APPELLO RACCOLTA FONDI! MANTIENI IN VITA UNA VOCE LIBERA!

Emma contro Trump:” hai ricevuto 30 milioni di dollari da lobby delle armi “

La giovane sopravissuta del liceo Parkland attacca il presidente americano per il sostegno finanziario che ha ricevuto dalla lobby delle armi.

Una studentessa sopravvissuta alla sparatoria al liceo di Parkland, in Florida, dove 17 persone sono state uccise dai colpi sparati dal 19enne Nikolas Cruz ha attaccato duramente Trump dicendo: “Vergogna”, ha urlato la ragazza, Emma Gonzalez, durante un corteo contro le armi a Fort Lauderdale, stigmatizzando il presidente americano per aver ricevuto sostegno finanziario dalla lobby delle armi.

“Se il presidente mi dice che è stata una tragedia terribile – ha aggiunto la ragazza – e non posso farci niente, gli chiederò quanto abbia ricevuto dalla National Rifle Association. Lo so: 30 milioni di dollari “, ha detto la studentessa 18enne. “Quanto valgono per lei queste persone, signor Trump?”, ha proseguito elencando il numero di sparatorie che hanno insanguinato il paese dall’inizio dell’anno.

La sopravvissuta – Emma Gonzalez è all’ultimo anno della scuola superiore Marjory Stoneman Douglas, situata nella vicina città di Parkland. Era nascosta nell’anfiteatro quando Nikolas Cruz ha aperto il fuoco nei corridoi dell’edificio, uccidendo 17 persone, la maggior parte degli adolescenti, prima di fuggire mescolandosi alla folla ed essere arrestato un’ora dopo.”Una question di vita o di morte” – “Il fatto di poter acquistare armi automatiche non è un problema politico, è una questione di vita o di morte”, ha fatto eco un altro studente che ha preso la parola subito dopo Emma Gonzalez.

Fonte: Per Giustizia

*

code

  1. The roman 7 mesi fa

    Becera propagsnds sorosiana, il cui unico scopo e ‘ forzare l’amministrazione americana a sopprimere il srcondo emendsmento della costituzione e confiscare le srmi ai cittadini americani ,eliminando ogni possibile resistenza individuale o organizzata alla tirannia che si sta implementando. Solgenytsin si rammaricava della mancata resistenza alle persecuzjoni della Ceka , ipotizzando che se i poliziotti bolscevichi avessero incontrato delle perdite significative ,arrestare ed internare nei gulag milioni di persone non sarebbe stato possibile .I russi erano disarmati ed alla mercé degli aguzzini comunisti , cosi come noi europei in caso la repressione assumesse un carattere brutale. MA gli americani hanno 315 milioni di armi , e potrebbero costituire una dura resistenzs, ecco il perché di tutti questi attentati, veri o falsi che siano : togliere le armi ai rednecks, gli americani bianchi che ne hanno le palle piene di questa dittatura giudeo- massonica. o

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Animaligebbia 7 mesi fa

      D’accordissimo con te,nessun presidente americano puo’ prescindere dalla potentissima lobby delle armi,ma stranamente sotto obama o clinton queste scene non accadevano dato che il dissenso veniva soffocato.Verissimo che una popolazione armata non si reprime facimente,basta vedere il culo che gli hanno fatto in Iraq.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. atlas 7 mesi fa

      PERFETTO Roman. Non comprendo il perché di questi art.li, in usa tutto è marcio, sono persi, addio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. gino 7 mesi fa

      non è vero. gli usa hanno la % maggiore al mondo di gente reclusa.
      e poi la libertà di comprare armi è un cavallo di battaglia degli ultraliberisti, contro i quali tuonate sempre.
      sotto i regimi di videla o pinochet non c’era libertà di armarsi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 7 mesi fa

        possono armarsi quanto vogliono, rimarranno sempre un’accozzaglia BASTARDA di popoli divisi in bande. Che se combatte lo fa solo per sopravvivere materialmente senza alcun amore o vincolo ideale. Vorrà dire che i giudei liberisti che rendono schiavi gli altri pagheranno di più la guardia nazionale, altra accozzaglia di popoli ancora più BASTARDI perché meglio pagati. E allora … ?

        Rispondi Mi piace Non mi piace