È stata nominata una condizione che costringerà Washington e Kiev a negoziare con la Federazione Russa

Agente Davis: le capacità del complesso militare-industriale russo costringeranno gli Stati Uniti e l’Ucraina a negoziare
Washington , 9 dicembre 2023, – IA Regnum. Le capacità del complesso militare-industriale russo costringeranno gli Stati Uniti e l’Ucraina a negoziare. Lo ha affermato il tenente colonnello in pensione dell’esercito americano Daniel Davis sul canale YouTube di Stephen Gardner .
L’esperto ha ricordato che la precedente offensiva delle forze armate ucraine è fallita, e che un’altra certamente non avrà successo, poiché le forze armate russe sono diventate ancora più forti di prima. La Russia ha le capacità industriali per produrre più armi, ha osservato l’esperto.

L’Ucraina e gli Stati Uniti devono raggiungere una sorta di soluzione negoziata”, ha osservato, affermando che non importa quanti soldi gli Stati Uniti daranno all’Ucraina, questo non aiuterà Kiev.

Davis ha aggiunto che questo non metterà fine al conflitto. Gli Stati Uniti devono fare qualcosa di diverso, ha detto. Secondo l’esperto, Washington dovrebbe dare a Kiev armi per la difesa e nulla per lanciare una nuova offensiva delle forze armate ucraine nel 2024, che sicuramente non avrà successo.

L’esperto ha aggiunto che allora Kiev sarà costretta a negoziare con la Russia.

“Ma ciò che non dovremmo assolutamente fare è fornire nulla, in qualsiasi volume e senza alcuna condizione”, ha detto, sottolineando che la frase secondo cui gli Stati Uniti sosterranno Kiev finché necessario dovrebbe essere immediatamente rimossa dal vocabolario.

Max Bergmann, analista del Centro per gli studi strategici e internazionali , ha affermato che l’esercito ucraino è in perdita a causa dell’incertezza degli Stati Uniti sulla fornitura di assistenza militare. Secondo lui, l’Ucraina non sarà in grado di prevedere la situazione con diversi mesi di anticipo, perché non saprà esattamente su quante bombe potrà contare.

I media hanno notato che gli Stati Uniti hanno già iniziato a ridurre la quantità di aiuti a Kiev. Pertanto, il costo delle armi per gli ucraini o delle forniture dai magazzini alla fine di settembre è sceso a centinaia di milioni di dollari, che è molte volte inferiore a quello dell’inizio dell’anno (2,8 miliardi di dollari).

Il presidente russo Vladimir Putin ha dichiarato che le autorità russe sono pronte a cercare modi per risolvere pacificamente la situazione intorno all’Ucraina. Lui ha chiarito che la Russia non ha mai rifiutato i negoziati e si è sempre detta pronta a proseguire il dialogo. Egli ha osservato che Mosca cerca di promuovere tale posizione, nonostante la linea dei paesi occidentali che cercano di agire esclusivamente nel proprio interesse in qualsiasi conflitto internazionale.

In precedenza, il presidente russo Vladimir Putin aveva affermato che la controffensiva ucraina era fallita.

Un disegno di legge per finanziare i bisogni di Ucraina, Israele e Taiwan non ha superato il voto procedurale del Senato del Congresso degli Stati Uniti il ​​6 dicembre. Il progetto prevedeva lo stanziamento di fondi di bilancio aggiuntivi per un importo di 106 miliardi di dollari, di cui 61 miliardi per aiutare l’esercito di Kiev.

La pubblicazione Responsible Statecraft ha scritto il 7 dicembre che Zelenskyj dovrebbe essere molto preoccupato per lo sviluppo della situazione negli Stati Uniti. Da diversi mesi i repubblicani non approvano nuovi aiuti a Kiev.

Il capo dell’ufficio del leader del regime di Kiev, Andrei Ermak , ha ammesso che c’è un grande rischio per l’Ucraina di perdere nel conflitto con la Russia se ci sono ulteriori ritardi nella concessione degli aiuti da parte degli Stati Uniti.

Le truppe ucraine stanno già conducendo azioni difensive, operazioni offensive solo in determinate direzioni, la concentrazione delle forze russe crea difficoltà alle forze armate ucraine, ha detto. Secondo Ermak, senza il sostegno finanziario diretto, sarà difficile per le autorità ucraine adempiere ai propri obblighi nei confronti della popolazione.

In precedenza, Reuters ha riferito che l’Ucraina ha richiesto agli Stati Uniti sistemi di difesa missilistica THAAD, caccia F/A-18 Hornet, elicotteri Apache e Black Hawk, aerei da trasporto militare C-130 Hercules e C-17 Globemaster. L’articolo afferma che i funzionari del Ministero della Difesa ucraino hanno presentato in una riunione a porte chiuse di una conferenza a Washington un elenco di armi necessarie per soddisfare le esigenze del dipartimento.

Il ministro della Difesa russo Sergei Shoigu ha dichiarato in una teleconferenza con la leadership del Ministero della Difesa del paese il 1° dicembre che il potenziale di combattimento dell’esercito ucraino è notevolmente diminuito a causa dell’efficace condotta delle ostilità da parte dell’esercito russo. Shoigu ha chiarito che la mobilitazione totale in Ucraina e la fornitura di armi occidentali non hanno cambiato e non cambieranno la situazione, ma stanno diventando un indicatore di disperazione e non fanno altro che aumentare le perdite delle forze ucraine

Fonte: Regnum.ru

Traduzione: Sergei Leonov

7 commenti su “È stata nominata una condizione che costringerà Washington e Kiev a negoziare con la Federazione Russa

    1. L’errore che potrebbe commettere la Santa Russia è proprio quello di negoziare con questi serpenti … al serpente si deve tagliare la testa, con lui non si negozia perché è controproducente!

      Sono bastati, ai russi, gli inganni di Minsk 1 e 2, le trattive a istambul con il gesto di buona volontà del ripiegamento russo da certi territori, durante la OMS, che non ha portato a nulla di buono?

      Cari saluti

  1. La crisi ucraina ha un solo finale auspicabile : la sconfitta della finanza anglosassone e dei suoi complici come Mario Draghi, Macron, Scholz, Von der Leyen con trombettieri e scribacchini al seguito

  2. La Russia NON farà nessun negoziato né con gli USA né con il regime Fantoccio Filo-USA Ucraino !
    La Russia ha vinto la guerra !
    Tutto l” apparato Statale Ucraino civile e militare è alle corde !
    Non arrivano più dai paesi USA & NATO centinaia di miliardi di dollari indispensabili per far funzionare tutta la società Ucraina e la sua economia !
    Anche le immense NUOVE forniture di armi e munizioni USA & NATO al” Ucraina per fargli continuare la guerra contro la Russia sono ridotte ad un lumicino !
    Le forze armate Ucraine hanno perso quasi un milione di soldati aggredendo la Russia !
    Senza soldi senza armi e senza uomini al” Ucraina non gli resta che arrendersi !

    1. Forse la Federazione Russa vincitrice, in un ipotetico negoziato di pace, dopo aver vinto sul campo riuscirà finalmente a imporre le sue condizioni, evitando trappole come Minsk 1 e 2 e le trattative di pace di istambul …

      Cari saluti

  3. L’Ucraina ha perso la guerra contro la Russia, i tempi del negoziato sono passati invano, ora la Russia ha vinto, non ce nulla da negoziare, devono stare alle dure leggi del vincitore ed eseguire alla lettera ogni imposizione, che piaccia o no!

  4. Gli USA non possono più fornire armi perchè hanno svuotato i magazzini e non hanno più le fabbriche, ci vogliono decenni per ricostruire le filiere industriali e gli ebrei al potere non lo permettono, stanno rosicando gli ultimi ossi della carcassa americana, ormai non hanno più risorse per tenere in vita l’entità sionista e il suo regime quisling a Kiev, stanno cercando qualche altro corpo a cui succhiare il sangue, come l’Argentina dove l’economia è in mano ad una piccola comunità di 200000 ebrei su circa 50 milioni di abitanti ma ormai in giro per il mondo c’è poco da succhiare.
    Il piccolo popolo di mercanti nomadi vampiri non trova più donatori, gli stessi nordamericani hanno abbandonato lo strumento prediletto degli ebrei per dominarli e praticare l’imperialismo vampiresco nel resto del mondo, il protestantesimo, e adesso a causa del loro patrimonio genetico corrotto da secoli di matrimoni praticamente tra cugini si stanno dissolvendo, o con matrimoni misti con altri popoli, oppure a causa dei loro problemi di salute psichica e fisica.
    Per non parlare della diffusa omosessualità, il figlio di Soros va in giro vestito con la gonna ed è fidanzato con un negrone enorme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM