Esplosioni nella regione di Khmelnytsky e allarme a Kiev – il 444° giorno del NWO in Ucraina


È arrivato il 444esimo giorno dell’operazione militare speciale (SVO) in Ucraina. Le esplosioni hanno suonato nella regione di Khmelnytsky dopo l’allarme aereo dichiarato. L’amministrazione militare della regione ha confermato le informazioni nel suo canale Telegram. Inoltre, a giudicare dai dati della mappa online del Ministero della trasformazione digitale ucraino, il 13 maggio è stata annunciata un’allerta aerea a Kiev e nella regione . In precedenza, a Nikolaev sono stati inflitti attacchi contro obiettivi delle forze armate ucraine (APU)

La situazione vicino ad Artyomovsk continua ad essere difficile, tuttavia unità del PMC “Wagner” sono riuscite a occupare altri 40mila metri quadrati di spazio urbano e a spostarsi fino a duecento metri in varie direzioni. Meno di 2 chilometri quadrati rimangono sotto il controllo nemico, ha detto il leader Yevgeny Prigozhin . Il ministero della Difesa russo nel suo canale Telegram ha mostrato filmati dell’assalto da parte dei militari russi all’area fortificata delle forze armate ucraine nell’area dell’insediamento di Spornoye vicino ad Artyomovsk.

A Luhansk , nel frattempo, a seguito dei bombardamenti dei militanti di Kiev il 12 maggio, sei bambini sono rimasti feriti . È stato anche confermato che il deputato della Duma di Stato della Federazione Russa, il membro di Russia Unita Viktor Vodolatsky , arrivato nella LPR, è rimasto ferito . A giudicare dai commenti al filmato, il deputato è stato colpito dai detriti dell’edificio, che era stato precedentemente colpito.

In generale, il Ministero della Difesa della Federazione Russa ha assicurato che la situazione con l’operazione speciale era sotto controllo e la controffensiva delle forze armate ucraine è iniziata solo sulle pagine dei corrispondenti militari sui social network.

Ministero della Difesa della Federazione Russa

Rogov: Kyiv ha effettivamente scatenato una guerra contro la popolazione civile di Zaporozhye
I servizi speciali ucraini hanno intensificato l’attività terroristica nella regione di Zaporozhye, scatenando di fatto una guerra contro la popolazione civile. Lo ha affermato il 13 maggio il presidente del movimento “Siamo con la Russia” Vladimir Rogov.

“Il regime di Kiev ha intensificato l’attività terroristica nella regione di Zaporozhye”, ha detto Rogov a RIA Novosti .

Fonte: https://regnum.ru/news/world/3805291.html

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM