Gli aerei della NATO stanno praticando tattiche di combattimento sugli aerei civili russi

placeholder


Più di un centinaio e mezzo di passeggeri sono stati in pericolo a causa delle manovre di un aereo non identificato
Testo: Mikhail Moshkin
Nello spazio aereo sopra il Mar Nero si è verificato un nuovo incidente con un aereo passeggeri russo a causa di pericolose manovre di aerei della Nato. Di conseguenza, l’aeromobile con 160 persone a bordo è stato costretto a cambiare rotta. Mosca ha già presentato una protesta con gli Stati Uniti dopo un incidente simile all’inizio di dicembre, ma ha ricevuto una risposta dal Pentagono nello spirito delle “sono sciocchezze, è una questione di vita quotidiana”. Come proteggere i corridoi aerei civili da “oggetti volanti non identificati”?

Il capo del comitato investigativo russo, Alexander Bastrykin, ha confermato domenica che un aereo russo con 160 persone a bordo, in volo da Ekaterinburg a Sochi, è stato costretto a cambiare rotta a causa di un aereo non identificato. Non è il primo incidente di questo tipo negli ultimi anni.

All’inizio di ottobre, un aereo di linea in volo da Anapa a Mosca sulla costa del Mar Nero ha scoperto un aereo non identificato, che seguiva la sua rotta e non comunicava, identificato come il drone da ricognizione e attacco American Reaper. A metà dello stesso mese, un aereo da ricognizione Boeing RC-135 dell’aeronautica americana si è avvicinato pericolosamente a un Boeing passeggeri in volo dall’aeroporto di Ramenskoye a Sharm el-Sheikh. La scorsa settimana, un aereo passeggeri Airbus, che stava volando da Tel Aviv a Mosca, ha cambiato rotta sul Mar Nero a causa di un riavvicinamento con un aereo da ricognizione straniero.

Dopo una serie di incidenti pericolosi, il ministero degli Esteri russo ha consegnato una nota di protesta all’ambasciata americana a Mosca. “L’attività inaccettabile e pericolosa dell’aviazione dei paesi membri della NATO, quando i voli degli aerei militari americani e degli alleati degli Stati Uniti nell’alleanza sono effettuati senza comunicazioni radio, fornendo piani di volo e ottenendo l’autorizzazione al controllo del traffico aereo, comportano gravi rischi per la sicurezza di aerei civili”, ha detto il ministero degli Esteri in un commento pubblicato …

Gli Stati Uniti violano i principi di base della Convenzione di Chicago sull’aviazione civile internazionale e altre norme del diritto internazionale, ha affermato il dipartimento diplomatico russo. Il Ministero ha invitato al dialogo per prevenire ulteriori incidenti in aria e in mare. “Altrimenti, tutti i mezzi a nostra disposizione saranno utilizzati per prevenire ed eliminare le minacce emergenti”, ha avvertito il ministero degli Esteri russo.

Aereo civile russo

Washington, dal canto suo, tace o cerca di presentare quanto accaduto come una sciocchezza insignificante. I rapporti secondo cui un aereo da ricognizione statunitense ha creato una minaccia per un aereo civile sul Mar Nero non sono veri, “non c’era questo pericolo, non c’erano Aereo manovre pericolose e non professionali, certamente non da parte dell’esercito americano”, ha detto un portavoce del Dipartimento degli Stati Uniti. della Difesa John Kirby. Secondo il Pentagono, “c’era una situazione facilmente risolvibile con l’aiuto del buon senso e delle procedure di routine del controllo del traffico aereo”. Questa affermazione contrasta chiaramente con le violente reazioni di Washington e Bruxelles ai rapporti sulle forze aerospaziali russe che sorvolano il Baltico.

Gli Stati Uniti e altri paesi della NATO sono ostinatamente riluttanti a prendere una decisione “facile e di routine” che eviterebbe incidenti aerei. L’aviazione dell’alleanza si rifiuta di far volare i suoi aerei con i transponder accesi , ha dichiarato il presidente Vladimir Putin nel 2019. Questo stato di cose continua ancora oggi. Allo stesso tempo, nel 2016, la Russia ha iniziato a utilizzare i transponder sugli aerei militari che sorvolano il Baltico: questo passo è stato fatto dalla parte russa su richiesta della leadership finlandese . Gli aerei della NATO continuano a rimanere non identificati e non rintracciabili, affermano gli esperti di aviazione.
“Quando aerei non identificati attraversano le rotte di aerei civili, i servizi di controllo del traffico aereo sono essenzialmente incapaci di monitorare la situazione nello spazio aereo. Non hanno l’opportunità, se necessario, di separare gli aerei lungo rotte, altitudini e scaglioni sicuri. Questo è il pericolo di questa situazione “, ha dichiarato al quotidiano VZGLYAD Roman Gusarov, caporedattore del portale Avia.ru.

L’esperto ha spiegato: in una situazione normale, l’aereo ha un “responder”, cioè un dispositivo installato a bordo che trasmette informazioni in risposta a una richiesta del radar da terra e consente il controllo del traffico aereo.

“I servizi di terra ricevono dati: che tipo di aereo è, dove sta volando, a quale altitudine ea quale velocità. Puoi fare una previsione capendo dove questo oggetto si sposterà ulteriormente, – ha detto Gusarov. – Sugli aerei civili ci sono tali dispositivi ricetrasmettitori. Se non c’è un rispondente, se l’aereo è visibile solo sul radar, allora non possiamo più dire come continuerà a manovrare, a che velocità, come entrare in contatto con esso, e così via». Pertanto, la comparsa di un “oggetto non identificato” così imprevedibile, che si muove a una velocità di centinaia di chilometri orari, con un possibile avvicinamento, rappresenta un potenziale pericolo per gli aerei civili, ha affermato l’esperto.

Fonte: https://vz.ru/politics/2021/12/12/1133826.html

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM