FINE DEI GIOCHI: LA GUERRA IN UCRAINA DIVENTA UNA REALTA’

In risposta alle azioni di Kiev, la Russia ha schierato 53 gruppi tattici in Crimea.

L’esercito russo ha iniziato a schierare 53 gruppi tattici di battaglione al confine con l’Ucraina, di cui, al 30 marzo 2021, 28 BTG sono già stati dispiegati e messi in massima allerta, mentre il resto delle forze verrà dispiegato nelle prossimo settimane.
Al 30 marzo, 28 battaglioni di gruppi tattici del nemico si trovano lungo l’intero confine di stato dell’Ucraina, nei territori temporaneamente occupati e in Crimea. Sono previsti rinforzi, più altri 25 BTG ”, ha segnalato il comandante in capo delle forze armate ucraine, Ruslan Khomchak.
Lo stesso ha anche detto che le formazioni ucraine erano posizionate a Donetsk e Luhansk Oblast e in direzione della Crimea.

Contrariamente alle dichiarazioni dell’Ucraina, è noto che il trasferimento di equipaggiamento militare russo al confine con l’Ucraina e il dispiegamento di gruppi tattici di battaglione è associato alla concentrazione (già avvenuta)dell’esercito ucraino al confine con la Crimea.

Allo stesso tempo, gli esperti attirano l’attenzione sul fatto che la Bielorussia sta anche concentrando le sue truppe nelle regioni meridionali, praticando esercitazioni offensive e difensive, che è ovviamente associata all’attuale manovre dell’AFU (es. ucraino) che prepara un attacco alla LPNR, sebbene non ci siano i commenti ufficiali da parte di Minsk su tale questione.


Подробнее на: https://avia.pro/news/rossiya-razvernula-na-granice-s-ukrainoy-28-takticheskih-grupp-i-planiruet-razvernut-eshchyo-25
Traduzione: Sergei Leonov

Gli osservatori si aspettano che una data potenziale di ostilità in Ucraina orientale e Crimea sarebbe tra il 15 aprile ° e 25 ° , quando c’è meno umidità, e le strade sono più facili da attraversare.
Allo stesso tempo sono previsti colloqui ai massimo livelli fra Russia, Germania e Francia senza la partecipazione dell’Ucraina. Presumibilmente, Mosca mira a bypassare Kiev e raggiungere un accordo direttamente con l’Occidente sul futuro geopolitico dell’Ucraina.
Parlando a Mosca il 29 marzo, il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov ha confermato ai giornalisti che sono attualmente in corso i preparativi per una videoconferenza tra il presidente russo Vladimir Putin e gli altri leader del formato Normandia il cancelliere tedesco Angela Merkel e il presidente francese Emmanuel Macron, con il conflitto in Ucraina impostato che mantiene un posto di rilievo nell’agenda trilaterale. (South Front )


Nota: Il presidente ucraino Zelensky non è stato invitato anche perchè è risaputo che questi prende ordini direttamente da Washington e Mosca ritiene inutile parlare con tale personaggio che ha sempre detto il contrario di quello che poi ha fatto, dimostrando la sua totale subalternità.
Tuttavia i giochi di prestigio di Zelensky sono giunti al termine visto che gli ambienti radicali ucraini stanno sospingendo alla guerra, sobillati dagli USA e dalla NATO che manderanno avanti le truppe ucraine per saggiare le difese e la reazione russa.


Zelensky e il suo entourage sono caduti in una trappola e le spese le faranno le truppe ucraine che si troveranno nella morsa della guerra voluta da Washington e dai suoi sodali britannici e canadesi che hanno inviato forze in Ucraina per dare la sensazione ai generali ucraini di poter scatenare una guerra lampo contro il Donbass e la Crimea.
Sarà inevitabile assistere ad una nuova carneficina sul fronte orientale e qualcuno per questo dovrà pagarne le conseguenze.

Nota: Luciano Lago

17 Commenti

  • Claudio
    31 Marzo 2021

    LA NATO, È LA PEGGIOR VERGOGNA IN TERMINI DI IMMAGINE, A LIVELLO MONDIALE

  • Prowall
    31 Marzo 2021

    Mi dispiace per chi perderà la vita.

  • eusebio
    31 Marzo 2021

    Anche ieri sulla linea del fronte ucraini e novorussi si sono scambiati colpi di cannone, mortaio e mitragliatrice, il parlamento ucraino ha votato una risoluzione che accusa la Russia presso gli altri governi di aggressione all’Ucraina, mentre gli eserciti russo e bielorusso hanno continuato ad effettuare manovre congiunte.
    Insomma le forze sono in campo e probabilmente dopo la pasqua ortodossa partirà l’attacco ucraino, pare che l’FMI abbia rifiutato un rifinanziamento del debito e quindi a breve il governo ucraino dovrebbe tagliare le spese e non potrebbe rischierare l’esercito, tanto vale cercare di recuperare le miniere di carbone del Donbass e magari pure la Crimea obbligando la popolazione russa a sfollare con un massacro preventivo dei civili, sperando che USA e NATO intervengano a fermare la Russia.
    Anche in Estremo Oriente la situazione è molto seria, lunedi l’aviazione cinese ha simulato un attacco aereo a nord e a sud di Taiwan destinato ad affondare eventuali unità americane e giapponesi che oserebbero intervenire in caso di sbarco cinese nell’isola, mentre Taiwan sta piazzando radar passivi mobili sulle isole Quemoy davanti alla costa cinese per individuare i caccia cinesi stealth J-20.
    I radar passivi non emettono segnali ma individuano i caccia furtivi usando le loro stesse emanazioni elettromagnetiche, e i taiwanesi temono che i cinesi usino i loro numerosi ed avanzati caccia J-20 per un attacco preventivo focalizzato ad eliminare i centri di comando governativi e militari.
    Insomma se in Ucraina la guerra è quasi certa pure a Taiwan non dormono sonni tranquilli.

  • Eugenio Orso
    31 Marzo 2021

    A me dispiace se perderanno la vita russi, soprattutto civili del Donbass che da nni resistono eroicamente alla fecciaglia atlantista occidentaloide.
    Gli ukrainofoni euronazisti e mercenari atlantisti che muoiano a pacchi, straziati e fatti a pezzettini, mentre Mosca avanza spedita verso Kiev!
    Almeno una gioa! Perché malatempora currunt (sed peiora parantur), come disse Cicerone …

    Cari saluti

    • alessandro parenti
      31 Marzo 2021

      Stai dicendo coglionate. Muoiono pur sempre ragazzi mandati là da gente che dalla guerra vuole trarre dei benefici. Ragazzi che non sono in grado di opporsi,per ignoranza, debolezza o miseria. Spero solo che siano le solite esagerazioni precipitose a cui spesso questo sito(pur interessante)fa ricorso.

      • Eugenio Orso
        1 Aprile 2021

        Stai dicendo coglionate. In una guerra di civiltà non si va per il sottile, non si cerca di scagionare il nemico, o “le responsabilità individuali” perché altrimenti si va verso sicura sconfitta. I globalisti e i loro servi disumanizzano con la propaganda i resistenti? Bene, allora i resistenti devono disumanizzare il nemico senza cedere a debolezze … o a coglionate!

        • Arditi, a difesa del confine
          1 Aprile 2021

          lei che accusa gli altri di “fare il professorino con la matita blu e rossa” come si posiziona dopo questa uscita?
          chi sarebbe lei per stabilire se una persona dice “coglionate” ?

          si faccia un bagno di umiltà perchè sto atteggiamento da comunista io ho ragione voi non capite un cazzo ha leggermente rotto i coglioni

          se poi lei è uno di quelli pagati per passare il tempo su internet a difendere certe posizioni allora è un altro discorso, si impegni di più

          • Eugenio Orso
            1 Aprile 2021

            1) Non sono un professorino, anche se all’inzio, da giovane, sono rimasto un po’ all’università dopo la tesi, ma poi ho deciso di “andare a lavorare”.
            2) Ho anni 63 e ancora lavoro (IT Consultant) e non ho molto tempo a disposizione.
            Nessuno mi ha mai pagato, perché certe cose non hanno prezzo, né si vendono o si comprano.
            Chiaro?

          • atlas
            1 Aprile 2021

            arditoooooo

            guarda che tutti e due si sono accusati a vicenda di sparare ‘coglionate’, tu contro chi ti sei schierato ? Come al solito si ondeggia democraticamente/apaticamente vero ? Come il mardunolbo……ah ma sì però forse quando mavà eh mah bah

            per me dopo l’Islam (Sunnita), Hitler, Mussolini e oggi Putin, sono una FEDE. Incrollabile

            con Eugenio Orso non siamo sulla stessa identità di vedute magari su varie cose, ma dal grattacielo Pirelli se dovessi scegliere butterei giù l’alessandroparenti del cazzo, INDUBBIAMENTE

            CON LA SANTA MADRE RUSSIA, SEMPRE

            mardunolbo@, i ‘sessantottini’, come i partigiani, erano tutti filogiudeiameri cani marxisti di merda, nulla a che vedere col Comunismo Nazionale o Socialismo Patriottico

            minchia quante volte a ripetere sempre le stesse cose

        • alessandro parenti
          1 Aprile 2021

          Per Eugenio. Nessuno dice di graziare il nemico se poi quello finirà per accopparti come successe al Piero di De Andrè. Ma rallegrarsi per i soldati morti in Ucraina(da spettatore,non da combattente) non serve a niente. La guerra vera non è tra soldati russi contro soldati ucraini, ma tra loro insieme contro chi li fa combattere.

          • atlas
            1 Aprile 2021

            minkiate. Sai scrivere solo minkiate. Anzi questa almeno supera le due righe, in precedenza bastavano 2 parole per distruggere irrimediabilmente concetti e trattati di secoli. Tu se ti chiudi in casa con un’intellettuale lo fai morire dopo 3 gg. Peggio di una donna

          • Alessandroparenti
            1 Aprile 2021

            È chi dice il contrario? Tutti stiamo dalla parte della Russia, ma non c’entra un cazzo con quello che ho detto. Ma se non lo afferi fa lo stesso.

  • mario
    31 Marzo 2021

    ebrei sionisti + americani……………… il male assoluto
    W RUSSIA W CINA…………………….. W LA PACE W LA LIBERTA”

  • Hannibal7
    31 Marzo 2021

    LA GUERRA IN UCRAINA DIVENTA UNA REALTÀ….articolo dal titolo esagerato…al momento nessuno ha attaccato nessuno,né russi né ucraini…da quanto ho letto si riporta l’ammassamento di truppe e mezzi…e stop…LA GUERRA DIVENTA REALTÀ vuol dire ben altro…quando si comincerà a sparare davvero e si comincerà a contare le vittime allora si,LA GUERRA SI È FATTA REALTÀ…..Controinformazione SI…ma FakeNews NO….ocio a quello che scrivete
    Spero che la spett.le Redazione non se la prenda a male per questa mia osservazione
    Saluti né

    • Arditi, a difesa del confine
      1 Aprile 2021

      concordo, la guerra è realtà vuol dire che il conflitto è cominciato, e non è così
      come si dice su youtube ? titolo clickbait o qualcosa del genere

  • Mardunolbo
    1 Aprile 2021

    A quelli che inneggiano entusiasti per la Russia santa o la Cina anti-imperialista, consiglio di tenere meglio i piedi in terra senza idealismi itipici da atei ex-sessantot-comunisti, e LEGGERE BENE LE CRITICHE E CAPIRE BENE COSA DICE ARTICOLISTA RUSSO! (qui sotto…)
    https://avia.pro/blog/vertoletam-sssr-vysokogo-poleta

    Tanto per dare un assaggio, spiega che una società russa di produzione elicotteri, militare è join venture con una società americana , con tutte le conseguenze del caso (corruzione fino ad altissimi livelli !)

    • Giorgio
      1 Aprile 2021

      Che dovremo fare ….. ci fossero pure compromissioni discutibili da parte di Russia, Cina, Iran, Siria ecc. ……. dovremo tenerci felicemente il dominio anglo sionista ?

Inserisci un Commento