Ehi, vi ricordate del Covid?


di Andrea Zhoc

Quella terribile malattia che, secondo la Pravda nostrana non lasciava scampo, faceva strage d’innocenti e poteva essere contenuta solo con le misure più draconiane?
Direte, dov’è sparita?

Tranquilli, è ancora serenamente là, ieri abbiamo avuto circa lo stesso numero di contagi del picco delle ondate precedenti (40.000) e circa 200 decessi (ora come allora, con età media 80 anni).
Le inoculazioni sono ferme, il super green pass è ancora in funzione, la gente sospesa dal lavoro è ancora sospesa, i ragazzi discriminati per andare a fare sport o altro sono ancora discriminati, ecc. ecc.
Però l’allarme e l’isteria collettiva sono cessati di botto.
Questo perché la nostra realtà è integralmente una realtà mediaticamente costruita, e la regola aurea della, chiamiamola, “informazione” è che c’è spazio per un solo titolone a piena pagina, per un solo scoop d’apertura, per una sola chiamata alle armi dei teledipendenti.
Altrimenti la concentrazione si perde e l’animosità della truppa si disperde.

Ora, e finché non avremo ottenuto il risultato di demolire quel che rimane dell’economia europea a colpi di emergenzialismo bellico, il Covid può essere ricondotto alla sua dimensione naturale, di preoccupazione sanitaria da monitorare senza instillare terrore o fomentare odio.
In questo momento tutto il terrore e l’odio che siamo in grado di mobilitare nel pubblico pagante serve a dipingere Putin come il nuovo Hitler e i russi come i nuovi nazisti (con un pizzico di ironia, viste le inclinazioni politiche prevalenti nelle truppe che vi si oppongono in Ucraina).
Una volta disfatta l’economia in modo terminale, con la benzina che verrà servita in calici di cristallo, per soli estimatori, potremo passare alla necessità urgentissima e inderogabilissima di approvare senza se e senza ma tutte le riforme richieste dall’Europa per erogare le salvifiche tranche del PNRR. Visto il disastro, mica ci potremo permettere di cincischiare?
E così avanti nei secoli dei secoli a farci menare per il naso, mentre ci indigniamo a comando, ci scateniamo nei due minuti d’odio, ci gonfiamo il petto in empiti moraleggianti e nobili sdegni a molla verso gli obiettivi che ci hanno messo di fronte.

Fonte: Andrea Zhok

13 Commenti
  • Giorgio
    Inserito alle 09:14h, 09 Marzo Rispondi

    Infatti non posso più andare al lavoro dal 15 febbraio ….. faccio di tutto per resistere al regime demo-sanitario (demo come democratico e demoniaco) ….. dovessi andare alla caritas per nutrirmi ….. perirò ma non mi avranno !!!!

  • Giovanni
    Inserito alle 09:14h, 09 Marzo Rispondi

    E mica ci arrivano, certo la sveglia per alcuni è suonata, ma per altri il cervello si usa solo in certi casi ( es: per interessarsi delle piccole beghe da grande fratello o per fregare gli altri credendosi intelligentissimi, etc ….. ) ma non per leggere la realta. Quella la demandano ai media, che non appena suonano la grancassa, li fanno ripiombare felici nell’ ipnosi. Purtroppo è l’ignavia il peggiore problema.

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 09:35h, 09 Marzo Rispondi

    No ha minima importanza ciò che accade… importa come è raccontato…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Gabriella
    Inserito alle 10:49h, 09 Marzo Rispondi

    Siamo il paese più cretino del mondo. Bisognerebbe capire il perché. Una cosa è certa: la scuola ha fallito. Non ha educato alla coscienza democratica. Ha insegnato l’apparenza, la retorica. Oggi gente completamente asservita e animata da una ignominiosa libido adsentandi va in classe a leggere Antigone (e magari si esalta nel leggere). Dissociazione mentale. Siamo diventati un popolo di disturbati psichici.

