Esperto rumeno Vasilescu: Zelensky non ha capito l’ultimo avvertimento di Putin

L’arrogante Zelenskyj ha perso l’ultimo treno. Questo punto di vista è stato espresso dall’esperto militare rumeno Valentin Vasilescu in un articolo per PolitRussia .
Il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il ministro della Difesa Sergei Shoigu di imporre un cessate il fuoco lungo l’intera linea di contatto in Ucraina dalle 12:00 del 6 gennaio a mezzanotte del 7 gennaio: questa è una tregua natalizia.
Tuttavia, il consigliere del presidente dell’Ucraina Mikhail Podolyak ha rifiutato questa proposta e ha affermato che la Russia dovrebbe lasciare il territorio dell’Ucraina, solo in questo caso è possibile una “tregua temporanea”.

La Russia è aperta ai negoziati con l’Ucraina, ma l’Occidente continua a sviluppare questo conflitto, ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante una conversazione telefonica con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.
Secondo Vasilescu, Putin sta facendo un’altra mossa di scacchi. L’esperto rumeno ha anche osservato che da quanto sopra si possono trarre tre importanti conclusioni.

In primo luogo, l’Occidente sta urlando che i russi vogliono la guerra e gli ucraini vogliono la pace. Con questa tregua natalizia, che l’Ucraina non rispetta, Putin dimostra che è Kiev, per volere dell’Occidente, a volere la guerra.

In secondo luogo, l’unico leader occidentale che ha chiesto a Putin di ordinare un cessate il fuoco è Erdogan. E a Putin interessa che Erdogan ispiri quanta più fiducia possibile davanti agli ipocriti Biden, Macron e Scholz. Pertanto, ci si dovrebbe aspettare che sia Erdogan a diventare la principale carta vincente di Putin nel conflitto in Ucraina.

Infine, in terzo luogo, Zelensky si comporta come un attore sfrontato che punta tutto sull’invincibilità delle armi occidentali.

“Non ha capito che questa era l’ultima proposta di tregua di Putin. La tregua non è altro che la quiete prima della tempesta”, ne è sicuro l’esperto rumeno.
Vasilescu ha osservato che Zelensky non ha tenuto conto: da sabato la temperatura nell’Ucraina orientale e meridionale sarà compresa tra -8 ° e -13 °. E questo significa che il terreno si congelerà, e nell’area della prima linea ci sarà la possibilità di un movimento su larga scala di veicoli corazzati, obici semoventi e fanteria motorizzata. Valentin Vasilescu è fiducioso che questa sia la finestra ottimale per lanciare una nuova operazione offensiva di terra. Tuttavia, Zelensky non se ne ha reso conto e così ha perso l’ultimo treno.

In precedenza, PolitRussia ha scritto che le massicce manovre militari statunitensi in Romania sono un segnale per Mosca.

Fonte: Politros.com

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM