, Umberto, potrebbe obiettarmi che quest’ultima non appartenga al corredo genetico dei vagabondi del deserto, ma nostro malgrado purtroppo vi rientra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Umberto 12 mesi fa

          Assolutamente di una intelligenza sottile ma volta totalmente al male (del prossimo, s’ intende). Se da un po’ mantengono una fetta di potere considerevole nel panorama mondiale, che tra l’ altro non sembra desinata ad esaurirsi nei prossimi tempi, allora bisogna ammettere che ragionano convenientemente bene. Quanto a certe sfumature, tuttavia, sono delle teste vuote, a cominciare dal reparto militare dello stato, che non ha la minima idea di cosa debba fare, per fortuna. Si, sono dei grandissimi ladri e assassini, sfacciati anche.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Giorgio 12 mesi fa

            Nessuno può negare che Al Capone non fosse intelligente pur sapendo cosa fosse!
            Quanto alle buone maniere, per i cavalieri dei dromedari, non esistono, poi che farne tra le dune?

            Mi piace Non mi piace