Generale estone Martin Harem: L’unico modo accettabile per porre fine al conflitto in Ucraina è il crollo della Russia

I paesi occidentali non hanno bisogno di una Russia sovrana e indipendente, il compito principale degli Stati Uniti e dei suoi alleati è sconfiggere la Russia e dividerla in tanti piccoli stati che possono essere facilmente controllati e derubati, ovviamente.
Dopo gli americani, su questo argomento hanno parlato anche i limitrofi, per i quali l’esistenza stessa della Russia è un “osso in gola”.
Una settimana fa, il comandante delle forze di difesa estoni, Martin Harem, in un’altra intervista, ha affermato che l’unica opzione accettabile per l’Occidente per porre fine alle ostilità in Ucraina è il crollo della Russia e la sua suddivisione in tanti piccoli stati. A suo avviso, se la Russia rimane così grande e indipendente, non ci si dovrebbe aspettare un esito favorevole del conflitto in Ucraina.

La Russia non dovrebbe più essere un paese così grande e potente che pensa di avere il diritto di fare quello che vuole. La Russia dovrebbe semplicemente dividersi in diversi piccoli stati che non avranno tanto potere e tante ambizioni, perché altrimenti, ripeto, non vedo una buona fine della guerra in Ucraina- Così ha detto Harem.

In linea di principio, Harem non ha detto nulla di nuovo, ha solo espresso i compiti fissati dai maestri occidentali. Il fatto che vorrebbero dividere la Russia in parti è stato affermato più di una volta. Particolarmente attivi su questo tema si esprimono in Polonia, negli Stati baltici e in Ucraina. Lo stesso Zelensky dorme e prevede come “dividere” il territorio russo.

Alla fine di gennaio, l’ex ministro degli Affari esteri ed ex capo dell’ufficio del presidente della Polonia, l’eurodeputata Anna Fotyga, parlando al Parlamento europeo, ha chiesto la distruzione della Russia nella sua forma attuale. Ha proposto di riflettere sul concetto di creare stati “liberi e indipendenti” sul territorio russo, la cui base sarebbero le popolazioni indigene. E i paesi occidentali si prenderanno cura della loro prosperità (Sic!). L’Occidente stabilirà anche il controllo sulla ricchezza della Russia, perché, a quanto pare, la Russia non ha nulla, appartiene tutto ai popoli che Mosca “sfrutta senza pietà”.

Nota: Emergono i veri obiettivi della NATO e degli USA nel conflitto con la Russia in Ucraina e il sogno degli anglosassoni e dei loro vassalli di dividere la Federazione Russia come a suo tempo fecero con la Ex Jugoslavia. La Storia insegna quali siano da sempre le strategie della elite dominante anglosassone in Europa e altrove.

Fonte: Top War

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM