Fine settimana nero: l’esercito israeliano subisce altre 13 vittime a Gaza

L’incursione di terra a Gaza continua a mietere vittime tra i soldati israeliani. L’esercito israeliano conferma la morte di altri 13 soldati avvenuta nel fine settimana.

In un comunicato, l’esercito israeliano ha annunciato che altri otto soldati sono stati uccisi sabato nei combattimenti in diverse parti della Striscia di Gaza, mentre almeno cinque soldati sono rimasti gravemente feriti, ha riferito domenica il Times of Israel.

Quattro delle vittime appartenevano alla 7a Brigata Corazzata, tutte con il grado di sergente maggiore, che sono morte sabato in battaglia con la Resistenza palestinese nel sud dell’enclave costiera. Tra le vittime, secondo il rapporto, c’era anche il comandante della squadra dell’unità di ricognizione della brigata Nahal, il capitano Oshri Moshe Butzhak.

La nota precisa che anche cinque soldati dell’esercito hanno perso la vita nei combattimenti a Gaza venerdì, portando a 13 il numero delle vittime subite dalle forze armate israeliane durante il fine settimana.
Il rapporto stima che dall’inizio dell’offensiva di terra a Gaza alla fine di ottobre siano morti 152 soldati. Tuttavia, sia la Resistenza Palestinese che i media israeliani affermano che il numero reale delle vittime dell’esercito israeliano è superiore a quanto riportato.

Miliziani Brigate Palestinesi

Fonti palestinesi, a loro volta, hanno riferito che intensi combattimenti hanno avuto luogo nelle prime ore di questa domenica nel quartiere di Al-Jabalia al-Balad, dove l’esercito israeliano è stato vittima di un’imboscata mortale preparata dalle Brigate Al-Qassam, l’ala militare del movimento palestinese Hamas.

L’esercito israeliano ha lanciato una campagna di brutale aggressione contro la Striscia di Gaza il 7 ottobre per “eliminare Hamas”. L’offensiva, nonostante abbia ucciso più di 20.000 civili innocenti, in maggioranza donne e bambini, appare lontana dal raggiungere i suoi obiettivi.

Hamas, dal canto suo, assicura di trovarsi in una buona situazione dal punto di vista militare e di poter combattere per mesi. La milizia palestinese d’élite, famosa per le sue trappole mortali e le sue imboscate, ha promesso di trasformare l’enclave in un cimitero per le truppe aggressori.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “Fine settimana nero: l’esercito israeliano subisce altre 13 vittime a Gaza

  1. tutto quel che si legge sul web è falso , tranne qui e pochi mirabili siti di informazione reale , ragazzi andate su telegram mollate youtube google e naturalmente quella fogna della TV di Stato di NaziSionMeloniUkroNazi….questo è quanto buon Natale ai resistenti

  2. I nazi-sionisti pensavano di fare una passeggiata tra le macerie eliminando i combattenti di Hamas scampati ai bombardamenti a tappeto, invece a rimetterci le penne tra le macerie di Gaza sono loro. L’obiettivo di distruggere Hamas e liberare gli ostaggi si sta rivelando un sogno irrangiungibile, anzi, un vero incubo destinato ad aggravarsi con il passare del tempo !
    Grande eroismo della resistenza palestinese, che insieme ai combattenti yemeniti sono un esempio per il mondo intero !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus