Gli aerei della coalizione USA in Siria causano la morte di 70 civili , centinaia di feriti per un bombardamento sulla zona di Deir ez-Zor


Decine di civili, per lo più donne e bambini, hanno perso la vita e hanno subito ferite quando la coalizione guidata dagli Stati Uniti che presumibilmente doveva colpire il gruppo terroristico Daesh Takfiri , ha lanciato un nuovo round di attacchi aerei contro un’area nella popolata provincia orientale di Dayr al-Zawr.

Fonti locali, che parlano in condizioni di anonimato, hanno dichiarato martedì all’agenzia di stampa ufficiale della Siria, SANA , che gli attacchi aerei hanno colpito la periferia della città di al-Baghouz, causando 70 morti e feriti.

Le fonti hanno aggiunto che i raid aerei hanno colpito un campo improvvisato,nell’area dove gli sfollati interni si erano insediati , dopo essere fuggiti dai feroci scontri a fuoco tra la coalizione guidata dagli Stati Uniti e gli ultimi resti del gruppo terroristico Daesh Takfiri.

Le fonti locali hanno notato che il bilancio delle vittime dovrebbe aumentare perché alcuni dei feriti sono in condizioni critiche e non possono essere spostati poiché l’area si trova ancora sotto pesanti bombardamenti .

Sabato scorso , un aereo militare della US. Force aveva bombardato la città di al-Tayyaneh nella provincia siriana di Dayr al-Zawr, lasciando tre morti e molti altri feriti.

I bombardamenti aerei della coalizione hanno danneggiato anche alcune proprietà private e infrastrutture pubbliche nell’area oggetto di attacchi aerei.

Famiglie sfollate per i bombardamenti della coalizione USA in Siria

La coalizione guidata dagli Stati Uniti sta conducendo attacchi aerei e operazioni contro quelli che si dice siano obiettivi del Daesh (ISIS) in Siria, dal settembre 2014, senza però alcuna autorizzazione da parte del governo di Damasco o di un mandato delle Nazioni Unite.

L’alleanza militare è stata ripetutamente accusata di aver preso di mira e ucciso civili e di aver volutamente distrutto le infrastrutture della zona, ponti, strade e centrali elettriche, senza alcuna giustificazione. Inoltre la coalizione USA si è dimostrata largamente incapace di raggiungere il suo obiettivo dichiarato di distruggere Daesh.

Il ministero degli Esteri siriano ha richiesto al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di fermare i raid aerei della coalizione a guida Usa sulle infrastrutture civili nel paese colpito dalla crisi.
La Siria sollecita l’azione delle Nazioni Unite per mettere fine ai bombardamenti indiscriminati della coalizione USA sulle zone popolate della Siria.

In numerose occasioni la Siria ha condannato i raid aerei dalla coalizione a guida Usa, chiedendo all’ONU di costringere Washington ei suoi alleati a porre fine al loro intervento militare nel paese arabo, non richiesto.

Sempre martedì, il Ministero degli Esteri e degli Espatriati siriano, in due lettere separate indirizzate al Segretario Generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres e al presidente rotante del Consiglio di sicurezza, Anatolio Ndong Mba, ha denunciato i bombardamenti della coalizione contro la città di al-Baghouz il giorno prima , dicendo che gli aerei da guerra guidati dagli Stati Uniti avevano colpito un campo profughi causando numerose vittime.

Fonti locali, richiedendo l’anonimato, hanno riferito alla rete di notizie televisive di stato Ikhbariyah Siria che 16 civili, tra cui sette bambini, sono stati uccisi in seguito a tale raid.
“Questo nuovo crimine è in linea con la serie di crimini di guerra e crimini contro l’umanità, che la coalizione guidata dagli Stati Uniti ha perpetrato contro il popolo siriano, il suo continuo sostegno al terrorismo e il suo uso di terroristi e forze separatiste della milizia per far avanzare le sue trame diaboliche che miravano alla sovranità, all’unità e all’integrità territoriale della Siria “, hanno affermato le lettere.

Il ministero ha anche invitato il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite a reagire a tali attacchi e crimini.

Chiedeva inoltre che il Consiglio assumesse le proprie responsabilità in merito all’istituzione di pace e sicurezza internazionali, conducesse un’indagine internazionale su questi atti criminali, li condannasse e ponesse un arresto immediato a questi raid aerei così come la presenza “aggressiva” degli Stati Uniti e di altre forze militari straniere sul suolo siriano.
Nota: da notare che i media occidentali (ed in particolare quelli italiani) non forniscono mai notizie sulle vittime dei bombardamenti della coalizione USA in Siria, nascondendo all’opinione pubblica i crimini che vengono commessi contro i civili innocenti e la contiguità delle forze della coalizione USA con i gruppi terroristi che avevano l’obiettivo di rovesciare il governo di Damasco per creare un governo filo USA e filo saudita nel paese arabo.

Fonti: Press Tv – Sana

Traduzione e nota: Luciano Lago

2 Commenti

  • atlas
    14 Febbraio 2019

    una sola parola : democratici

  • Rabdomante
    15 Febbraio 2019

    I Russi si riprendano gli S300.
    Ingombrano inutilmente il terreno!!!

Inserisci un Commento

*

code