Generale USA: la Cina aumenta il potenziale per il primo attacco

Un generale americano afferma che la Cina sta aumentando la sua potenza militare, raggiungendo la capacità di lanciare un primo attacco.

In un’intervista esclusiva al canale nordamericano CBS News , il generale John Hyten, vicepresidente del Joint Chiefs of Staff e n.2 dell’esercito americano, ha commentato il test delle armi ipersoniche cinesi la scorsa estate e afferma che Pechino ha inviato un missile in tutto il mondo a più di cinque volte la velocità del suono, secondo un rapporto pubblicato martedì sul portale televisivo.“[I cinesi] hanno lanciato un missile a lungo raggio. Ha fatto il giro del mondo, ha lasciato cadere un veicolo scivolo ipersonico che è arrivato fino in Cina, colpendo un bersaglio in Cina “, ha detto Hyten John.
A seguito di queste dichiarazioni, quando gli è stato chiesto se il missile cinese avesse colpito il bersaglio, il generale Usa ha risposto: “Era abbastanza vicino”.

Nuova portaerei cinese

Gli Stati Uniti avvertono della crescente potenza militare della Cina

Il comandante delle truppe statunitensi nel Pacifico, l’ammiraglio Harry Harris, ha avvertito mercoledì che la potenza militare della Cina sta crescendo a un ritmo tale che potrebbe presto rivaleggiare con la potenza degli Stati Uniti “in quasi ogni area”.

Anche le forze armate statunitensi hanno espresso preoccupazione, poiché con centinaia di nuovi silos missilistici che la Cina sta costruendo, Hyten ritiene che un giorno Pechino possa avere la capacità di lanciare un attacco nucleare a sorpresa contro gli Stati Uniti.
Inoltre, riguardo a questo e ad altri progetti militari cinesi, ha affermato: “Sembrano un’arma di primo utilizzo. Ecco come mi sembrano quelle armi”.

Secondo il generale, gli Stati Uniti stanno sviluppando le proprie armi ipersoniche, ma non alla velocità della Cina; cioè, Hyten ha confessato che la Cina ha già schierato un’arma ipersonica a medio raggio, mentre gli Stati Uniti hanno ancora qualche anno prima di schierare la prima.
Hyten ha sottolineato che, per decenni, l’equilibrio nucleare tra Stati Uniti e Russia è dipeso dal fatto che nessuna delle due parti avesse la capacità di lanciare con successo un primo attacco e che se la Cina ora cercasse di sviluppare una capacità di primo attacco, quell’equilibrio sarebbe in pericolo.

Gli esperti parlano da tempo della rapida modernizzazione militare della Cina, che chiamano “una potenza in ascesa”, ma forse è già superata. La Cina non è una potenza in ascesa; è già sorta, e per molti versi ora rappresenta una sfida per gli Stati Uniti in vari ambiti militari.

Gli Stati Uniti, che hanno già perso la loro influenza sia nella regione dell’Asia occidentale che in tutto il mondo, sono a disagio per l’avanzamento delle capacità di combattimento del gigante asiatico e continuano ad accusare Pechino di sviluppare la sua potenza militare contro altri paesi.

Tuttavia, le autorità cinesi respingono tale affermazione di Washington e assicurano che il suo equipaggiamento militare non è considerato una minaccia per i paesi terzi e che sarà utilizzato solo per difendersi nel caso in cui uno Stato metta in pericolo la sovranità nazionale.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

1 Commento
  • atlas
    Inserito alle 01:40h, 19 Novembre Rispondi

    io non sottovaluto il nemico. L’avanzamento militare di un’entità, in questo caso malefica come gli usa, è sicuramente un segreto militare. Se qualcosa esce fuori è perchè lo si vuole. E Blondet non pubblica mai minkiate

Inserisci un Commento