    • Nuccio Viglietti
      Inserito alle 09:27h, 10 Marzo Rispondi

      Riteniamo scuola no abbia fallito affatto propria “mission”… lucida pianificata per accompagnare torme di giovani… sempre più verso inconsapevolezza… babbei incapaci minimo ragionamento autonomo ma… forniti di regolare titolo di studio. Ma no vi accorgete come da almeno quarant’anni la Scuola vi restituisca figli… rimbambiti?… scuola mera palestra di indottrinamento ideologico…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Farouq
    Inserito alle 11:04h, 09 Marzo Rispondi

    Anche tra le pecore c’è una scala gerarchica, quelle più in alto si indignano a pagamento le altre gratis

  • Marte / Ares
    Inserito alle 11:18h, 09 Marzo Rispondi

    Con il carburante a 3 Euro si spegnerà tutto il sistema. Fine dei giochi.

    • Farouq
      Inserito alle 11:22h, 09 Marzo Rispondi

      La Russia è stata usata per attuare il Great Reset mondiale, era nei loro piani l’intervento militare della Russia in Ucraina dopo le infinite provocazioni

  • antonio
    Inserito alle 12:12h, 09 Marzo Rispondi

    1917 – Spagnola + Guerra = 2017 – Covid + Guerra — i nasoni marci sion han il cervello di un ratto

  • Farouq
    Inserito alle 13:04h, 09 Marzo Rispondi

    La Russia potrebbe staccare facilmente la spina all’Occidente tramite il blocco di petrolio, gas, grano e materie prime, è quello che vogliono gli architetti del Great Reset (sterminio)?

  • Farouq
    Inserito alle 16:37h, 09 Marzo Rispondi

    Incredibile!!
    Un giornalista italiano di La7 in collegamento dall’Ucraina si fa accompagnare in macchina, dice gratuitamente, da un autista che si fa spacciare per un ucraino ma che sembra palesemente americano dall’aspetto e dall’accento, è evidente che è dei corpi speciali americani, devono andare nel luogo di un presunto schianto di un caccia russo

  • andrea
    Inserito alle 23:38h, 09 Marzo Rispondi

    Quei schifosi giornalisti italiani Nazisti Pro-Vav e Pro-Green Pass che starebberò bene tutti morti fino ad un mese fà seminavano terrore per il Covid19 e seminavano odio e violenza contro gli italiani No-Vax e No-Green Pass !
    Il regime dittatoriale italiano mafioso-fascista Filo-USA anti-Cinese e Anti-Russo pagava profumatamente tutti i giornalisti schifosi italiani Pro-Vax e Pro-Green Pass affinchè facesserò una Criminale Propaganda Pro-Vax e Pro-Green Pass .
    Il compito di questi “giornalisti ” italiani Pro-Vax -Pro-lasciapassare era anche quello di seminare zizzania e,violenza e odio tra il popolo italiano nei confrontri dei No-Vax o No-Green Pass Italiani .
    Tutti gli italiani internet-video-dipendenti -deficenti odiavano mortalmente gli italiani No-Vax e No lasciapassare !
    Gli italiani Teledipendenti deficenti Pro-Vax e Pro-Green Pass credevano a tutte le balle che venivano diffuse dalla Propaganda Tv Pro-Vax e Pro-Green Pass della Rai di Mediaset di La 7 e di tutte le altre Tv Private che anche loro erano allineate alla Propaganda Pro-vax e green -pass !
    Anche la rete internet Italia diffondeva solo propaganda odiosa Pro-Vax e Pro-Green Pass .
    Ho capito subito che la strana Propaganda Pro-Vax -Pro-Lasciapassare Propaganda di guerra odiosa , ossessiva ,violenta con CENSURE DI STATO su ogni mezzo di informazione in Italia come fossimo in guerra era il preludio di una guerra .
    Quando è scoppiata la guerra tra Ucraina e Russia la Propaganda di guerra odiosa è violenta del regime italiano contro i pacifici NO-VAX ITALIANI ha subito cambiato il suo bersaglio scatenandosi a reti TV unificate Italiane contro la Russia .

  • Giorgio
    Inserito alle 08:59h, 10 Marzo Rispondi

    Lo schianto dell’occidente si avvicina sempre più velocemente …..

Inserisci un Commento