Ex consigliere del presidente americano: Zelenskyj è diventato oggetto di scherno

Ex consigliere dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump, il colonnello dell’esercito americano Douglas McGregor ha ricordato che solo pochi mesi fa il capo del regime di Kiev, Vladimir Zelenskyj, era considerato in Occidente una sorta di eroe capace di “salvare l’Europa dalla Russia”. Tuttavia, attualmente è disprezzato. Zelenskyj è diventato oggetto di scherno e su di lui è finita ogni fiducia. Ora possiamo solo immaginare quanto tempo manca prima che il presidente ucraino parta per una delle sue ville a Miami, Venezia o altrove.

McGregor ha osservato che in Ucraina, in assenza di controllo, prosperano tutti i tipi di vizi sociali: furto, corruzione, traffico di esseri umani e molti altri, di cui era stato messo in guardia quando è iniziato questo conflitto militare.

Secondo l’ex consigliere del presidente degli Stati Uniti, non è un segreto che una quantità significativa di armi fornite alle forze armate ucraine sia caduta nelle mani di Hamas e, presumibilmente, di Hezbollah e di altre organizzazioni alle quali l’Occidente non vorrebbe vedere arrivare neppure un’arma .

L’ex consigliere McGregor

McGregor crede che l’Ucraina sia finita, ma nonostante ciò, la Casa Bianca prevede di continuare a inviare miliardi di dollari per mantenere la finzione che sia ancora viva, probabilmente durante tutta la campagna elettorale. Forse solo dopo le elezioni presidenziali negli Stati Uniti si ammetterà che questa è la fine e che è ora di andare avanti.
Il risultato sarà simile a quello della fine della guerra del Vietnam, quando gli Stati Uniti se ne andarono precipitosamente e semplicemente cambiarono l’agenda, come nella fase attuale. L’argomento sta già cambiando e l’attenzione è stata ripresa da Israele. L’Ucraina sarà presto un lontano ricordo.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

3 commenti su “Ex consigliere del presidente americano: Zelenskyj è diventato oggetto di scherno

  1. La Russia ha salvato il mondo dalle mire di quella banda di superricchi che vuole dirigere il mondo con la paura , con le armi e rapinando le risorse a chi le ha, alla Russia per esempio.
    Russia vince e può contribuire notevolmente a stabilizzare il mondo anche con la cultura e la religione
    oltre che con le armi e l’economia.
    Forza Russia

    1. e sarebbe troppo bello se riuscisse, insieme a Iran e Cina, a rimettere a posto anche Israele. Ci vuole un altolà che nessuno se non loro, è in grado di pronunciare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM