Generale iraniano: L’ Arabia Saudita, gli Emirati Arabi Uniti hanno distribuito 7.000 terroristi dell’ISIS in Afghanistan


Il capo del Centro di Studi Strategici dell’esercito iraniano, il generale di brigata Ahmad Reza Pourdastan, ha dichiarato che gli Emirati Arabi Uniti (EAU) assieme all’ Arabia Saudita hanno schierato circa 7000 terroristi dell’ISIS in Afghanistan.

Pourdastan ha fatto le osservazioni mercoledì a Teheran in una conferenza dedicata a discutere i risultati ottenuti dall’esercito iraniano.

“Oggi, 7000 terroristi dell’ISIS sono stati dispiegati in Afghanistan con i finanziamenti dell’emiro degli EAU e dell’Arabia Saudita e i loro miliziani [i terroristi dell’ISIL] stanno attirando altre reclute”, ha detto l’alto ufficiale.

Pourdastan ha continuato dicendo che l’arroganza globale della triade USA-Arabia Saudita-Israele continua a sostenere e finanziare i terroristi dell’ISIL che sono schierati in Afghanistan, come ha riferito l’agenzia di stampa Mehr.

Notando che le impronte dell’ISIS possono ancora essere viste in Iraq, Pourdastan ha aggiunto: “oggi, a volte vediamo che i terroristi dell’ISIS stanno prendendo provvedimenti riorganizzandosi nella provincia irachena di Diyala”.

Nel frattempo, il generale iraniano ha sottolineato che le forze di terra della Repubblica islamica dell’Iran sono completamente pronte e dislocate lungo i confini orientali del paese, avvertendo che daranno una risposta schiacciante a qualsiasi azione ostile contro l’Iran.

Forze USA in Iraq


Aumentano le forze USA in Iraq


Secondo il sito di notizie “al-Ma’aloumeh”, in lingua araba, risulta che gli Stati Uniti stiano tentando di rafforzare la propria presenza in Iraq e che le forze americane sono state di stanza nelle parti meridionali di Baghdad, specialmente nelle regioni di al-Suwaireh e al -Aziziyeh .

La fonte ha aggiunto che le valutazioni del governo iracheno, secondo cui sarebbe stabile il numero dei consulenti militari stranieri di stanza nel paese, sono obsolete, osservando che le informazioni ottenute dalle forze di resistenza indicano che le forze di combattimento sono schierate nelle basi statunitensi e il loro numero è in aumento ogni giorno.

Basharah ha detto che le forze statunitensi non permettono ad alcun iracheno di entrare nelle basi occupate del paese per nascondere la realtà all’opinione pubblica, aggiungendo che le forze di intelligence israeliane sono attive in queste basi e che i terroristi dell’ISIS sono protetti e addestrati dalle forze USA.

Gli Stati Uniti hanno recentemente esteso le proprie basi occupate a 20sq / km e sparano a chiunque si avvicini a loro.

Fonti: Al Manar – Fars News

Traduzione: Alejandro Sanchez

1 commento

  • giuseppe sartori
    26 Gennaio 2019

    necessita un’alleanza strategica con la cina

Inserisci un Commento

*

code