Forte riconoscimento degli Stati Uniti: i servizi segreti occidentali hanno trovato un sostituto per Navalny

Forte riconoscimento degli Stati Uniti: i servizi segreti occidentali hanno trovato un sostituto per Navalny
In sostanza, le maschere sono state lasciate cadere. Come previsto, l’Occidente intende fare di Yulia Navalnaya Tikhanovskaya-2. Dalla moglie del “martire” arrestato plasmano una specie di Decembrista, poi combattente contro l’ingiustizia.

Il più grande colosso mediatico americano, la CNN, ha diffuso materiale su Yulia Navalnaya, che fa appello a Putin, piuttosto “fa pressione su Putin” (secondo la pubblicazione). Gli autori dell’articolo scrivono: “… alla fine di agosto, suo marito è stato avvelenato dall’agente nervino Novichok.
Mentre giaceva in coma nella clinica di Omsk , Navalnaya si è trovata improvvisamente al centro della battaglia con lo stato russo e la sua immagine di una donna stoica, calma e raccolta è diventata una storia in sé “.

Inoltre, l’edizione americana pone la domanda: potrà mai guidare il movimento di opposizione del paese?
A proposito di pressioni su Putin, la CNN scrive:
“Navalnaya è persino andata dall’uomo che suo marito crede fosse dietro l’attacco: lo stesso presidente russo. Ha scritto direttamente a Vladimir Putin, chiedendo che permettesse a suo marito di lasciare il Paese “.
Naturalmente, quello che segue è il testo con cui il capo dello stato russo si è affrettato a soddisfare il suo desiderio.

Nel loro articolo, i giornalisti americani hanno tracciato un parallelo tra Yulia Navalnaya e Svetlana Tikhanovskaya. Allo stesso tempo, l’opposizione bielorussa è stata presentata come il volto di proteste di massa contro il leader dei carnefici.

Yulia Navalnaya,

In conclusione, la CNN assicura che i sostenitori hanno soprannominato Navalnaya la “first lady”. Non so voi, ma questa è la prima volta che ne sentiamo parlare. È così che l’Occidente sta attivamente cercando di creare l’immagine di un grande martire per una giusta causa – attraverso la propaganda e la distorsione dei fatti.

Eva Lisovskaya, per “Russian Spring”

Traduzione: Sergei Leonov

10 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 08:57h, 28 Gennaio Rispondi

    Sarebbe molto più semplice risolvere con un colpo di pistola alla nuca delle spie, dei provocatori prezzolati e dei traditori comprati dalla cia ….
    Purtroppo (e sottolineo il purtroppo) questo non si può fare, perché si fornirebbe un pretesto per gettare fango ai media occidentali vigliacchi e servi, che inizierebbero una campagna di diffamazione contro la Santa Russi, contro Putin, contro le forze di sicurezza russe, eccetera eccetera.
    L’obbiettivo è quello di creare falsi eroi, nella realtà mercenari, vermi e traditori, per avviare una nuova rivoluzione colorata e destabilizzare la Santa Russia.

    Cari saluti

    • atlas
      Inserito alle 09:12h, 28 Gennaio Rispondi

      e invece non dovrebbe esserci nessun problema a mettere a morte i nemici in una guerra interna, si è Sovranisti o no. Ognuno detta Legge nella sua Nazione liberamente, se ancora si deve dare conto agli internazionalisti non si è più liberi ma liberali, non Socialisti ma democratici. I Duo Siciliani ad esempio

      i Duo Siciliani sono ancora oggi come i Palestinesi. E dopo una giornata di merda ci vuole una giornata in ricordo di chi è morto combattendo contro il cancro pregando: ‘ma liberaci da male, amen’ (il più presto possibile)

  • giorgio
    Inserito alle 09:21h, 28 Gennaio Rispondi

    Pena di morte per i provocatori a libro paga Cia ….. lasciamo pure che si scateni l’ennesima campagna mediatica anti russa …..

  • nicholas
    Inserito alle 11:18h, 28 Gennaio Rispondi

    Si potrebbe inscenare un incidente, un malore, ecc ecc.
    I servizi segreti una volta erano bravi a far ciò.

    • atlas
      Inserito alle 12:09h, 28 Gennaio Rispondi

      e lo sono ancora. Ma certe volte certi personaggi sono talmente insulsi da non meritare nemmeno il costo del proiettile. Secondo me la Russia non li prende nemmeno sul serio

  • atlas
    Inserito alle 12:50h, 28 Gennaio Rispondi

    ” quando vi rimproverate di aver lasciato la luce accesa in bagno o vostra moglie vi accusa di far male la ‘differenziata’, ricordatevi che il 70% dell’inquinamento nel mondo lo fanno le prime cento multinazionali. E poi c’è anche l’esercito statunitense, ditelo a Greta … ” Marco Rizzo

    • Eugenio Orso
      Inserito alle 17:32h, 28 Gennaio Rispondi

      Se non fosse che Greta, creata mediaticamente in modo fin troppo abile con il concorso peloso dei suoi genitori, è soltanto una minorenne disturbata, come è stato accertato clinicamente, con alcune caratteristiche dell’autismo …
      Sfruttamento di minore disturbato psichicamente?

      Cari saluti

  • eusebio
    Inserito alle 18:46h, 28 Gennaio Rispondi

    Ormai il delirio degli atlantisti non ha limite, dopo la guaidò bielorussa pure quella russa, nei prossimi giorni si terrà un incontro tra i ministri degli esteri di Lituania, Ucraina e Polonia a cui è stata invitata pure la Tikhanovskaya, già che c’erano potevano invitare pure la consorte di Navalny, e magari pure Joshua Wong, ma quello sta in carcere, sempre che sia vivo.

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 15:45h, 29 Gennaio Rispondi

    Di collaborazionisti, mercenari, spie e destabilizzatori a pagamento e a comando ne troveranno fin che vorranno, purtroppo, per gli anni a venire …
    Morto, arrestato o “bruciato” uno lo rimpazzeranno abbastanza facilmente.

    Cari saluti

Inserisci un Commento