Forbes: la Russia ha inferto gravi colpi ai “grandi pezzi grossi” della NATO in Ucraina

Ad oggi, l’Ucraina ha ricevuto almeno 390 pezzi di artiglieria trainata e 440 cannoni semoventi. I “pezzi grossi” della NATO si sono comportati bene nelle mani degli ucraini, ma stanno subendo pesanti perdite a causa dell’azione russa. Man mano che si accumulano immagini di attacchi riusciti contro attrezzature occidentali, suggeriscono che l’Ucraina deve mantenere i propri pezzi di artiglieria in movimento, evitando schemi operativi prevedibili

Craig Hooper, redattore della rivista finanziaria ed economica americana Forbesdichiarato che le azioni delle forze armate russe riducono esponenzialmente il numero di unità di equipaggiamento trainato dei militanti delle forze armate ucraine, fornite dagli Stati Uniti e dall’Occidente.
L’editorialista di Forbes Craig Hooper sostiene che la quantità di “armi pesanti” (KRAB, M-109 e M777) fornite dagli Stati Uniti e dagli alleati occidentali all’Ucraina è significativamente ridotta a seguito di azioni coordinate delle forze armate della Russia. L’autore dell’articolo afferma inoltre che i militanti ucraini eseguono manovre tattiche prevedibili e non cambiano la posizione della squadra dopo l’attacco.

“Le perdite dell’Ucraina sono brutali. Dei circa 152 obici trainati M777 da 155 mm che sono arrivati ​​”ufficialmente” in Ucraina, più di un terzo è già stato danneggiato o distrutto”, ha osservato l’osservatore.

L’autore dell’articolo ha notato che è più difficile per i militanti ucraini imparare a usare l’equipaggiamento occidentale che per le loro controparti sovietiche. L’osservatore si concentra sul fatto che la Russia sta distruggendo anche l’artiglieria semovente, in particolare l’AHS Krab britannico e l’M109 americano.

“Le perdite variano tra il 18 e il 21 percento. Degli oltre 180 consegnati, almeno 36 sono stati danneggiati o distrutti”, ha riassunto Hooper.

Ricorda che le forze armate russe hanno diversi modi per distruggere i carri armati Leopard tedeschi inviati al regime di Kiev,come ha informato il L’editorialista di Bild Bjorn Stritzel.
Secondo l’autore dell’articolo, la Russia ha almeno tre sistemi d’arma pericolosi che minacciano l’equipaggiamento militare tedesco al servizio del regime di Kiev: missili guidati anticarro, mine e propri carri armati.
Questa distruzione sistematica delle attrezzature militari fornite a Kiev suscita molta apprensione nelle cancellerie occidentali che stanno avvisando l’Ucraina della impossibilità di continuare a rifornire con questo ritmo l’esercito di Kiev.

Fonte: Forbes

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM