Furiosa resistenza in Europa al culto del lockdown e della dittatura sanitaria

Mentre i governi chiudono ancora una volta le aziende in tutta Europa per fermare un’ondata di infezioni da coronavirus, l’accettazione delle restrizioni sta svanendo e alcune piccole imprese si rifiutano di collaborare.

Il senso di un obiettivo comune e la solidarietà con gli operatori sanitari in prima linea, evidente in primavera, ha lasciato il posto alla frustrazione di ristoratori, albergatori, rivenditori e altri imprenditori che stanno rapidamente esaurendo le loro riserve finanziarie.

I blocchi di questo mese sono più mirati rispetto alla primavera e in alcuni casi vengono forniti con aiuti sostanziali per le persone colpite. Eppure questi stanno sollevando maggiore opposizione ovunque, dalle cause legali in Germania alle rivolte e alle violazioni dimostrative delle regole in Italia.

Ristoranti, bar, club, luoghi di intrattenimento e impianti sportivi chiuderanno in gran parte con le nuove misure. In Francia, il coprifuoco limiterà le persone alle loro case. La Germania impedisce agli hotel di ospitare turisti per un mese e vieta la prostituzione normalmente legale.

“Il governo ha sprecato l’estate e non si è preparato per la seconda ondata che tutti sapevano sarebbe arrivata, e ora stanno usando lo stesso blocco di prima”, ha detto Antonio Bragato, proprietario del ristorante Il Calice a Berlino. “Ma questo non porrà fine alla pandemia.”

Il signor Bragato ha contratto un prestito di 250.000 euro, pari a 292.000 dollari, durante il primo blocco. Da allora ha investito nel riscaldamento all’aperto e in un sistema di ventilazione interna. Il ristorante non ha avuto un solo caso di coronavirus tra il personale o gli ospiti, ha detto.

L’associazione tedesca dei ristoratori Dehoga ha detto che sta valutando la possibilità di citare in giudizio il governo, affermando che i ricavi tra marzo e agosto sono diminuiti del 40% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Un terzo delle 245.000 aziende stanno ora affrontando la chiusura , ha affermato.

Proteste di massa a Torino

I proprietari di bar di Berlino hanno fatto causa con successo al governo locale all’inizio di questo mese dopo aver costretto tutti i bar della città a chiudere alle 23:00

Anche i club di salute stanno respingendo. “Questa è una catastrofe che viene dopo tutti gli investimenti che abbiamo fatto in concetti di igiene”, ha detto Frank Böhme, amministratore delegato di una catena di palestre a Colonia. “Sono costretto a intraprendere un’azione legale contro di essa … ma temo che molte aziende non sopravviveranno all’inverno.”

Giovedì a Parigi, Eric Hassan era impegnato a chiudere il suo grande negozio di antiquariato di fronte al Palazzo dell’Eliseo, sede del presidente francese, che si rivolgeva ai clienti internazionali.

“Stavamo già affondando, e ora affonderemo sicuramente”, ha detto il signor Hassan, che gestisce anche altri negozi di antiquariato nella capitale francese. “Quello che abbiamo costruito per tutta la nostra vita sta scomparendo, l’economia sta crollando, ma quei politici e senatori avranno ancora i loro stipendi e le loro pensioni”.

Il signor Hassan, che ha detto di essere stato malato di Covid-19 a marzo, ha detto che questa volta l’umore è cambiato. “Molte persone non rispetteranno queste restrizioni. All’epoca eravamo tutti bravi soldati e facevamo quello che ci veniva detto. Ma ora non più. Le persone devono sfamare le proprie famiglie “.

Alla brasserie Au XV Du Rond Point, la responsabile del turno serale Josiane Doyhenart ha avvertito che “se il governo ora cerca di impedire alle persone di vedersi e alle loro famiglie a Natale, ci sarà una rivoluzione in questo paese”.

I politici hanno difeso le nuove restrizioni come necessario poiché gli ospedali si gonfiano di pazienti con Covid-19. Il presidente della Francia, Emmanuel Macron, mercoledì ha detto che la diffusione del virus sta superando le previsioni più pessimistiche.

La Francia ha registrato lunedì oltre 50.000 nuovi casi di coronavirus . Macron ha affermato che il blocco potrebbe aiutare a riportare quella cifra a 5.000 entro il 1 ° dicembre.

Il cancelliere tedesco, Angela Merkel, ha avvertito che il suo paese si trovava in una situazione drammatica dopo che giovedì i nuovi casi confermati hanno raggiunto i 16.000, un record. Le misure – che includono la chiusura di ristoranti, bar, palestre, sale da concerto e teatri – sono necessarie e proporzionate, ha detto al parlamento.

Eppure i partiti di opposizione che hanno sostenuto il suo governo in primavera ora si chiedono se i nuovi vincoli valgano il pedaggio economico e se potranno mai essere revocati per sempre.

“Speriamo che le misure fermino l’attuale ondata, ma cosa succederà a dicembre?”, Ha detto Christian Lindner, leader dell’opposizione Liberi Democratici, parlando al parlamento. “Ci sarà un altro blocco a gennaio? Nessuno ne parla. “

Il governo tedesco vuole attenuare l’impatto economico con 10 miliardi di euro di aiuti. Mentre i dettagli sono rimasti imprecisi giovedì, il ministero dell’Economia ha affermato che offrirà un rapido supporto alle grandi aziende, alle piccole imprese e ai liberi professionisti interessati dalle nuove misure.

L’aiuto includerà sovvenzioni fino al 75% delle entrate di novembre 2019 di queste imprese.

Un sondaggio di Forsa per l’emittente tedesca RTL giovedì ha mostrato che il 50% dei tedeschi ha sostenuto le misure, mentre un terzo le ha trovate eccessive e il 16% le ha ritenute insufficienti.

Il governo francese ha affermato che aiuterebbe le piccole imprese che devono chiudere contribuendo al loro libro paga e distribuendo pagamenti in contanti fino a 10.000 euro alle aziende con meno di 50 dipendenti. Le organizzazioni dei datori di lavoro francesi affermano che queste misure non sono sufficienti per evitare un’ondata di fallimenti.

Il governo italiano ha approvato aiuti per sostenere le imprese per un valore di oltre 5 miliardi di euro, comprese sovvenzioni, finanziamenti per estendere i permessi e esenzioni fiscali. Tuttavia gli imprenditori e lavoratori dei settori colpiti hanno poca fiducia in questi provvedimenti.

Finora, questo ha fatto poco per disinnescare l’opposizione in Italia, che domenica si è riversata nelle strade quando sono state annunciate le nuove misure. Alcune proteste sono diventate violente, con gruppi marginali di organizzazioni, qualificate di estrema destra e altri individui che hanno attaccato negozi e polizia.

Le ultime misure italiane , introdotte lunedì e in vigore fino al 24 novembre, prevedono la chiusura di tutti i bar e ristoranti alle 18, la sospensione di molte attività sportive e ricreative e il ritorno alle lezioni online per alcuni studenti delle scuole superiori.

“Le nuove misure si basano sui principi di massima cautela, proporzionalità e adeguatezza”, ha detto giovedì al parlamento il premier Giuseppe Conte.

Eppure un sondaggio del sondaggista SWG pubblicato lunedì ha rilevato che solo il 28% degli intervistati in Italia considera adeguate le nuove misure, mentre il 36% le ritiene insufficienti e il 25% eccessive. Il restante 11% non aveva un’opinione.

“Stanno distruggendo la gente comune. Stanno portando via il nostro futuro “, ha detto Giorgio Perna, proprietario del Bistrot Bonaccorsi, un ristorante nella città nord italiana di Bologna, che ha dichiarato di realizzare il 70% delle sue vendite dopo le 17:00.

Il signor Perna ha detto di aver deciso di mantenere il ristorante aperto oltre le 18:00 e di aver già ricevuto tre multe da 400 euro. Ha incollato le multe su un muro all’interno del suo ristorante.

“È una questione di sopravvivenza”, ha detto il signor Perna, che ha detto di avere debiti di centinaia di migliaia di euro. Mercoledì sera ha servito 250 pasti, segno che i clienti lo stanno supportando, ha aggiunto.

I clienti stanno sostenendo anche Chiara Casatello, titolare del New Diego Caffè di Rovato, una città dell’Italia nord-occidentale, che ha tenuto il suo bar aperto fino alle 20 e ha appiccicato un cartello sulla vetrina con la scritta “Non chiudo alle 6. Arrestami . ” Ha detto che quattro avvocati si sono già offerti di rappresentarla se dovesse avere problemi legali.

“Sono così arrabbiata”, ha detto. “Questa volta è completamente diverso. Le persone semplicemente non capiscono cosa sta succedendo. “

31 Commenti
  • antonio
    Inserito alle 23:50h, 01 Novembre Rispondi

    vogliono convertirci con la forza al dio satanico Kovid, inventato dai giuda delle banche per drogare il cervello agli umani,
    …Se mala cupidigia altro vi grida,
    uomini siate, e non pecore matte,
    sì che ‘l Giudeo di voi tra voi non rida! …”

    • atlas
      Inserito alle 15:48h, 02 Novembre Rispondi

      “Non è compito nostro, infatti, limitarsi ad arrecare danni o semplici distruzioni al sistema, ma provocarne la disintegrazione. Il sistema lo si può paragonare ad uno di quegli organismi unicellulari dalla struttura elementare che, se spezzati, si ricompongono, se mutilati, si riformano: noi dobbiamo mirare all’unico organo sensibile e sottile, quello da cui dipende tutta la massa gelatinosa, il nucleo, nei cui confronti agire come possono agire degli antibiotici.” Franco Freda, ‘la disintegrazione del sistema’

  • ANDREAROSSI
    Inserito alle 00:33h, 02 Novembre Rispondi

    Questa situazione di cosiddetta “dittatura sanitaria” potrebbe essere causata da precedenti errati comportementi (probabilmente involontari errati comportementi) avuti da coloro che adesso subiscono “dittatura sanitaria”, mi sto riferendo a mancanza di dieta (quasi) vegana (quindi dieta che sarebbe “cruelty free”) e o mancanza di acquisto di carne che provenga da allevamenti di animali non intensivi e non troppo cruenti. Quindi questa attuale situazione potrebbe essere conseguenza della attuazione della legge del karma/contrappasso/ritorno.

    • Sandro
      Inserito alle 12:42h, 02 Novembre Rispondi

      Sono d’accordo con te che se evitassimo di cibarsi di animali morti e ci limitassimo a depredarli solo di ciò che producono per riprodursi, molti dei nostri problemi sia fisici che psichici* verrebbero a scomparire. Ciò detto, senza aggiungere la devastazione ambientale dovuta anche dagli allevamenti intensivi. Non per nulla le epidemie e le infezioni sia virali che batteriche hanno origine principalmente dall’oriente dove tutto ciò che vola, striscia, cammina e nuota è buono da mangiare. Il covid è (forse) figlio di quella cultura. Il “forse” l’ho messo tra parentisi perché, a parer mio, è una “creatura adottata”.

      * “mens sana in corpore sano”

    • atlas
      Inserito alle 16:10h, 02 Novembre Rispondi

      Lo scientismo è la forma moderna (e degradata) del pensiero magico.

      Aumentano i contagi in ottobre? E’ colpa dei discotecari di agosto .

      La curva epidemica dell’Italia, che ha fatto il lockdown più severo, e quella della Svezia, che non ha fatto lockdown, sono del tutto simili? Chi se ne frega. Bisogna di nuovo chiudere tutto.

      Abbiamo avuto 37000 morti per il coronavirus? Se non ci fosse stato Conte, che ha saggiamente seguito i consigli dei professori Galli e Crisanti, sarebbero stati il triplo.

      Gli Stati Uniti hanno avuto, in proporzione agli abitanti, lo stesso numero di decessi, la gran parte dei quali, tra l’altro, concentrata negli stati governati dai democratici ? E’ colpa di Trump, che ha sottovalutato la malattia.

      C’è la corsa al pronto soccorso di gente convinta di essere in punto di morte perchè ha 37 di febbre, mentre i malati veri si vedono posticipare operazioni, visite di controllo, esami importanti, con concreti rischi di morte ? Tutte balle, sei un negazionista.

      L’intero sistema sanitario viene mobilitato per fare tamponi a persone del tutto sane? Va bene così e abbasso Zangrillo.

      Un tempo si pensava che la causa delle epidemie risiedesse nell’influsso malefico degli astri, nei peccati degli uomini, nell’impurità del sovrano, nella presenza in città di qualche minoranza etnica o religiosa e si cercava di risolvere la questione con dei riti lustrali, con un sacrificio od un pogrom. Noi, che per fortuna ci siamo evoluti, individuiamo altri capri espiatori: i runners, chi non porta la mascherina fino all’attaccatura dei capelli, i giovani della movida , tra un pò chi andrà a trovare la fidanzata invece di stare a casa a guardare youporn.

      Quanto alle soluzioni, sono quelle adatte a una società decultualizzata ed antieroica quale è la nostra: cancellare le libertà individuali e sacrificare l’avvenire dei giovani. Se non basterà, si potrà sempre fare una bella guerra.

      Non c’è dubbio, si è trattato di un grande passo in avanti.

      Quanto a me, non mi vergogno di dire che, da buon passatista, preferisco di gran lunga uno stregone di buon senso a uno scienziato fanatico. Silvio Dalla Torre

  • Teoclimeno
    Inserito alle 06:32h, 02 Novembre Rispondi

    Quando si parla di politica conviene tenere presente cos’è l’essere umano: un lupo fra lupi. A maggior ragione se si parla di Stati, nessuno dei quali rappresenta l’ideale. Tutti i paesi del Mondo sono delle dittature più o meno mascherate da Democrazia. Dobbiamo essere realisti e basare le nostre scelte e giudizi politici tenendo conto esclusivamente dei nostri interessi come Nazione, lasciando da parte la purezza dei principi. Siamo una colonia americana, con tutte le conseguenze del caso. Facciamo la guerra per i nostri padroni, anglo-sionisti-ameri-cani, che ci stanno riempiendo di negri, e come se non bastasse è in corso da mesi una feroce dittatura mascherata da pandemia sanitaria, il cui risultato finale sarà quello di distruggere il Paese da ogni punto di vista, e sfoltire la sua popolazione. Sono loro stessi che ce lo stanno urlando da anni: è il “Grande Reset”. Basta solo voler capire. Quindi è ovvio che le nostre scelte in politica, sia interna che estera dovranno seguire il noto detto latino: “amicus meus, inimicus inimici mei”. Insomma, il nemico del mio nemico è mio amico. Poco o niente ci deve importare se un paese sia cristiano, cattolico, ortodosso, mussulmano, buddista, sciita o sunnita. Le anime candide, se vogliono praticare la via della purezza, non devono parlare e interessarsi di politica; possono dedicarsi alla meditazione, all’ascetismo, e vivere in un eremo, lontane dalle miserie umane e dai miasmi della politica.

  • Teoclimeno
    Inserito alle 06:44h, 02 Novembre Rispondi

    “Sono così arrabbiata”, ha detto. “Questa volta è completamente diverso. Le persone semplicemente non capiscono cosa sta succedendo. “ Ci credo, dopo l’Homo Sapiens è arrivato l’Homo Covidus: un emerito idiota. Spiace dirlo, ma spesso l’istruzione non si accompagna con l’intelligenza. Anzi, ne è un demerito.

  • silvia
    Inserito alle 07:23h, 02 Novembre Rispondi

    Ma c”e davvero tutta questa resistenza?

    • Teoclimeno
      Inserito alle 07:46h, 02 Novembre Rispondi

      Gentile Signora SILVIA, la resistenza c’è, ma è priva di un qualsiasi coordinamento nazionale, e quindi è destinata al fallimento. Gli italiani incominceranno ad avvertire il “Cetriolo” quando arriverà la patrimoniale. Molti cordiali saluti. TEOCLIMENO

      • Teofrasto
        Inserito alle 12:07h, 02 Novembre Rispondi

        Certo, se dici cose così stupide come “… è destinato a fallire…” allora lo stai certamente aiutando a fallire.

        • Teoclimeno
          Inserito alle 15:04h, 03 Novembre Rispondi

          Egregio Signor TEOFRASTO, la ringrazio per il suo “apprezzamento” alle mie parole, di cui le è evidentemente sfuggito il senso: vado auspicando da mesi un coordinamento.

      • giulio
        Inserito alle 14:07h, 02 Novembre Rispondi

        io invece credo che un qualche coordinamento ci sia stato ma non da parte di partiti ma delle organizzazioni di appartenenza dei manifestanti che sono stati soprattutto commercianti, partite iva e roba del genere.
        C’è stata una certa coincidenza temporale tra le manifestazioni avvenute in varie città italiane per pensare che si sia trattato di manifestazioni del tutto spontanee.
        Il problema è vedere se quelle manifestazioni avranno continuità o se tutto si esaurirà in un fuoco di paglia.
        Soprattutto sarà da vedere se le proteste si allargheranno ad altri ceti sociali.
        Quelle manifestazioni sono scoppiate solo dopo che altre erano scoppiate in altri paesi europei.
        Molto, quindi, dipenderà, da quello che succederà all’estero perchè gli italiani non sono affatto un’avanguardia ma sono solo un fanalino di coda.

