"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Germania, Der Spiegel insulta il governo “gli scrocconi di Roma”

Durissimo attacco del settimanale tedesco Der Spiegel contro “gli scrocconi di Roma”. “Il nuovo governo promette agli italiani il paradiso in terra”, ma vuole far pagare il conto ai vicini anche se non è certo un paese povero, scrive il giornalista Jan Fleischauer, ricordando che il contratto stipulato fra Lega e M5S prevede di chiedere alla Bce il condono di 250 miliardi di debiti.

L’uomo “che ha fornito l’arma” che ora viene puntata verso i vicini “siede a Francoforte”, nota l’articolo, prendendo di mira Mario Draghi con il suo “whatever it takes”. “Ora la Bce non ha altra scelta che continuare questa politica perché ogni rialzo dei tassi d’interesse porterebbe l’Italia all’insolvenza”.

I governi tedeschi non hanno mai pagato i loro debiti

La Merkel ha dimenticato quando l’Europa dimezzò i debiti di guerra alla Germania

Per ben tre volte la Germania non ha pagato i debiti

Praticamente, scrive il magazine, si tratta di una sorta di “ricatto”. Perché se gli italiani non rispetteranno i loro obblighi di pagamento, “l’euro finirà e la Germania avrà perso i soldi impegnati per salvarlo“.

“Trovo indecente imporre il costo delle proprie decisioni politiche agli altri.. questo difficilmente si concilia con il mio concetto di democrazia”, incalza il giornalista. “Chi vuol essere considerato uno scroccone?”, si chiede infine Fleischauer, secondo il quale gli italiani sembrano “aver superato questa forma di orgoglio nazionale”. adnkronos

Fonte: Imola Oggi

*

code

  1. geometrio 3 mesi fa

    che onore, finalmente suscitiamo interesse ai cugini europei. guardate che bella immagine,
    col braccio fouri dal finestrino, perche’ questo è il bel paese,
    dove tutti vorrebbero viverci, e tutti (i tedeschi di piu’, assieme ai polacchi e agli svedesi), vorrebbero essere italiani.
    dicevo, col braccio di fuori che mandiamo affanculo tutti i bastardi che hanno mangiato al tavolo della ue .
    C’è onore, c’è forma di rispetto in quella vignetta, il dramma è la tempistica. ora è facile disegnarci col braccio fuori, xchè non lo hanni fatta nel 2012 la vignetta,
    orse perche un italiano con un braccio nel culo sarebbe stta censurata.(…e il braccio continuiamo ad avercelo li !!!)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Citodacal 3 mesi fa

    “Trovo indecente imporre il costo delle proprie decisioni politiche agli altri.. questo difficilmente si concilia con il mio concetto di democrazia”

    Il bue dà del cornuto al cavallo (e non all’asino, perché è ora di smetterla con l’autorazzismo di considerarsi italiani asini): il delirio d’un povero germanico, troppo invasato dalle proprie manie di supremazia, oppure troppo stupido per non poter essere foraggiato a scrivere certe idiozie, e senza la più pallida possibilità – in buona o in malafede – d’accedere ad un minimo di ragionamento serio. Che vada al diavolo e ci resti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Citodacal 3 mesi fa

      A scongiurare un possibile fraintendimento che mi attribuirebbe di nutrire odio nei confronti dei tedeschi, dei quali invece riconosco e apprezzo la cultura alta, occorre rammentare come molti di loro stiano egualmente vivendo in maniera non particolarmente consona, proprio grazie alle riforme Hartz e ad altre scelte politiche del governo Merkel. E vivaddio esistono in Germania molti soggetti della levatura morale e intellettuale del prof. Heiner Flassbeck (“Il problema dell’Europa non siete voi [l’Italia]; è la Germania che con salari reali troppo bassi e surplus commerciale alle stelle ammazza gli altri stati. Con le politiche di austerità la Germania sta distruggendo l’Europa”, sua dichiarazione a Report, RAI 3, 8 maggio 2017).
      Sicché il prezzolato pennaiolo germanico se ne vada pure a quel paese per la seconda volta!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. amadeus 3 mesi fa

    meglio scrocconi che usurai e ladri !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Dario 3 mesi fa

      Direi meglio scrocconi che i (soliti) distruttori dell’Europa! Hanno cambiato i mezzi (non più carri armati, ma finanza usuraia) ma l’obbiettivo dei bravi germanici è rimasto invariato. Evidentemente è più forte di loro! E ci vengono pure a fare le ramanzine, perché non ci è bastato rimanere fregati al loro seguito due volte, serviva anche la terza!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. animaligebbia 3 mesi fa

      Se ci cacciano dall’euro faccio una festa di una settimana.Naturalmente siete tutti invitati e,per favore,portate la birra (italiana).

      Rispondi Mi piace Non mi piace