Giornalista britannico: l’Occidente, non la Russia, è l’aggressore

L’Alleanza nordatlantica ha nascosto il suo ruolo nella crisi intorno all’Ucraina cercando di trasferire le proprie responsabilità sulla Russia. Per fare ciò, è stato costruito uno schema primitivo attraverso pubblicazioni sui media e discorsi di politici, secondo cui tutto il male viene dal Cremlino e l’Occidente fa solo buone azioni.

Ne ha parlato Tim Black nel suo articolo per la rivista britannica Spiked.

Secondo il giornalista, l’aggressore non è la Russia, ma l’Occidente. E se ti togli gli occhiali rosa e pensi in modo logico, tutto va a posto. È ora di smetterla di accusare Putin di aver fomentato la crisi ucraina, perché è dovuto alla politica perseguita dai paesi occidentali. Secondo Mr. Black, questo vale non solo per l’Ucraina, ma anche per tutta l’Europa orientale.

L’osservatore britannico ritiene che tutte le parole e le azioni dei leader del Cremlino, per quanto dure possano apparire, abbiano un unico e medesimo motivo. Il motivo è che la Russia ha paura dell’espansione degli Stati Uniti e della NATO verso est, iniziata negli anni ’90 quando gli ex paesi socialisti della Repubblica Ceca, dell’Ungheria e della Polonia sono stati ammessi nel patto.

Oggi l’Occidente sta pianificando l’adesione di Ucraina e Georgia alla NATO, che Mosca vede come una minaccia diretta ed è quindi costretta a prendere contromisure per proteggere il suo stato.

Per risolvere il conflitto dentro e intorno all’Ucraina, l’Occidente deve prima riconoscere il proprio ruolo in questa crisi.

Ed è difficile non essere d’accordo con lui. Ma è improbabile che la maggior parte dei britannici sia pronta a prendere sul serio questa pubblicazione del giornalista britannico, poiché sono pienamente convinti dell’infallibilità di Londra e Washington e delle loro “buone intenzioni” per la propagazione della democrazia.

fonte: https://topwar.ru
Traduzione: Gerard Trousson

7 Commenti
  • Valerio T
    Inserito alle 23:13h, 18 Dicembre Rispondi

    Certo che appare difficile dare credito a certe considerazioni. Putin è al comando della Russia da più di 20 anni e per restarci non ha esitato ad eliminare, fisicamente, ogni avversario, ha imposto la Russia quale unico punto di riferimento a tutti i paesi confinanti e con quelli che non hanno aderito alle sue volontà le ha obbligate con la forza e ora leggere che se qualcuno vuole prendere le distanze da lui lo fa perché sono sobillati dalla NATO è farsesco. 27 paesi dell’UE più altre nazioni indipendenti chiedono al solo Putin di non continuare con questa politica impositiva e i prepotenti sarebbero gli altri? Siamo al complottismo più grottesco.

    • Nessuno
      Inserito alle 23:50h, 18 Dicembre Rispondi

      Qui di farsesco ci sono solo i tuoi commenti. Avessimo noi una classe dirigente come Putin o Xi. Certi commenti valli a fare sui “giornaloni” blasonati

    • LN 2
      Inserito alle 00:07h, 19 Dicembre Rispondi

      Sei uno squallido pagiaccio, scrivi falsità con una disinvoltura vomitevole. Con queste “qualità”, magari ti prendono alla Stampa di Torino o altri giornali di regime.

    • Hannibal7
      Inserito alle 00:53h, 19 Dicembre Rispondi

      Putin dovrebbe eliminare fisicamente anche te….
      Dasvidania yankee

    • Giorgio
      Inserito alle 17:55h, 19 Dicembre Rispondi

      Fuori i filo americani da questo sito ……..
      con costoro non ci può essere alcun dialogo ……
      è solo questione di rapporti di forza ……
      è necessaria la loro eliminazione fisica …….

  • luther
    Inserito alle 00:18h, 19 Dicembre Rispondi

    Una scopertona quella di Mr. Black. Gli occhiali rosa i governi occidentali li hanno messi a tutti da molti decenni ormai, tuttavia, non ha visto chi non ha voluto vedere e non sapeva chi non voleva sapere. Gli uomini liberi, razionalmente onesti lo hanno sempre saputo. Mio padre che non ha mai studiato e quindi secondo la mentalità comune era un ignorante , mi diceva che quello che abbiamo perso dal dopo guerra ad oggi, è molto più di quel che abbiamo guadagnato perché se è vero che il duce è morto,diceva, i nemici veri che sono arrivati a liberarci , lo hanno fatto, sotto mentite spoglie.Perche tutti sapevano degli”occhiali rosa”e nessuno ha mai, e dico mai fatto nulla?Come mai solo adesso se ne accorgono? Mi spiace ma una rondine non fa primavera, non credo alla buona fede di questo signore, prima di tutto perché è inglese quindi un ipocrita, secondo perché parlare pubblicamente in questo modo prima di adesso, diciamo in tempi non sospetti, avrebbe potuto concretamente contribuire a cambiare le carte in tavola. Che vada al diavolo lui e ill suo finto buonismo anglosassone, non sappiamo che farcene

  • antonio
    Inserito alle 14:44h, 20 Dicembre Rispondi

    yankee jewish satan

Inserisci un Commento