        • atlas
          Inserito alle 16:18h, 02 Novembre Rispondi

          quindi ci si muove solo se ti mettono le mani in tasca……ke si sta in galera fa nulla

          mi accorgo come questo sito sia diventato il rigurgito di ogni frustrazione

          io con la democrazia (sì, mi sento frustrato), Andrea Rossi con la carne, chi ce l’ha con Lavrov che sarebbe il male del mondo, ki si attacca alla croce

          KEMMERDA

          • Mardunolbo
            Inserito alle 17:53h, 02 Novembre

            Ah,ah,ah ! Senti chi parla di frustrazione….l’islamico che frigna perchè gli manca la fregna ! ma che vuoi ? Armati, converti i tuoi ex commilitoni carabbenieri (non all’islam, ma alla rivolta), scendi in piazza e datti da fare con un robusto e nodoso manganello più lungo di quelli dei servi del potere.

          • atlas
            Inserito alle 18:13h, 02 Novembre

            convertire i carabinieri ? Ma se mi sono auto+espulso 30anni fa

            oggi poi ci sono le nuove leve, quelli che prima si fanno 3 anni all’estero a combattere gl’islamici al servizio degli usa/nato/giudei

            io non so se sei così proprio perchè ti mancano le donne. Ma è probabile

            cmq subirai anche tu la democrazia, preoccupati, perchè se non hai fatto un solo giorno di galera per te sarà molto peggio

        • silvia
          Inserito alle 07:49h, 03 Novembre Rispondi

          Magari anche qualcuno degli altri ceti sociali potrebbe partecipare, ma non lo fa, perche’ non si sa neppure quando queste manifestazioni avverranno

      • Teofrasto
        Inserito alle 20:38h, 02 Novembre Rispondi

        Beh, certo, se dici cose così stupide come “… è destinato a fallimento…” allora lo stai certamente aiutando a fallire.

        Ci si chiede se sei un membro dell’opposizione controllata, posto qui per fare molti commenti volti a tagliare le gambe da sotto il resto di noi.

        • Teoclimeno
          Inserito alle 16:00h, 03 Novembre Rispondi

          Egregio Signor TEOFRASTO, di questo passo finirà con l’annoiare anche i lettori più pazienti.

      • Teofrasto
        Inserito alle 20:43h, 02 Novembre Rispondi

        Teoclimeno:

        Certo, se dici cose così stupide come “… è destinato a fallimento…” allora lo stai certamente aiutando a fallire.

        Ci si chiede se sei un membro dell’opposizione controllata, posto qui per fare molti commenti volti a tagliare le gambe da sotto il resto di noi.

        • Teoclimeno
          Inserito alle 15:52h, 03 Novembre Rispondi

          Egregio Signor TEOFRASTO, se continua così finirà col suscitare l’invidia degli atri lettori.

      • Teofrasto
        Inserito alle 20:54h, 02 Novembre Rispondi

        Teoclimeno:

        Beh, certo, se dici cose così stupide come “… è destinato a fallimento…” allora lo stai certamente aiutando a fallire.

        Ci si chiede se sei un membro dell’opposizione controllata, posto qui per fare molti commenti volti a tagliare le gambe da sotto il resto di noi.

        • Teoclimeno
          Inserito alle 15:28h, 03 Novembre Rispondi

          Egregio Signor TEOFRASTO, la ringrazio davvero per “l’attenzione”: forse un po’ eccessiva.

