Filosofo Dugin: Il discorso di Putin può essere considerato l’inizio dell’ultima battaglia tra il bene e il male


La Russia ha iniziato l’ultima, vittoriosa battaglia della guerra della luce e delle tenebre, contro i valori occidentali, con tutta l’ideologia satanica, ha affermato il filosofo Alexander Dugin.

Secondo lui, gli eventi che si svolgono in Russia stanno cambiando il corso della storia mondiale, possono essere definiti l’inizio dell’ultima battaglia di luce e oscurità, la guerra contro l’Occidente, con i suoi valori.

“Se il presidente ha detto che l’ideologia e i valori occidentali non sono accettabili per noi, questo significa guerra. Non abbiamo solo annesso le ex regioni dell’Ucraina, due delle quali sono ancora prigioniere dell’Occidente, siamo entrati in una fase determinante di confronto e lotta di idee più profondi. Questo, in un certo senso, è un terribile giudizio: alcuni entrano nelle fauci dell’Occidente satanico, altri scelgono la via della salvezza e un mondo multipolare ” , cita Dugin.
Il filosofo notò che l’opposizione del mondo non era mai stata formulata così rigidamente.

“Ora capiamo che è impossibile negoziare con il diavolo. Se ci proponiamo come alternativa al mondo occidentale, allora deve esserci un’incredibile tensione della mente, dello spirito e della filosofia. Certo, saremo in grado di dare una risposta adeguata, ma non tutti nella nostra società sono pronti per questo, ma penso che i cambiamenti globali inizieranno presto”, ha affermato Dugin.

In precedenza, Vladimir Shapovalov, vicedirettore dell’Istituto di storia e politica dell’Università pedagogica statale di Mosca, politologo, esperto del NOM, aveva affermato che Putin aveva francamente indicato l’ inammissibilità dell’egemonia americana.

Venerdì, il presidente russo Vladimir Putin, capo della DPR Denis Pushilin, capo della LPR Leonid Pasechnik, capo dell’amministrazione della regione di Zaporozhye Yevgeny Balitsky e capo dell’amministrazione della regione di Kherson Vladimir Saldo hanno firmato un accordo per l’adesione alle regioni in Russia.

Intervenendo nella St. George Hall del Gran Palazzo del Cremlino, il leader russo ha annunciato l’inizio della rottura dell’egemonia dell’Occidente. Nel discorso di San Giorgio, il presidente ha citato le ragioni principali dell’attuale confronto con l’Occidente e l’irreversibilità dei processi in corso per smantellare l’ordine mondiale unipolare.

Fonte: https://vz.ru/news/2022/10/1/1173711.html

Traduzione: Sergei Leonov

14 Commenti
  • Farouq
    Inserito alle 11:37h, 02 Ottobre Rispondi

    La Russia ha assoluto bisogno di riformare i vertici militari, vecchi generali pieni di medaglie che fanno scena solo nelle parate ma che non hanno nessuna esperienza di guerra vera, troppi errori

  • Farouq
    Inserito alle 11:44h, 02 Ottobre Rispondi

    L’assurda ipotesi che sono stati i robot della manutenzione a far saltare i gasdotti è la prova schiacciante che sono stati gli americani, questo perché i robot viaggiano all’interno delle tubazioni solo in assenza di gas invece il gas c’era eccome, hanno imbastito una stupida ipotesi

    • Farouq
      Inserito alle 11:48h, 02 Ottobre Rispondi

      Per la precisione questi robot si chiamano Pig cioè maiali come loro

  • Giorgio
    Inserito alle 12:20h, 02 Ottobre Rispondi

    La situazione internazionale si radicalizza sempre più …. non c’è quasi più spazio per posizioni intermedie …
    O con i demoni atlantisti USA-UK-NATO-UE-SIONISTI …
    O con RUSSIA-CINA-COREA DEL NORD-INDIA-IRAN-SIRIA-YEMEN-CUBA-VENEZUELA-NICARAGUA ….
    So che ad alcuni (anche a me) non piacciono alcune consuetudini religiose, sessuali, alimentari, politiche di qualcuno di questi paesi, ma non è questo che è in gioco ….
    E’ in gioco la possibilità di esistere con un proprio modello di società al di fuori della dittatura liberal globalista occidentale …. ed è in gioco addirittura l’esistenza fisica di interi popoli ….
    GRANDE DUGIN !

    • rossi
      Inserito alle 20:24h, 02 Ottobre Rispondi

      quei paesi le loro sacrosante usanze non intendono esportarle e imporle ad altri popoli, ogni civiltà a casa sua coltiva le proprie usanze, al contrario dei maledetti anglo-usa-sionisti che con il terrorismo vorrebbero imporre i loro disvalori a tutto il mondo!

  • Roberto Cremonese
    Inserito alle 12:30h, 02 Ottobre Rispondi

    Poiché, tutte la profezie della Parola di Dio si sono avverate, bisogna vedere se Putin risulterà quella “verga” che il Cristo Re, insieme ai suoi Santi, stanno brandendo contro questo mondo diabolico che include le sue religioni. Per capire, nel passato storico, Nabucodonosor e Vespasiano risultarono verghe di punizione per il suo popolo del Patto; per cui, i viventi “svegli”, lo potranno constatare, ma ahimè!

  • antonio
    Inserito alle 12:53h, 02 Ottobre Rispondi

    il Veltro di Dante, che scaccia le 3 bestie del male

    • ginocacino
      Inserito alle 16:20h, 03 Ottobre Rispondi

      … ahemmm la cosiddetta “Profezia del Veltro” della divina commedia riguarda però solo la Lupa e non anche Lonza e Leone 🙂

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 13:36h, 02 Ottobre Rispondi

    Discorso Putin segna ritorno alla Ragione…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • dante
    Inserito alle 13:48h, 02 Ottobre Rispondi

    Un padre della patria , un uomo fortissimo!

  • eusebio
    Inserito alle 14:01h, 02 Ottobre Rispondi

    Personalmente apprezzo molto Dugin però la Russia non sta mobilitando tutte le sue risorse per una lotta per la vita contro un nemico sanguinario e spietato che ammazza senza rimorsi civili nel Donbass e nella stessa Russia, Putin è una persona integra e un bravo motivatore ma se ad esempio ci fosse stato Zyuganov al Cremlino avrebbe già ordinato la mobilitazione generale e nazionalizzato le aziende di oligarchi equivoci come Deripaska o Abramovich.
    In Ucraina i partiti di sinistra sono stati messi fuorilegge, i diritti dei lavoratori azzerati e terre ed aziende cedute a speculatori stranieri, tanto per far notare come l’ebreo Zelensky non è altro che lo strumento della speculazione internazionale apolide, quella che vuole “decolonizzare” la Russia.
    Tutto ciò suggerisce che negli anni Ottanta la potente lobby ebraica all’interno del PCUS, e ancora di più la mafia sovietica, il cui padrino supremo era l’ebreo ucraino Semen Mohylevyč, lavorarono per distruggere l’URSS onde spartirsene le risorse, e forse dietro Blinken e la Nudelman ci sono gli stessi gruppi di potere, con gli stessi agganci.

  • Aplu
    Inserito alle 15:23h, 02 Ottobre Rispondi

    Davvero una guerra contro il male. E che sia male lo dimostrano anche le palesi azioni di genocidio culturale e nazionale di Soros, le imposizioni sullo stravolgimento sessuale che vorrebbe essere capillare in tutto l’Occidente, le droghe immesse liberamente, l’acquisizione continua dei piccoli imprenditori da parte dei più grossi sino a giungere ad un solo padrone onnipotente, la disoccupazione dei giovani costretti a lavorare saltuariamente e sfruttati dalle grandi multinazionali, i soldi rubati stabilmente da parte dei grossi pool privati mentre i piccoli muoio di fame, la decentrazione di tutto abbandonando aree sempre più vaste di territori fisici, il 5G, il culto del diavolo smerciato con videogiochi e film e libri eccetera, la decadenza sessuale mostrata come libertà e sviluppo civile, lo strapotere delle banche, i virus usati per far soldi e indebolire gli stati avversari, il potere delle multinazionali del farmaco, lo scoppio di guerre create solo per vendere armamenti, la CIA e altri presenti sempre più capillarmente in tutto l’Occidente, chiese e religioni usate per il mercato, infiltrazioni nei Paesi che non vogliono essere schiavizzati e continui tentativi di destabilizzarli con assassinii e ideologie perverse, insomma una infinità di pericoli e di malvagità che ti fanno solo dire: DISTRUGGIAMO il male! E intanto gli Italioti dormono beati e vanno alle partite di calcio!

  • Aplu
    Inserito alle 15:28h, 02 Ottobre Rispondi

    CorrezionI (colpa del correttore automatico!) : “i soldi rubati statalmente (grazie al potere politico che permette ad essi di ricevere finanziamenti e derubare i comuni cittadini); muoiono di fame ( piccoli e normali cittadini depredati dalle risorse che spettano invece a tutti)

  • giovanni
    Inserito alle 17:13h, 02 Ottobre Rispondi

    Ha ragione Dugin, il trono del male e’ qui’, in occidente. La faccenda dei robot che avrebbero provocato esplosioni, viaggiando in tubi vuoti, esplosioni valutate del 2,3 grado della scala richter dai sismografi e’ francamente priva di logica. Ora dalla colpa russa si e’ passati all’incidente. Tipico del male usare la prima menzogna sottomano per discolparsi. Gli ispiratori di tale nefandezza siedono sul trono in occidente.

Inserisci un Commento