Giuseppe Conte, il nuovo democristiano pronto a tutto per mantenere la poltrona

di Luciano Lago

L’impressione prevalente fra i commentatori indipendenti è quella che, con il governo di Giuseppe Conte, si è assistito ad una reincarnazione perfetta di un democristiano, un personaggio disposto a tutto pur di mantenere la sua poltrona di capo del governo. Tuttavia Conte manca dell’astuzia, della preparazione e della scaltrezza politica di un Andreotti o di un Fanfani ma dispone di una caratteristica tipica dei democristiani del passato: l’opportunismo ed il cinismo, doti importanti nella palude della politica italiana.
Dell’opportunismo non c’è neanche da approfondire più di tanto, visto che Conte rappresenta un record: quello di essere il premier adatto per tutte le stagioni e per maggioranze di ogni colore; populista e sovranista con la Lega, europeista e progressista con il PD e 5 Stelle, autoproclamatosi disinvoltamente liberale, popolare e persino socialista. Di fatto Conte è un maestro di trasformismo che riesce a trovare coperture politiche e ideologiche alla sua smodata ambizione di potere e di carriera.
La vera indole di Conte è quella di inchinarsi ai poteri dominanti, che siano quelli di Bruxelles o quelli dei potentati finanziari e, da ultimo, alle autorità scientifiche e alle corporation della Big Pharma. Lui è sempre “a disposizione” per qualsiasi operazione, anche quelle più sporche come nominare un esercito di consulenti pseudo scienziati, nascondendosi dietro i loro pareri, per affossare il sistema economico italiano agli interessi delle grandi consorterie finanziarie e corporative.

Il personaggio non ha una sua moralità ma acquisisce la morale corrente, quella del “..o con la Francia o con la Spagna basta che se Magna”, tipica della peggiore tradizione italica del servilismo opportunista. In questo si trova in buona compagnia con la compagine dei 5 Stelle, personaggi da operetta come Luigi Di Maio, Toninelli o Bonafede, privi di qualsiasi competenza e preparazione ma baciati dalla fortuna per essersi trovati nel posto giusto al momento giusto. La compagine dei 5 Stelle è afflitta dal terrore di essere scalzati dalle loro poltrone parlamentari in caso di caduta del Governo e di rinvio alle urne e questa ipotesi li terrorizza essendo loro, in stragrande maggioranza, privi di una qualifica e di una attività lavorativa stabile.
Per tale motivo sono ferocemente aggrappati alle loro poltrone ed al sostegno a Conte purchè questi li salvi dallo scioglimento delle Camere e dal ritorno al nulla. Una consorteria di “scappati di casa” che hanno fatto enormi danni al paese causa la loro incompetenza e opportunismo.
Conte si era proclamato a suo dire “avvocato del Popolo” ma si è dimostrato in realtà garante dei poteri forti che stanno spogliando l’Italia delle sue risorse e delle sue possibilità di crescita e di riscatto. Lui ha trovato il pretesto del Covid per estendere i suoi pieni poteri a scapito della legalità costituzionale e delle regole della democrazia parlamentare, completamente esautorate dai suoi DPCM con cui ha chiuso locali pubblici, ristoranti, bar, palestre, musei, impedito il funzionamento delle scuole e confinato gli italiani in casa o nei paraggi impedendo gli spostamenti e le normali attività produttive.
In pratica questo governo ha abolito con atti amministrativi il diritto al lavoro, allo studio ed alla libertà elementare dei cittadini con il pretesto dell’emergenza Covid.

Blocchi e confinamenti

Come ultimo atto Conte si riserva di invitare il nuovo presidente USA, Joe Biden e baciargli la scarpa per poter avere una investitura internazionale dal padrone americano, quella della Merkel, nonostante i baciamano, non gli basta più. In contraccambio offrirà la partecipazione militare italiana per la prossima ed ennesima guerra USA.

Se sarà per la Crimea, si sentirà un novello Conte di Cavour. La farà denominare “missione di pace” e si guadagnerà la riconoscenza di Washington, oltre all’appoggio che gli mancava per invidia di Matteo Renzi, il fiorentino che parla al telefono con Obama, la Clinton e la Pelosi. La commedia non è finita ma si prepara il peggio nel prossimo futuro.

15 Commenti

  • atlas
    21 Gennaio 2021

    Biden: prima cosa obbligatorie le mascherine. Ciò dimostra che il covid ha a che fare con la politica e non con la sanità

  • atlas
    21 Gennaio 2021

    e sicuramente il vaccino Pfizer guarirà anche dalle emorroidi

  • Nicholas
    21 Gennaio 2021

    Come dice l’articolo, se Conte non ha astuzia e scaltrezza politica, prima o poi farà un passo falso e cadrà.
    Spero, quel momento avvenga al più presro

  • Giorgio
    21 Gennaio 2021

    Conte e la sua cricca di venduti (anche la presunta opposizione) ….. se non abbiamo un esercito rivoluzionario di liberazione popolare, o come vogliamo chiamarlo, che ce ne liberi ….. mi accontenterei anche di iniziative individuali …..
    Chi ha preso coscienza della situazione deve essere coerente con cio che pensa e dice ed essere disposto a pagarne il prezzo ….. in sintesi vale il motto “mi spezzo ma non mi piego” ……
    Io ci sono, non per fare rinsavire i covidioti, perche molti di loro meritano di morire tali, ma per semplice istinto di sopravivenza ….

    • Kaius
      21 Gennaio 2021

      No Giorgio.
      Se ci togliamo la mascherina,evitando anche seri danni alla salute,non facciamo felici chi crede nel fuffavirus.
      Quindi mascherina e telefonino in mano per riprendere quelle maledettissime persone normali.
      Poi postiamo anche sui social le foto della gente sulla tazza del cesso senza indossare la mascherina,maledetti fascisti.
      (Sto andando bene?)

  • giorgio
    22 Gennaio 2021

    Caro Kaius …. vai benissimo …… quante volte mi hanno dato del fascista, stalinista, nazimaoista ecc. …… per me non sono insulti, anzi, l’importante è che non mi diano del liberal democratico …..

    • atlas
      22 Gennaio 2021

      beh però c’è sempre qualche merdoso che potrebbe sospettarti di essere un ispettore della polizia postale. O digos. Daltronde chiunque in un pubblico sito può mettersi il nome di ‘Giovanni’ e fomentare di fare questo e quello; o anche per l’acquisizione di analisi. Purtroppo viviamo in un mondo di merda caro Giorgio. La merda in democrazia è l’elemento trainante della società, intorno alla merda ruotano tutte le mosche e i mosconi. E’ un sistema di merda

  • giorgio
    22 Gennaio 2021

    Hai ragione ATLAS …… intorno alla merda ruotano i mosconi …… quindi non servono gli insetticidi perchè eliminano solo i mosconi ….. bisogna proprio rimuovere la merda ……

  • giorgio
    22 Gennaio 2021

    Dimenticavo la conclusione …… per rimuoverla non c’è modo di non imbrattarsi ……

  • Eugenio Orso
    22 Gennaio 2021

    Mi chiedo se il treccartaro di Firenze, renzi, abbia agito “motu proprio”, cercando di liquidare l’attuale governicchhio conte, oppure se abbia risposto alla “Voce del Padrone” sopranazionale, scodinzolando e mordendo.
    Nell’ultimo caso, l’insignificante conte, gonfiato dai media e dai sondaggisti, dovrebbe temere una prossima caduta e ci potrebbe essere … l’arrivo in pompa magana del criminale globalista mario draghi, per una sorta di nuovo governo monti, ma con effetti negativi, per il paese, moltiplicati per dieci.
    L’infame draghi avrebbe una maggioranza “responsabile” in parlamente come il vecchio ABC del quisling monti.
    Chissà?

    Cari saluti

    • Arditi, a difesa del confine
      22 Gennaio 2021

      siamo così messi male che inizio a pensare che sia il caso di tifare per l’arrivo del messia draghi

      perchè? perchè quello metterà finalmente mani al portafoglio degli italiani così voglio vedere se la getne continuerà a dire che andrà tutto bene indossando la mascherina pure sotto la doccia o mentre dorme…

    • atlas
      22 Gennaio 2021

      per quanto riguarda noi Duo Siciliani stanno cavando fuori il peggio del peggio, Conte … Cirinnà … Arcuri … Di Maio … ora pure Mastella … Tornatore e i suoi video di merda …

      Due Sicilie libere dall’italia, poi vediamo se non cambiano le cose, e che fine farà sta gente di merda. Agli italiani auguro di fare lo stesso, ma sono pessimista per loro, mescolati tra razze molto diverse e pieni di sinistri e stranieri sanguisughe che continuano ad arrivare. Porca la Harris e il virus democratico, mi ero sistemato tanto bene in Tunisia ………

  • giorgio
    22 Gennaio 2021

    Ha ragione Arditi, che arrivi Draghi (con i mercenari responsabili Renata Polverini, Sandra Lonardo, moglie di Clemente Mastella, Mariarosaria Rossi, ex assistente di Silvio Berlusconi. Le nuove campionesse del trasformismo) a spolparci definitivamente e vedremo se arriva o no la resa dei conti …..

    • Arditi, a difesa del confine
      23 Gennaio 2021

      oppure basterebbe un bell’attentato, da togliere internet a tutti, poi vediamo senza cellulari, netflix e whatsapp se la gente non si sveglia finalmente e comincia a prendere bastoni e martelli

      del resto tolte le vittorie ai mondiali e gli scioperi finanziati dalla cgil l’unica volta che gli italiani son scesi per strada fu quando il pretore di non ricordo quale città oscurò Canale 5 e la gente non poteva vedere Dallas in tivvu……

  • Ibernia
    23 Gennaio 2021

    Sinceramente non invidio Conte, matellato da tutti i fronti con la colpa di dover fare per forza scelte impopolari, Sicuramente un altro leader politico piuttosto che governare manderebbe al posto suo un tecnico . Lasciamogli terminare il mandato e con le prossime elezioni che vinca il meno peggio !

Inserisci un Commento