  • AlessandroV
    Inserito alle 09:43h, 02 Novembre Rispondi

    Ma voi pensate davvero che con tutti questi bei paroloni, Democrazia, resistenza, disobbedienza civile, boicottaggio si possa fare veramente qualcosa contro questa
    ferocissima dittatura sanitaria istituzionale e finanziaria, ladra di vite innocenti? No, é impossibile. Rendiamoci conto che questi mafiosi hanno già vinto da questo punto di vista la loro battaglia antidemocratica,E non si può sconfiggere né vivendo da eremo, né con iniziative collettive. Sono tutte azioni pianificate a tavolino quelle che promuovono oggi i nostri politici. Impossibili da contrastare perché hanno una carica di violenza psicologica e di sopraffazione sul piano dei diritti umani, a livello giuridico , difficilissima da contestare con le loro stesse armi. Vivremo sempre più in povertà e da emarginati per colpa idei mafiosi della sanità, dei mafiosi Dell Ict e di mafiosi istituzionali. Solo con la nostra ribellione spirituale e etica contro di loro potremo fare qualcosa di concreto. Il primo rifiuto morale per me sarà quello del vaccino. E con quello darò personalmente a questi ladri di vita di massa una bella lezione di rifiuto morale. Chissà quanti ricatti e privazioni aberranti faranno subire a chi rifiuta di fare il vaccino fregatura. Ma saranno queste stesse privazioni occasione anche di vera gioia, pulita, per aver detto un no significativo a tutti gli intrighi sporchi, intessuti per fare solo business, da questa oligarchia mafiosa che oggi ci sta distruggendo.

    • giulio
      Inserito alle 19:55h, 02 Novembre Rispondi

      mi domando se il tuo sia “realismo” o disfattismo! Non so se gli “altri” hanno già vinto ma so di sicuro che vinceranno se non si farà niente per impedirgli di vincere!
      Tu non ti farai il vaccino (come non lo farò neppure io…quanto meno non lo farò in italia) ma stai certo che se vinceranno non ci faranno neanche entrare in chiesa o salire su un treno se non l’avremo fatto!
      E’ inutile sperare di salvarci rinchiudendoci nel bozzolo della nostra spiritualità…quegli “ALTRI” (i carcerieri e i loro kapò) della nostra spiritualità se ne fregano altamente e ci romperanno il muso se non obbediremo!
      L’unica speranza è lottare!

      • Alvise
        Inserito alle 22:26h, 02 Novembre Rispondi

        Alessandrov, ti faranno un belTSO .A te e ai tuoi familiari. Altro che rivolta spirituale!

  • giorgio
    Inserito alle 18:40h, 02 Novembre Rispondi

    Alessandrov ma ti accontenti di essere a posto con la coscienza perchè rifiuterai il vaccino ? Lo rifiuterò anche io, ma per fermare il sistema non basta una “ribellione spirituale” …… questa è propaganda alla rassegnazione …… e la rassegnazione equivale a fare il gioco del nemico …….. bisogna proprio mandarli all’altro mondo altrochè ….. !

    • atlas
      Inserito alle 19:22h, 02 Novembre Rispondi

      che vuoi è un democratico, respira anche lui. Anche lui ha le sue opinioni e le sue priorità. la prima evidentemente è quella di continuare a prenderselo democraticamente in culo

      la mia per es. sono le donne

  • nicholas
    Inserito alle 20:02h, 02 Novembre Rispondi

    Intanto oggi a NApoli manifestazione :

    https://www.quotidiano.net/cronaca/napoli-corteo-funebre-1.5674525

    Spero, che ci siano sempre più manifestazioni. Come disse SAra Cunial, moltiplicare i fuochi di resistenza!!!!

  • Teofrasto
    Inserito alle 20:59h, 02 Novembre Rispondi

    Ho cercato molte volte di dare una risposta al Maestro Teoclimeno, ma i miei commenti sono stati quasi istantaneamente cancellati. Cosa sta succedendo, per favore?

    Questa è stata la mia risposta al Maestro Teoclimeno di cui sopra:

    Certo, se dici cose così stupide come “…è destinato a fallimento…” allora lo stai certamente aiutando a fallire.

    Ci si chiede se sei un membro dell’opposizione controllata, posto qui per fare molti commenti volti a tagliare le gambe da sotto il resto di noi.

    • Teoclimeno
      Inserito alle 15:46h, 03 Novembre Rispondi

      Egregio Signor TEOFRASTO, i suoi commenti sono monocorde e fuori luogo.

  • Giorgio
    Inserito alle 21:09h, 02 Novembre Rispondi

    Ieri 10 100 1000 Vietnam ….. oggi 10 100 1000 manifestazioni anti dittatura sanitaria ….. guerra civile per salvaguardare integrita fisica e dignita …. e mandare all’altro mondo la cupola finanz politica sanitaria dominante …….

Inserisci un Commento