"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Fuori i diplomatici russi. L’Italia si adegua

di Luciano Lago

Come si poteva prevedere, sono arrivate le tanto attese rappresaglie degli “alleati” del Regno Unito contro la Russia. dopo la Gran Bretagna che ha esplso dal paese 23 diplomatici russi, hanno seguito gli USA con l’espulsione di 60 diplomatici (fatto mai accaduto) e chiusura del consolato russo a Seattle. Immediatamente dopo, su esplicita richiesta di Washington, a cui nessuno osa rispondere negativamente, tutti i vassalli europei degli USA hanno fatto seguire le loro espulsioni di diplomatici per non essere da meno. Si è arrivati ad un totale di 100 diplomatici russi espulsi dai rispettivi paesi.

Tutto è una conseguenza del caso Skripal, ossia il tentato omicidio per avvelenamento, in territorio britannico (per la precisione a Salisbury) dell’ex spia russa Sergej Skripal che si trovava da otto anni in territorio britannico (a seguito di uno scambio di spie).


Un caso che puzza molto di servizi di intelligence e di provocazione architettata per mettere in cattiva luce lo stesso Putin (la premier britannica non ha esitato ad incolpare direttamente il presidente russo) e di cui lo stesso governo di Londra non ha prodotto fino ad oggi prove credibili.

La Theresa May, noto premier di grande” intelligenza e carisma”, vuole far credere che il presidente Putin, oltre che un mandante di omicidi, sia anche un idiota, già perchè solo un idiota potrebbe architettare un caso di omicidio con un gas nervino proibito in territorio britannico di una ex spia russa, una settiamana prima delle elezioni presidenziali russe.

Tuttavia si sa che dai britannici, fedeli cagnolini degli Stati Uniti, ci si può aspettare di tutto ed in particolare quando la posta in gioco è quella della rottura delle relazioni diplomatiche e di ogni cooperazione dell’Europa con la Russia, obiettivo chiaramente manifestato della strategia USA. Isolare la Russia di Putin ed additarla come responsabile di ogni male per essersi interposta con i piani egemonici anglo-statunitensi dall’Ucraina alla Siria, allo Yemen.

Ancora più penosa la figura fatta dall’Italia del Governo (provvisorio e mai eletto da nessuno) del conte Gentiloni che ha seguito il “consiglio” (direttiva) di Washington e si è immediatamente adeguata con l’espulsione di due diplomatici russi, salvo scusarsi in privato.
Si sa che il Regno Unito e la Germania stanno spingendo per una risposta molto dura, che prevede addirittura inasprimenti delle sanzioni alla Russia e non è chiaro se anche l’Italia, nel fratempo con un nuovo governo, si adeguerà alle richieste dei fedeli vassalli di Washington.

Macron con Gentiloni

Questa delle sanzioni e dell’isolamento voluto della Russia sarà il primo banco di prova concreto per il nuovo Governo italiano, Lega e 5 Stelle (probabile) nel verificare quanto sia questo autonomo o influenzabile dal tradizionale servilismo verso i padroni USA, anche danneggiando i propri interessi nazionali, come sempre accaduto in passato (vedi il caso Libia e caso Serbia).

Matteo Salvini sembra che, nonostante la sua ostentata ammirazione per Trump, si sia espresso come contrario a questo provvedimento. Benissimo, potrebbe essere già un inizio tuttavia sarà in seguito che si potrà vedere quanto il nuovo governo sia disposto a discostarsi dalla linea di servile ed inspiegabile servilismo verso gli USA e l’Alleanza Atlantica e quanto voglia procedere in modo difforme sualla base dei reali interessi nazionali.

Di sicuro non sarà più possibile mantenere il piede in due scarpe, come fatto fino ad oggi da più di un politico italiano: o si sta con la stategia russofobica degli anglo-USA o ci si schiera con gli interessi dell’Europa per un reale riavvcinamento e cooperazione con la Russia.

Sarà questa la prova del nove per i nuovi eletti nel prossimo governo. Il resto sono “chiacchiere e distintivo”-

*

code

  1. giannetto 4 settimane fa

    “sarà in seguito che si potrà vedere quanto il nuovo governo sia disposto a discostarsi dalla linea di servile ed inspiegabile servilismo ecc.ecc. ” (cit) Un servile servilismo è proprio il non plus ultra. – Illusione, dolce chimera sei tu! cantava una canzoncina di (mi pare) Aurelo Fierro. Quel ” in seguito si potrà vedere” suona forse a campana a morto del “wishful thinking”, ma non ancora del “wishful hope”. Per quest’ ultimo funerale ci vogliono dosi ancor più da cavallo di machiavelliana “realtà effettuale”.
    Nel frattempo, in nome da demogggrazzia, il governo uscente (?) del conte Gentiloni ha puro lui, nell’interregno (??), ezpulzo diplomatici russi, togliendo le castagne dal fuoco ai prossimi- venturi (quando?) e feroci “sovranisti-populisti”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 4 settimane fa

      Titolo errato; bisognava scrivere l’europa si inchina,anzi si mette a pecora.La storia si ripete, gli anglo-giudei usano la Germania in funzione antirussa,stavolta col pretesto ucraino,in passato col pretesto polacco,con la differenza che stavolta Putin ha detto chiaramente che la guerra non si combattera’ (solo) sul suolo russo. o

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 4 settimane fa

        i regimi si prostrano ai dettati anglogiudei, non i popoli. O per lo meno, non tutti; quei 500/600 che seguono questo sito sicuramente no, ma siamo una minoranza non agguerrita contro dei minorati. Credo che vinceranno questi ultimi, ma solo su questa terra

        beati gli ultimi …

        intanto continuano le provocazioni: stesso copione riguardante l’Iran. Creare casino in Siberia, in luoghi pubblici e popolari, spingere al dissenso interno. Illusi, i Russi non sono italici

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. giannetto 4 settimane fa

          – 500 o 600 non fanno “i popoli”. Son la cacca di un passerotto in una stalla modello di bovini.
          – L’ Europa si mette “a pecora” solo perché vi imperversa una massa interclassista di deficienti (dal manager d’azienda giù giù fino al pizzarolo di taverna), che ha eletto, oppure tollera non-eletti, i suoi governi venduti.
          – Una massa di deficienti totalmente devirilizzati, demasculati, perché le manipolazioni bernays-propagando-internet-massmedia-logiche li hanno oramai castrati definitivamente tutti quanti, sia i “Sistema” che i presunti “Anti-sistema”. I quali ultimi sono totalitari orwelliani come e più del “Sistema” (tra parentesi: il furore indifferentemente “sistemico” e “antisistemico” contro l’indipendentismo catalano lo sta dimostrando ad abundantiam). .
          – Che Putin abbia detto che la prossima guerra non si combatterà SOLO su suolo russo… bene, gli faccio un applauso, ma la cosa non mi consola.
          – Tutto inutile, finché i cosiddetti popoli non si svegliano! E’ SOLO QUESTO CHE CONTA! Il resto son chiacchiere. – Ma sveglia tu, se ci riesci, i nostri bietoloni teen-agers… il nostro futuro!
          – Dal passato, cioè dai vecchietti che si mummificano, non c’è speranza. Nel ballottaggio tra decrepite mummie e giovani rincoglioniti vinceranno questi ultimi…. cioè gli sciacquini di quelli che voi chiamate “anglogiudei”.
          – Non apro parentesi sugli “anglogiudei”, che mi porterebbe a lunghe digressioni inadatte a questo sito.
          – Facendo eco a Kostantinos Kavafis e al suo spasimo poetico, come ultima speranza, dal titolo “Aspettando i barbari”, dovremmo riattualizzarlo in “Aspettando i marziani”. Non c’ è altra luce. (Perdonate la citazione culta… ma è un’occasione perché ve lo andiate a leggere).
          Bye bye.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Anonimo 4 settimane fa

            non dare per scontata la mummificazione dei vecchietti,
            ho 66 anni e faccio parte della carica dei 600…che il Signore ci abbia in gloria….

            Mi piace Non mi piace
          2. geometrio ellittico 4 settimane fa

            Sarei interessato invece sulla sua digressione. Da parte mia , nulla è preconcettuale

            Mi piace Non mi piace
          3. giannetto 4 settimane fa

            Rispondo qui a Geometrico Ellittico, interessato alla mia digressione sugli “anglogiudei”. Non posso procedere, nonostante la buona volontà: sarebbero almeno quattro pagine. Impossibile, per forza maggiore! -Sono già troppo lungo nei commenti ordinari.

            Mi piace Non mi piace
          4. geometrio ellittico 4 settimane fa

            Grazie per la Attenzione. Buonasera

            Mi piace Non mi piace
  2. atlas 4 settimane fa

    L’ammiraglio Carlo Jean (NATO, consigliere “americano” di Cossiga, “ massone, iscritto alla loggia coperta di Roma Adriano Lemme come risulta dal volume IV, tomo II della relazione della commissione parlamentare sulla loggia P2. A pagina 845 (Altre forme massoniche coperte) si legge al numero 127 del registro degli iscritti: Carlo Jean, nato a Mondovì, Cuneo”…“Non ci sono prove che sia responsabile il Cremlino o un’organizzazione statale di Mosca, ancora si deve trovare chi ha inserito il gas nervino nella valigia della figlia di Skripal. Tuttavia è assai probabile che l’omicidio dell’ex spia sia avvenuto per mano di qualche ex membro dei servizi segreti russi”. Fra le cose che “lasciano intendere” la colpa russa, Jean enuncia:
    “Il governo russo ha avuto una reazione piuttosto insolita, commentando addirittura con ironia quel che è capitato”

    fonte: Maurizio Blondet

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 settimane fa

      Da rilevare ancora un breve esercizio letterario del noto Bernard Henry-Lévy: “Qualche ora nella testa di Vladimir Putin”. Lo ritrae gioioso dopo la vittori elettorale e “la messa”, riflettere su “questo affare del veleno: Francamente non pensava che gli occidentali ne avrebbero fatto una storia così. “Non hanno mosso costa quando ho sterminato 100 mila ceceni. Si sono appena commossi quando mi sono sbarazzato di qualche migliaia di eccitati mandandi a uccidersi a vicenda nel Donbass. E non parlo nemmeno dei bambini siriani che si è dovuti gasare, con l’amico Assad, e non hanno strappato loro una lacrima”.
      La riconoscete? E’ la narrativa ebraica. La narrativa ebraica su Putin che è stata diffusa dai nostri telegiornali ed altri media. Le fake news, la hitlerizzazone di Vladimir, raccolte per così dire alla fonte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Paolo 4 settimane fa

      Noto che anche qui sia passata l’idea che
      Skripal sia morto. (si parla di omicidio etc.)
      Invece, sia lui che la figlia sono vivi e vegeti!
      La forza della propaganda eh!
      Anche quelli che si credono immuni ci cascano, con tutte le scarpe!
      Andate a zappare la terra che è meglio và.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. claudio 4 settimane fa

    Meno male che si riconosce l’impronta del giudeo..
    ti consiglio la lettura di Louis Ferdinand Celine.
    bagatelle per un massacro
    la scuola dei cadaveri
    le beaux draps ( la bella rogna )
    Non c’è niente di meglio per capire il giudeo, fidati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 4 settimane fa

      Attento, che qualche impronta giudea ci potrebbe essere anche sulla sua porta di casa. Stasera controlli.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. claudio 4 settimane fa

        Non c’è pericolo silvia, ho addestrato il cane a cercarsi da solo il pasto.. quel che avanza, se avanza, lo do ai maiali

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Mardunolbo 4 settimane fa

          Ah,ah,ah ! “cercarsi da solo il pasto…” Attento Claudio, ed attenti tutti noi che prima della guerra vera, non ci becchi Eurogendfor di notte come usano fare i ladri ed i servi del potere, insomma tutti i criminali che conoscono le abitudini lecite dei cittadini onesti !

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. claudio 4 settimane fa

            Questo è poco ma sicuro caro mardunolbo, ci temono.. secondo stime lette qui dovremmo essere circa un milione, considerando un 20% di inabili o di pavidi diciamo 800mila.. a questi devi togliere altri 3/400 mila che sono filoameri cani, fai 500mila mele marce. Resteremmo in 300mila che se ben organizzati possono far paura a chiunque, o no?? Il problema è organizzarsi senza finire al gabbio per niente.. il primo che incontri potrebbe già tradirti..

            Mi piace Non mi piace
      2. lister 4 settimane fa

        Un avviso o una minaccia?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. lister 4 settimane fa

          Era per Silvia

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Silvia 4 settimane fa

            Era un’ironia per chi vede giudei ovunque.

            Mi piace Non mi piace
  4. Horus 4 settimane fa

    La May dice che e’ stato Putin ad avvelenare Skipral. Non da nessuna prova.
    La UE sta con la May che vuole la brexit per non stare con la UE, e la stessa obbliga gli altri ad accodarsi.
    Ma qualcuno vuole cominciare ad indagare chi ha fatto fuori Skripal veramente?

    In molti stanno facendo la figura degli imbecilli ma vogliono essere in compagnia,i codardi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 4 settimane fa

      E’ vero che siamo troppo pochi;ieri chiacchieravo col pizzicagnolo di quartiere,e questo anziano signore diabetico,col colesterolo stratosferico,da sempre circondato da una bellissima famiglia di figli nipoti e pronipoti,pacifico e tollerante,mi parlava col sangue agli occhi di Putin e dei russi.Quando gli ho fatto notare che la spia era un ferrovecchio anni 90 e i russi non ci hanno fatto niente e’ rimasto un po’ interdetto,ma solo per un attimo,poi ha ricominciato.Sui giovani non ho nessuna speranza,potrebbero imbracciare le armi soltanto se i russi gli levano il “uai.fai”.Che piani avranno i signori?Tempo fa ho letto che gli usa nella prima guerra del golfo usarono una grande massa di “latinos” con la promessa di green card,ma non so se sia vero, adesso possono trovare “manodopera coi negri,ma sono troppo codardi,troverebbero grandi masse giovanili,disoccupate e povere abbastanza solo tra gli arabi o i sudamericani.Chissa’…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. giannetto 4 settimane fa

        il “uai.fai” e tutto il corredo consumistico hanno due conseguenze evidenti:
        1. la prima, materiale: prosciugano nelle masse umane il borsellino lasciandovi il minimo per la sussistenza elementare.
        2. La seconda, spirituale: necrotizzano nelle masse umane ogni sentimento di dignità.
        Questo doppio effetto, i “padroni del vapore”, mascherati e oggettivati come la stessa “evoluzione del Progresso”, lo hanno capito e lo praticano magistralmente; non per altro sono sia “padroni del mondo” sia “padroni del discorso”.
        In queste condizioni, recuperare quella “dignità” che serve per tornare all’umano (magari al “troppo umano”) mi sembra un’impresa disperata. Solo in pochi si salvano, da individui, ma sempre come vittime o come martiri, o materialmente o spiritualmente.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio 4 settimane fa

      In pratica la gb dice che il veleno sarebbe stato nascosto nel profumo che la figlia di skripal, arrivata dalla russia, avrebbe portato in regalo al padre.. ma prove non ce ne sono, ovviamente.. e neanche si preoccupano di cercarle, sanno già tutto molto bene per averlo organizzato..
      è ovvio che questa messinscena serve a compattare un fronte antirusso.. una specie di conta tra alleati e subordinati..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Brancaleone 4 settimane fa

    Non sapendo piu’ cosa fare con la Russia, gli usa hanno tirato in ballo quella megera della may, ma e’ evidente che il delirio proviene sempre dalle stesse menti che non eccellono in acume. Sono decenni che usano gli identici schemi nelle piu’ varie situazioni: saddam aveva le armi chimiche, assad pure, Putin uccide, il tutto senza una prova. Mi chiedo quanto potra’ ancora durare questa farsa servilmente sostenuta soprattutto dai pagliacci che governano l’europa. La cosa che consola e’ che queste menti sono scarse..tutte, ma la cosa drammatica e’ che la maggioranza dei popoli o e’ cacasotto o demente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Eugenio Orso 4 settimane fa

    Trovo scandaloso che Salvini e anche Di Maio non abbiano almeno stigmatizzato l’azione anti-italiana, contraria agli interessi nazionali, di un governo morente, in carica solo per gli affari ordinari, che ha espulso i due diplomatici russi senza alcun motivo.

    Cari saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giordano 4 settimane fa

      Sono d’accordo con Lei.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. lister 4 settimane fa

    Intanto, la piccola Austria non espelle nessun diplomatico russo e Kurtz stringe un patto di collaborazione col Partito di Putin

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Silvia 4 settimane fa

      L ‘Austria non e’ nella NATO e non ha un debito pubblico cosi’ enorme

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. max tuanton 4 settimane fa

    Fin che si segue le direttive del Ghetto LA pappatoia giornaliera e’ garantita ,ecco il pensiero dei nostri geni da parlamento ,pensiero semplice ma che non fa una grinza ,bisogna ammettere che come programma e’ammirevole ,e’ un ragionar da donnine che si trovano agli angoli delle strade , questo e’ unragionare da zombie di un popolo spiritualmente ormai morto lo spirito funesto ormai vi ha pervaso ,parola mia o che ritorna un fascismo di razza alcuni in Veneto e Friuli ci stanno oppure Italia meticcia cosi come sta andando ora si sta dando un bel calcio a tutte le nostre tradizioni storia valori ecc ecc

    Rispondi Mi piace Non mi piace