Esperti militari di Israele preoccupati per l’abbattimento di droni israeliani sullo spazio aereo del Libano

I media israeliani hanno sottolineato lo scontro missilistico di Hezbollah con i droni israeliani sul Libano, considerando che Hezbollah mira a imporre una nuova equazione aerea agli israeliani.
Negli ultimi giorni sono stati abbattuti tre droni israeliani che sono precipitati sul territorio libanese. Questo costituisce un problema per il fatto che Hezbollah e l’Iran potrebbero impadronirsi di dati sensibili.

I circoli militari israeliani hanno sottolineato che Hezbollah ha deciso di fermare il movimento di aerei da guerra e droni sionisti sul Libano, o almeno di rallentarlo.

Difesa missilistica di Hezbollah

Gli analisti israeliani hanno ritenuto che l’entità occupante si trovi di fronte a un grande dilemma: non può rispondere a Hezbollah o fermare i suoi voli militari sul Libano.

In questo senso, gli analisti sionisti ritenevano che “Israele” avrebbe pagato un prezzo alto per qualsiasi risposta militare a Hezbollah, aggiungendo che qualsiasi attacco al Libano avrebbe conseguenze diverse da quelle provocate da un attacco aereo contro la Siria.
Hezbollah è pronta a rispondere con attacchi missilistici che possono colpire qualsiasi punto del territorio israeliano e questo sconsiglia le autorità militari sioniste dall’attaccare frontalmente Hezbollah. Il costo che pagherebbe Israele sarebbe troppo alto.

Fonte: media israeliani

Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti
  • Eugenio Orso
    Inserito alle 17:58h, 05 Febbraio Rispondi

    Personalemente credo che se i pirati ebrei attaccheranno l’Iran, Hezbollah, in Libano, non potrà restare indifferente e, guerra per guerra, lancerà comunque i suoi missili contro la fogna ebrea chiamata israele.

    Cari saluti

  • ugo
    Inserito alle 18:34h, 05 Febbraio Rispondi

    Forse gli fa più paura l’ abbattimento avvenuto domenica sera nella striscia di Gaza a Beit Hanoun

    • atlas
      Inserito alle 04:49h, 06 Febbraio Rispondi

      e tu dici che la Russia dal Mar Caspio non è da almeno il 2014 che li tiene sotto tiro ?

      • ugo
        Inserito alle 10:34h, 06 Febbraio Rispondi

        Atlas la Siria fù una specie di fiera campionaria della potenza militare russa, nonché dei suoi appoggi geopolitici….ricordo come Putin gli dimostrò l ‘efficacia dei suoi Kalibr e di come percorsero 1500 km sorvolando almeno tre paesi

  • antonio
    Inserito alle 23:29h, 05 Febbraio Rispondi

    gli piaceva vincere facile agli strozzini, spacciatori

Inserisci un Commento