È possibile uno scontro militare tra Russia e Stati Uniti in mare?

Russia e Stati Uniti hanno concordato di prevenire incidenti militari in mare vicino ai propri territori e di aderire all’accordo, uno scontro militare avverrà solo in caso di estremo aggravamento della situazione precedente la guerra.
di Sergei Gorbaciov.

In precedenza, il comandante della Marina degli Stati Uniti in Europa e in Africa, l’ammiraglio Robert Burke, ha affermato che si può sostenere che la Russia stia “provocando” gli Stati Uniti a colpire per primi nel Mar Nero, ma ha osservato che ciò non accadrà se non ci saranno provocazioni. Le sue parole sono state citate da Business Insider.

Una variante “calda” di uno scontro militare nel Mar Nero è possibile solo in caso di un alto grado di aggravamento della situazione, paragonabile alla vigilia della guerra …

Sono sicuro che né noi né gli Stati Uniti apriremmo il fuoco per uccidere se non fosse per la dichiarazione di ostilità. Il fuoco può essere aperto nei casi in cui si richiedono azioni di questa natura.

Per prevenire tali incidenti, solo mezzo secolo fa, tra l’altro, con il lavoro attivo dell’allora primo vice comandante della Marina dell’URSS, l’ammiraglio della flotta Vladimir Kasatonov, è stato concluso un accordo tra i nostri paesi sulla prevenzione dei conflitti a mare con attività navali attive vicino ai rispettivi territori “, ha detto Gorbaciov. …
Questo accordo continua a funzionare, ha pratica, esperienza e mezzi militari non sono mai stati utilizzati, ha osservato l’interlocutore.

Navi russe Mar Nero

In caso di violazione delle acque territoriali, tutti i mezzi dovrebbero essere usati per neutralizzare la nave nemica, per analogia con la situazione nel Mar Nero al largo della costa della Crimea nel 1988, ha ricordato l’esperto.

“Nessuno aprirà il fuoco per uccidere finché non sarà opportuno. A questo proposito, le azioni nel 1988 del comandante della nave pattuglia “Selfless” Vladimir Ivanovich Bogdashin, che era già morto, quando, senza usare armi, trovò metodi per risolvere il problema di cacciare il nostro potenziale nemico e intruso dal nostro acque territoriali, sono indicativi.

Questo non ha portato a spararsi a vicenda né nel Mar Nero né nel Mar Mediterraneo, dove in quel momento operavano le forze del nostro squadrone operativo. Gli americani hanno tratto conclusioni e non hanno permesso tali provocazioni per decenni “, ha detto Gorbaciov.

La pratica mostra che gli americani non sono “molto desiderosi di combattere, specialmente con un paese come la Russia”, ha detto l’esperto.

Источник: https://rusvesna.su/news/1627847380

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus