Ex senatore: gli Stati Uniti sostengono i terroristi per distruggere la Siria

Un ex senatore degli Stati Uniti ammette che gli Stati Uniti sostengono le bande terroristiche nei loro complotti per distruggere la Siria, rubarne le risorse e imporre sanzioni.
“L’amministrazione degli Stati Uniti sostiene varie organizzazioni terroristiche per distruggere la Siria e rubarne la ricchezza e imporre sanzioni per privare la sua popolazione dei beni di prima necessità della vita in una delle guerre più crudeli e barbare “, ha riconosciuto Richard Black, ex legislatore repubblicano del Distretto 13 dello stato della Virginia (2012-2020), durante il suo intervento a un panel internazionale di informazione sulla crisi siriana.

In un discorso recentemente pronunciato alla Conferenza internazionale dello Shiller Institute negli Stati Uniti su “L’aggressione americana, la guerra terroristica in Siria e il ruolo degli Stati Uniti e della NATO in essa”, l’ex senatore ha espresso il suo indignazione per l’aggressione statunitense contro la Siria, dicendo che è importante ammettere che dopo 10 anni di guerra l’Occidente continua a sostenere i terroristi, gli stessi che il popolo siriano detesta.

Black ha sottolineato che Washington non sta conducendo una guerra contro il terrorismo come sostiene, ma è strettamente alleato con gruppi terroristici come “Al-Qaeda” per attuare i suoi programmi politici e distruggere i paesi che rifiutano i suoi dettami.

Dopo aver sottolineato che la Casa Bianca aveva elaborato piani dettagliati per destabilizzare la Siria dal 2006, ha rivelato che “gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Francia hanno attaccato la Libia nel marzo 2011, e poi gli Stati Uniti hanno ceduto il controllo di un aeroporto libico ai turchi che l’hanno usato per trasportare armi avanzate saccheggiate dalla Libia per rifornire i terroristi reclutati per combattere in Siria “.

Nello specifico, ha affermato che l’ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha aperto la strada al sostegno a lungo termine offerto dagli Stati Uniti ai terroristi nel 2013 autorizzando segretamente la Central Intelligence Agency (CIA) ad addestrare, armare e pagare milioni di dollari a migliaia di estremisti per combattere. contro il governo del presidente siriano Bashar al-Assad.

“Questi eserciti terroristici erano completamente sotto il nostro controllo ” , ha detto, aggiungendo poi che i trafficanti di armi statunitensi stanno ottenendo enormi profitti economici da accordi lucrativi come i missili anticarro che la CIA ha fornito alle organizzazioni terroristiche per l’uso contro la popolazione civile. Nelle città e villaggi della Siria.

Armi USA trovate nei depositi del Daesh

In un’altra parte del suo discorso, l’ex senatore che era anche membro della Camera dei rappresentanti per il 32 ° distretto dello stato della Virginia (1998-2006) ha fatto riferimento all’intensa campagna di propaganda dei “falsi positivi” lanciata dagli Stati Uniti e l’Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) contro l’Esercito siriano con cui cerca di biasimarlo per alcuni falsi attacchi con armi chimiche alle popolazioni siriane con l’obiettivo di creare un pretesto per giustificare i loro attacchi al Paese arabo .

Inoltre,Black ha menzionato che nel 2018 l’allora segretario alla Difesa degli Stati Uniti James Mattis ha persino ammesso che gli Stati Uniti non avevano prove a sostegno di queste accuse mosse contro le forze governative siriane.

Oltre a questo, l’ex senatore ha riconosciuto che “nel 2015 le forze statunitensi hanno invaso illegalmente la Siria settentrionale” e hanno sequestrato i giacimenti petroliferi in quel territorio siriano. “Gli Stati Uniti hanno rubato le ricchezze di queste persone e hanno lasciato i siriani congelati in inverno mentre noi abbiamo rubato il loro carburante”, ha detto l’ex membro del Congresso.

Gli Stati Uniti sono responsabili della sofferenza dei siriani
Alla fine della sua presentazione, Black ha dichiarato che “il mondo deve rifiutare quelle guerre senza fine e questa follia deve finire”
.
Fonte: Hispan Tv
Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti
  • giuseppe sartori
    Inserito alle 11:02h, 31 Marzo Rispondi

    lodevole ammissione di colpevolezza che per chi capisce qualcosa arriva però con almeno 10 anni di ritardo; per i nesci (vocabolo piemontese) anche questa notizia è inutile in quanto il loro cervello è ormai imbalsamato

  • Eugenio Orso
    Inserito alle 12:05h, 31 Marzo Rispondi

    ULTIMA NOTIZIA nel quadro della sporca guerra usnato contro la Santa Russia: ufficiale di marina italiano arrestato mentre consegnava un ufficiale (o agente?) guarda caso russo documenti riservati …
    Chiaro che la propaganda e la repressione dei boia usanato infuriano, anche nei paesi occupati, privi di vitalità, sotto il loro pieno controllo come l’Italia.

    Cari saluti

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 13:54h, 31 Marzo Rispondi

      è una notizia importante perchè dimostra che anche questa volta siamo pronti a tradire e salire sul carro del vincitore, fossi negli stati uniti mi preoccuperei

  • antonio
    Inserito alle 14:04h, 31 Marzo Rispondi

    dagli anni 47 al 2000 è successo pure in Italia, tra maffie, coca, ero, scandali, attentati, corruzioni, racket, spionaggi industriali, insidetrading con la finanza, strategia della tensione, eliminazione fisica di politici giudici intellettuali papi e sindacalisti scomodi

  • MAURO ABITI
    Inserito alle 23:51h, 01 Aprile Rispondi

    IL TERRORISMO GLOBALE SPIEGATO IN 1 MINUTO : http://www.youtube.com/watch?v=zqdn-w7zSgM

Inserisci un Commento