Generale russo: la NATO si sta preparando per un grave conflitto militare


Le esercitazioni militari della NATO nei paesi baltici, in Polonia, così come nelle acque del Mar Nero e del Mar Baltico indicano che l’Alleanza si sta preparando per un conflitto su larga scala, lo afferma il capo di stato maggiore dell’esercito russo Valery Gerasimov, rivolgendosi ad addetti militari stranieri.

“Le attività militari del blocco si stanno intensificando nei paesi baltici e in Polonia, nel Mar Nero e nel Mar Baltico. I loro scenari indicano una preparazione mirata della NATO per schierare le sue forze in un grande conflitto militare “, ha detto Gerasimov,” riferisce il portale della Stella Rossa.
Ha osservato che il blocco promuove la tesi della “minaccia militare russa” , interpretando qualsiasi procedura di sicurezza russa o qualsiasi evento di costruzione militare trasparente pianificato come una “minaccia alla pace”. “Nei documenti dottrinali di Bruxelles, la Russia ha lo status di oppositore ” , ha sottolineato il generale.

Inoltre, all’ultimo vertice della NATO a Londra, è stato annunciato che la formazione di forze e mezzi ad alta sicurezza è stata completata nell’ambito dell’iniziativa “dalle quattro alle trenta”. È stato anche annunciato un significativo aumento dell’efficienza del trasferimento di truppe e forze all ‘”ala est” dell’alleanza, ha aggiunto Gerasimov.

Generale Valery Gerasimov

“Al fine di garantire il dominio dello spazio al vertice, è stato deciso che lo spazio doveva essere riconosciuto come un’area di guerra separata in parallelo a terra, aria, mare e cyberspazio”, ha detto il generale, ricordando lo spiegamento delle forze di difesa missilistiche statunitensi in Europa.

Gerasimov ha inoltre ricordato che dal 2016 gli stati membri dell’alleanza hanno aumentato le spese per la difesa di $ 130 miliardi, con piani per aumentare di $ 400 miliardi entro il 2024. Ha sottolineato che le azioni del blocco aumentano le tensioni e riducono il livello di sicurezza sulla linea di contatto russo-NATO.

Unità navali NATO nel Mar Nero

Cooperazione con la NATO e controllo delle armi nucleari


Gerasimov ha affermato di ritenere necessario rinnovare la cooperazione tra Russia e NATO per risolvere le problematiche accumulate.

“La riduzione del rischio di incidenti pericolosi nell’area militare dovrebbe rimanere l’area di dialogo più importante tra la Russia da un lato e gli Stati Uniti d’America e la NATO dall’altro. È necessario rinnovare la cooperazione tra Russia e NATO per risolvere le problematiche accumulate “, ha spiegato Gerasimov.
Il generale ha anche detto che c’era incertezza nell’area del controllo delle armi nucleari sull’atteggiamento degli Stati Uniti d’America.

Trump: la forza spaziale americana sarà offensiva
Gli Stati Uniti non hanno espresso una chiara posizione in merito all’estensione del Trattato di riduzione offensiva strategica (START-3), ha aggiunto, aggiungendo che tutto ciò crea ulteriore incertezza nell’area del controllo degli armamenti nucleari.

Allo stesso tempo, il generale ha ricordato che l’accordo sulle armi strategiche scade nel 2021 e che il presidente Vladimir Putin ha ribadito la disponibilità della Russia a prorogare l’accordo START-3 entro la fine di quest’anno .

Lo stato delle forze nucleari strategiche della Russia fornisce una soluzione ai problemi di contenimento, mentre il loro sviluppo avviene in stretta conformità con gli obblighi internazionali, ha concluso Gerasimov.

https://rs-lat.sputniknews.com/rusija/201912181121355693-ruski-general-nato-se-sprema-za-veliki-vojni-sukob/

Fonte: Sputnik .com/rusija

Traduzione: Biljana Sojanovic

2 Commenti

  • russia for ever
    18 Dicembre 2019

    NATO: cancro d’Europa e della pace !

  • La soluzione
    18 Dicembre 2019

    Non faranno un bel niente. L’autodistruzione è garantita. E solamente uno scenario per giustificare l’enorme spesa militare che questi affossati esauriti stanno sperperando.

Inserisci un Commento

*

code