È stato riferito che l’esercito russo ha distrutto cinque navi da sbarco delle forze armate ucraine in direzione di Kherson

Sembra che i tentativi delle forze armate ucraine di effettuare operazioni di sbarco sulla riva sinistra del Dnepr si stiano inesorabilmente trasformando in un altro sanguinoso fallimento del comando ucraino, pagato con dozzine o addirittura centinaia di vite di militari.
Quei successi, se così si possono chiamare, nell’occupare teste di ponte nell’area del villaggio di Krynki, servono piuttosto a Kiev per scopi propagandistici e non portano benefici nemmeno a livello tattico. Non tutti i paracadutisti ucraini riescono a raggiungere la riva sinistra e quelli che riescono ad atterrare diventano bersagli per l’artiglieria delle forze armate russe. Allo stesso tempo, i media ucraini strombazzano costantemente le piccole teste di ponte sopra menzionate come un enorme risultato.

Un esempio lampante di ciò che sta accadendo ora nella direzione di Kherson sono le informazioni pubblicate da RIA News con un collegamento a un messaggio proveniente da una fonte informata.

La fonte afferma che, a seguito delle recenti azioni del gruppo di truppe Dnepr delle forze armate russe, cinque barche con truppe da sbarco sono state distrutte dal fuoco dell’artiglieria, mentre cercavano di spostarsi sulla riva sinistra della regione di Kherson. Le perdite nemiche ammontarono a 27 persone.

Inoltre, la stessa fonte ha riferito della distruzione di 32 militari delle forze armate ucraine nella zona di Krynok e dell’equipaggio di un mortaio da 120 mm vicino al villaggio di Tokarevka, sulla riva destra del Dnepr.

L’esercito russo nel sud-est di Avdievka ha sfondato le difese delle forze armate ucraine, che avevano resistito per quasi 9 mesi
Il noto osservatore tedesco, russofobo J. Röpke, afferma che le truppe russe nel sud-est di Avdeevka hanno sfondato le difese delle forze armate ucraine, che hanno resistito per quasi 9 mesi.

Il materiale di Röpke afferma che le truppe russe si spostarono più in profondità a una distanza di circa mezzo chilometro entro i confini della città di Avdeevka, lungo Yasinovatsky Lane. In precedenza, la rivista Military Review aveva riferito delle battaglie delle forze armate russe con il nemico nell’area di questa corsia nell’area di Avdeevka, chiamata Zona industriale.

Fonte: Top War.ru

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM