Esperto rumeno Vasilescu: Zelensky non ha capito l’ultimo avvertimento di Putin

L’arrogante Zelenskyj ha perso l’ultimo treno. Questo punto di vista è stato espresso dall’esperto militare rumeno Valentin Vasilescu in un articolo per PolitRussia .
Il presidente russo Vladimir Putin ha incaricato il ministro della Difesa Sergei Shoigu di imporre un cessate il fuoco lungo l’intera linea di contatto in Ucraina dalle 12:00 del 6 gennaio a mezzanotte del 7 gennaio: questa è una tregua natalizia.
Tuttavia, il consigliere del presidente dell’Ucraina Mikhail Podolyak ha rifiutato questa proposta e ha affermato che la Russia dovrebbe lasciare il territorio dell’Ucraina, solo in questo caso è possibile una “tregua temporanea”.

La Russia è aperta ai negoziati con l’Ucraina, ma l’Occidente continua a sviluppare questo conflitto, ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante una conversazione telefonica con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.
Secondo Vasilescu, Putin sta facendo un’altra mossa di scacchi. L’esperto rumeno ha anche osservato che da quanto sopra si possono trarre tre importanti conclusioni.

In primo luogo, l’Occidente sta urlando che i russi vogliono la guerra e gli ucraini vogliono la pace. Con questa tregua natalizia, che l’Ucraina non rispetta, Putin dimostra che è Kiev, per volere dell’Occidente, a volere la guerra.

In secondo luogo, l’unico leader occidentale che ha chiesto a Putin di ordinare un cessate il fuoco è Erdogan. E a Putin interessa che Erdogan ispiri quanta più fiducia possibile davanti agli ipocriti Biden, Macron e Scholz. Pertanto, ci si dovrebbe aspettare che sia Erdogan a diventare la principale carta vincente di Putin nel conflitto in Ucraina.

Infine, in terzo luogo, Zelensky si comporta come un attore sfrontato che punta tutto sull’invincibilità delle armi occidentali.

“Non ha capito che questa era l’ultima proposta di tregua di Putin. La tregua non è altro che la quiete prima della tempesta”, ne è sicuro l’esperto rumeno.
Vasilescu ha osservato che Zelensky non ha tenuto conto: da sabato la temperatura nell’Ucraina orientale e meridionale sarà compresa tra -8 ° e -13 °. E questo significa che il terreno si congelerà, e nell’area della prima linea ci sarà la possibilità di un movimento su larga scala di veicoli corazzati, obici semoventi e fanteria motorizzata. Valentin Vasilescu è fiducioso che questa sia la finestra ottimale per lanciare una nuova operazione offensiva di terra. Tuttavia, Zelensky non se ne ha reso conto e così ha perso l’ultimo treno.

In precedenza, PolitRussia ha scritto che le massicce manovre militari statunitensi in Romania sono un segnale per Mosca.

Fonte: Politros.com

Traduzione: Sergei Leonov

19 Commenti
  • Giusepoe
    Inserito alle 21:42h, 06 Gennaio Rispondi

    La tattica nella conduzione del conflitto da parte russa fino ad ora risulta fallimentare si fanno bombardare impunemente le regioni del donbass e anche quelle di Crimea e Russia senza riuscire a neutralizzare i centri da dove questi bombardamenti hanno origine non usano l’aviazione che ha una potenza di fuoco estremamente superiore a quella di un missile o un drone. Questo nasconde una strategia di difficile lettura o una debolezza dell’apparato bellico russo? Nel frattempo l’ebreuccio di Kiev fa proclami di vittoria e… Udite udite accetterebbe una tregua solo dopo il ritiro russo da Crimea e donbass, ma solo temporanea e poi si dirigere be verso Mosca?????

    • Lorenzo
      Inserito alle 19:16h, 07 Gennaio Rispondi

      Non usano massicciamente l’aviazione perché gli ucraini abbattono gran parte dei mezzi che volano nel loro territorio, la perdita di aerei è molto più grave della perdita di un missile o un drone, si perde anche l’aviatore. Tempo fa ho letto che in ucraina i russi hanno perso un’ecatombe di elicotteri, abbattutti da soldati nascosti a terra con razzi terra-aria proprio come in Afghanistan. Penso che finché l’ucraina sarà rifornita di armi non ci sono molte speranze x i russi

      • valerie
        Inserito alle 21:16h, 07 Gennaio Rispondi

        Ma andate a cagare tutt’e due. State ripetendo stancamente e senza entusiasmo fino alla noia scemenze ormai scadute da un pezzo, e tutto soltanto perché sapete che sono le ultime cartucce che vi rimangono da sparare prima di finire nell’eterno dimenticatoio dei social..

  • Giusepoe
    Inserito alle 21:54h, 06 Gennaio Rispondi

    Commento bannato, perché?

  • Giovanna
    Inserito alle 22:10h, 06 Gennaio Rispondi

    C’è da precisare che con il calare delle temperature ci vorrà più tempo prima che il terreno geli a sufficienza. Tutto il resto è condivisibile.

  • hastasiempre
    Inserito alle 23:14h, 06 Gennaio Rispondi

    …se anche controinformazione censura: è finita!

  • Pavel
    Inserito alle 00:27h, 07 Gennaio Rispondi

    eccoli li nella foto …scemo e più scemo . Presto brucerete all’ inferno maledetti infami .
    Slava Rossii

  • artemisia m.
    Inserito alle 06:09h, 07 Gennaio Rispondi

    anche per me è la quiete prima della tempesta. e visto che agli americani fa comodo una guerra lunga, ai russi dovrebbe importare una guerra corta, costi quel che costi. ma intanto Biden in patria, quanto ci mette ad essere indagato e sollevato dall’incarico?

  • Paolo
    Inserito alle 09:26h, 07 Gennaio Rispondi

    Non l’ Ucrainetta, ma gli USA scherzano col fuoco!……..

  • nicolass
    Inserito alle 10:44h, 07 Gennaio Rispondi

    Non avrò pace finché non vedrò il pagliaccio ebreo Zelensky appeso per le @@

  • antonio
    Inserito alle 10:52h, 07 Gennaio Rispondi

    i golpisti Zelekka e Stolten devono lasciare le Terre Ucraine Ortodosse

  • Pavel
    Inserito alle 11:54h, 07 Gennaio Rispondi

    SLAVA ROSSII !!!!

  • Giorgio
    Inserito alle 12:33h, 07 Gennaio Rispondi

    Fuori USA-UK-NATO-UE dalle terre ortodosse !

  • Woland
    Inserito alle 12:36h, 07 Gennaio Rispondi

    “Non avrò pace finché non vedrò il pagliaccio ebreo Zelensky appeso per le @@”
    Non sarà facile, perché quel verme sta rintanato nelle profondità delle terre occidentali.

    E’ l’esatto contrario di Assad: il siriano non si è mai mosso da Damasco, perché voleva stare col suo popolo a costo della vita (e qui raccontavano del criminale Assad che doveva andarsene), il pagliaccio Zelensky gira il mondo comprando ville in toscana e spendendo 40.000 per lo shopping della moglie a Parigi mentre manda gli ucraini a farsi massacrare in attacchi senza senso, e per la nostra stampa lui è un eroe.

    Sputo schifo e disprezzo per i media occidentali.

  • Francesco
    Inserito alle 13:24h, 07 Gennaio Rispondi

    Il territorio Ucraino troppo vasto da difendere per un Esercito Ucraino sgangherato formato da soldati costretti ad indossare una divisa e obbligati con la forza a morire per il dittatore USA di BIDEN !
    BIDEN è lui che comanda i NAZISTI UCRAINI !
    Terreno congelato !
    Generale Inverno dalla parte della Russia !
    Uguale attacco Russo devastante e sconfitta degli Ucraini !
    Amen !

  • enzo
    Inserito alle 15:07h, 07 Gennaio Rispondi

    nella foto in basso scemo 1 e scemo 2 in omaggio ala vulgata degenerata dei matti dei social merdwork itaiioti ed euonomani.

  • Andrea
    Inserito alle 02:50h, 08 Gennaio Rispondi

    Da Marzo 2022 per le forze armate Ucraine e dei paesi USA-UK-Ue la guerra è persa ed è iniziata una vera ECATACOMBE DI UOMINI E DI MEZZI per mano Russa che inevitabilmente porterà sul lastrico i popoli di USA-UK-UE che pagano questa guerra voluta dagli Ucraini e dagli USA !
    La Russia vincerà questa guerra inevitabilmente perché combatte per la Indipendenza e per liberare i territori Russi invasi dagli Ucraini !
    In un solo anno di guerra contro la Russia gli USA-UK-UE hanno perso in Ucraina più soldati, aerei, elicotteri ,carri-armati-blindati-cannoni che in 20 anni di guerra di INVASIONE E OCCUPAZIONE DEL” AFGHANISTAN !

  • Marco
    Inserito alle 17:26h, 08 Gennaio Rispondi

    Forza grande popolo russo, noi italiani indipendenti e liberi siamo tutti con voi.

  • Dario
    Inserito alle 20:24h, 08 Gennaio Rispondi

    A noi arriva solo propaganda da entrambi le parti, per cui on sappiamo i reali motivi delle scelte tattiche nello scontro e le reali perdite. Sicuramente l’Ucraina sta messa peggio e senza una discesa in campo diretta della Nato (che spero non avverra’ mai) non ha scampo, decideranno i russi quando dargli il colpo del k.o. l’unica mia paura e’ che i russi pur di cercare di migliorare i rapporti con la UE non inseguano accordi che finirebbero inevitabilmente come quelli di Minsk I e II. Questo ramoscello d’ulivo della tregua testimonia della volonta’ russa di arrivare ad un accordo, ma col diavolo (Nato) ogni accordo e’ una fregatura.

Inserisci un Commento