Fallimento, impotenza, sgomento, panico! Soluzione? Trovare capri espiatori

di Michel de Lorgeril .

Cos’è un capro espiatorio ?

Definizione banale: “ L’espressione capro espiatorio designa una persona che, all’interno di un gruppo o di una comunità, viene ingiustamente additata come colpevole di tutti i problemi. Le colpe di tutti sono riposte su questa persona ”.

Non tralascio la nozione di ” colpa di tutti ” perché l’attuale pandemia non cade dal cielo…

Nel libro “I vaccini nell’era del COVID-19 “, do alcune indicazioni . Ma non è questo l’argomento del giorno.

I governanti di (quasi) tutti i paesi sviluppati sono in preda al panico di fronte alla variante Omicron, che è però solo un volgare “sostituto” di altri coronavirus che sono a loro volta sostituti dei loro predecessori… Lo lascerò lì per il momento con questa questione piuttosto folcloristica delle varianti.

Il problema attuale dei governi (ovunque) è che stanno fallendo: la loro politica di vaccinazione massimalista è inefficace!

Tutti i loro sforzi per vaccinare il massimo della popolazione al fine di prevenire il verificarsi di “nuove” ondate sono falliti!

La loro politica sui vaccini è fallita!

È impossibile ammetterlo; figuriamoci ammettere che i loro vaccini sono inefficaci.

Sarebbe ammettere la loro impotenza di fronte al virus e la loro profonda stupidità!

È disordine per tutti, anche panico per alcuni!

Come uscire da questa trappola?

Come Machiavelli insegnò ai suoi tempi, i governanti non dovrebbero mai riconoscere il proprio fallimento ma designare capri espiatori !

Da questo riconosciamo un sovrano che va nel panico; ma anche un “buon” sovrano che sa governare.

Il periodo attuale è una festa per i professori (e studenti) di Science Politiche: hanno sotto gli occhi giorno per giorno la conduzione di una politica autoritaria che avrebbe fatto piacere a Machiavelli.

Abbiamo, con la moltiplicazione delle “ondate”, la designazione di due tipi di capri espiatori : le varianti covid-19 che (presumibilmente) sfuggono ai vaccini e quelle non vaccinate che (presumibilmente) travolgono gli ospedali!

Supponiamo che ci siano non vaccinati tra i ricoverati. È probabile anche se la proporzione vaccinati/non vaccinati è discutibile. Non importa !

Domande: le persone ricoverate non vaccinate sarebbero sfuggite al ricovero se fossero state vaccinate?

Per rispondere positivamente bisognerebbe essere sicuri che i vaccini siano efficaci. Non è così: tutto indica che questi vaccini sono poco o non efficaci!

Ultima risorsa in caso di dubbio: abbiamo uno studio clinico “ben condotto” che dimostri inequivocabilmente l’efficacia di uno di questi vaccini?

Risposta negativa! Coloro che affermano il contrario manifesterebbero così la loro incomprensione delle scienze mediche. Una banalità accademica!

Ultima domanda (forse la più importante per partecipare all’assassinio dei non vaccinati): i non vaccinati sono responsabili della diffusione del virus nella società?

Risposta: per una volta c’è consenso, i vaccinati spacciano il virus (quasi) quanto i non vaccinati!

Il “quasi” qui è interessante: non abbiamo uno studio serio che distingua vaccinati e non vaccinati in termini di contagiosità.

Peggio ancora, nessuno studio (serio) ha mai dimostrato che vaccinando si riduca la diffusione del virus…

La realtà vissuta indica che designare i non vaccinati (capro espiatorio) come responsabili del fallimento dell’attuale politica di vaccinazione è ridicolo, persino una farsa!

Dopo il prossimo numero!

Nel frattempo, non possiamo ignorare l’orrore della situazione per alcuni (designati come tali dai governanti) capri espiatori.

Per illustrarlo, propongo un frammento di una musica (che non mi piace per niente) che dice meglio di quanto potrei farlo io che… “Atroce, atroce…

“https://michel.delorgeril.info/vaccins/echec-impuissance-desarroi-panique-solution-des-boucs-emissaires/

Traduzione: Gerard Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus