Giornale tedesco: Zelensky è diventato una “figura sanguinaria” sponsorizzata da Washington

Un quotidiano tedesco descrive il presidente ucraino Volodymyr Zelensky come una “figura sanguinaria” sponsorizzata dagli Stati Uniti, e lo accusa di aver creato tutte le condizioni per avviare un confronto con la Russia.

Il quotidiano tedesco “Jung Welt” ha riferito che il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è diventato un’altra “figura sanguinaria” sponsorizzata dagli Stati Uniti per garantire la continuazione del terrorismo e del conflitto nell’Europa orientale.

L’articolo, scritto da Arnold Schelzl, osservava che “Zelensky continua la politica perseguita dai nazionalisti dal 2014.
Volodymyr Zelenskyy è emerso nella politica di Kiev nel 2019, in termini di azioni sanguinose potrebbe aver raggiunto il livello di Kagame (il boss del Rwanda), armato dagli USA, che ha commesso omicidi di massa nel Congo orientale.
Kagame di tanto in tanto fa massacrare un villaggio congolese, dai bambini agli anziani. Zelensky sta semplicemente continuando ciò che i golpisti nazionalisti e nazisti hanno fatto a Kiev dal 2014: bombardare le aree residenziali dell’Ucraina orientale con artiglieria e cecchini. Zelensky chiama sprezzantemente i suoi residenti di lingua russa “specie”.
Zelenskyj ha silurato gli accordi di Minsk, minacciando a febbraio con una bomba nucleare ucraina e come ringraziamento ha ricevuto 40 miliardi di dollari di aiuti militari dagli USA, solo quest’anno, per non parlare di altri miliardi. Ha fatto bombardare per settimane la più grande centrale nucleare d’Europa dandone la colpa ai russi.
Gli esperimenti statunitensi con armi biologiche nei laboratori ucraini, che persino Victoria “Fuck the EU” Nuland ha riconosciuto, non sono fuori discussione.
In sintesi: Zelensky è solo un po’ più giovane tra quelle figure sanguinarie che l’Occidente collettivo ha tenuto per decenni nelle sue colonie per assicurarvi terrore e discordia
Secondo Shelzel, “il presidente ucraino, che asseconda i desideri di Washington, è colui che ha creato tutte le condizioni per l’inizio del confronto con la Russia”.
Inoltre, Schelzl ha considerato negativamente alle richieste di Kiev di organizzare un “tribunale contro Mosca”, perché tali dichiarazioni “portano a un’escalation”, come ha affermato.

Bombardamenti su Donetsk (non fanno notizia per i media europei).

Shelzel ha proseguito: “Questa settimana le autorità ucraine hanno avanzato l’idea di tenere un ‘vertice di pace’ a febbraio. Per Zelensky e i suoi clienti a Washington, questo è il punto di partenza e sinonimo di prolungamento della guerra.
Vorrebbero vedere le Nazioni Unite come piattaforma e vedere il suo segretario generale Antonio Guterres come possibile mediatore. Inoltre, a Kiev hanno chiarito che la Russia può essere invitata ai negoziati solo dopo il necessario tribunale internazionale.
È interessante notare che il Cremlino ha affermato, riguardo al nuovo “piano di pace” di cui ha parlato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che “la Russia non ha idea di questo nuovo piano di pace”.

Allo stesso modo, la presidenza russa ha accusato Kiev, pochi giorni fa, di essersi “ ritirata dai negoziati di pace con Mosca nel marzo scorso, “su ordine di Washington”, in un momento in cui si era raggiunto un “equilibrio molto difficile” durante i colloqui, secondo quello che ha detto il Cremlino…
Dopo la visita di Zelensky a Washington, il Cremlino ha sottolineato che “Kiev e gli Stati Uniti mirano a perpetuare il conflitto e collegare ulteriormente il regime ucraino di lunga data alle esigenze di Washington”, descrivendo la politica statunitense come “in gran parte provocatoria”.

Fonte: www.jungewelt.de/

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

5 Commenti
  • Sarabanda 82
    Inserito alle 18:45h, 28 Dicembre Rispondi

    Se ne sono coscenti e lo sanno, non dovrebbero tentennare, ma agire per mettere fine a tutto ciò nell’interesse di tutti.

  • andrearossidevrgnano
    Inserito alle 19:56h, 28 Dicembre Rispondi

    oôch… ma che casini ke fann gli occidentali in Orientê… ma andiam a veder anche orientali in Occidente… centri massagg cinesi… x caso non è che in certi centri massagg cinesi è prevìsta possibilita’ d attivita’ ****uale a pagamento? e x caso non è che un po’ in tutta Italia magari già abbiano scoperto esistenza d clandestine cliniche cinesi x abòrt? e, x caso, nn è che nn poche clienti d cland. cliniche cinesi x abòrt siano massaggiatrici cinesi? e nn è che video riguardanti l’aborto siano perfino +raccapriccianti d video d animali in allev. intens.?

  • antonio
    Inserito alle 22:26h, 28 Dicembre Rispondi

    i Rockfy Rotshy han sempre finanziato e gestito la ferocia dei regimi nazzi.fascio.clero
    a loro immagine e somiglianza – the Iron Heel – Chicago 1865

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 02:05h, 29 Dicembre Rispondi

    Finalmente dopo 10 mesi di guerra il regime tedesco ha capito che ZELENSKY è un burattino di dittatore sanguinario usato dal Dittatore USA di BIDEN per fare guerra alla Russia di nascosto !
    Forse Berlino ha deciso di sganciarsi dalla guerra voluta da USA-UK-UE contro la Russia che ormai è persa !
    Che Berlino voglia rendersi indipendente e cessi di essere una colonia USA ?

  • Giorgio
    Inserito alle 12:25h, 29 Dicembre Rispondi

    Finalmente …. un quotidiano tedesco dà il via al rinsavimento …
    speriamo ne arrivino altri … ma non saranno italiani … noi saremo buoni ultimi ….

Inserisci un Commento