È guerra: il vero tritacarne inizia adesso

Niente più giochi d’ombre. Adesso è tutto allo scoperto. Senza esclusione di colpi.
di Pepe Escobar

Mostra 1: venerdì 22 marzo 2024. È guerra. Il Cremlino, tramite Peskov, lo ammette finalmente, apertamente.

La citazione in soldoni:

La Russia non può permettere l’esistenza ai suoi confini di uno Stato che abbia l’intenzione documentata di utilizzare qualsiasi metodo per portarle via la Crimea, per non parlare del territorio di nuove regioni”.

Traduzione: il bastardo regime di Kiev costruito dall’egemone è condannato, in un modo o nell’altro. Il segnale del Cremlino: “Non abbiamo nemmeno cominciato” inizia adesso.

Allegato 2: venerdì pomeriggio, poche ore dopo Peskov. Lo conferma una fonte seria europea, non russa. Il primo controsegnale.

Truppe regolari provenienti da Francia, Germania e Polonia sono arrivate, via ferrovia e aria, a Cherkassy, ​​a sud di Kiev. Una forza sostanziale. Nessun numero trapelato. Sono ospitati nelle scuole. A tutti gli effetti pratici, questa è una forza NATO.

Ciò significa: “Che i giochi abbiano inizio”. Dal punto di vista russo i biglietti da visita del signor Khinzal saranno molto richiesti.

Aerei russi con missili Khinzal

Figura 3: venerdì sera. Attacco terroristico al Crocus City, un locale di musica a nord-ovest di Mosca. Un commando altamente addestrato spara alle persone a vista, a bruciapelo, a sangue freddo, poi dà fuoco a una sala da concerto. Il controsegnale definitivo: con il campo di battaglia che crolla, contro Mosca non resta che il terrorismo.

E proprio mentre il terrore colpiva Mosca, gli Stati Uniti e il Regno Unito, nel sud-ovest asiatico, stavano bombardando Sana’a, la capitale yemenita, con almeno cinque attacchi.

Un po’ di ingegnosa coordinazione. Lo Yemen ha appena concluso un accordo strategico in Oman con Russia-Cina per una navigazione senza problemi nel Mar Rosso, ed è tra i principali candidati per l’espansione BRICS+ al vertice di Kazan del prossimo ottobre.

Non solo gli Houthi stanno sconfiggendo in modo spettacolare la talassocrazia, ma hanno dalla loro parte anche il partenariato strategico Russia-Cina. L‘assicurazione di Cina e Russia che le loro navi possono navigare senza problemi attraverso Bab-al-Mandeb, Mar Rosso e Golfo di Aden viene scambiata con il totale sostegno politico di Pechino e Mosca.

Gli sponsor restano gli stessi

È notte fonda a Mosca, prima dell’alba di sabato 23. Praticamente nessuno dorme. Le voci danzano come dervisci su innumerevoli schermi. Naturalmente nulla è stato confermato – ancora. Solo l’FSB avrà risposte. È in corso una massiccia indagine.

La tempistica del massacro di Crocus è piuttosto intrigante. Un venerdì durante il Ramadan. I veri musulmani non penserebbero nemmeno di perpetrare un omicidio di massa di civili disarmati in un’occasione così sacra. Confrontatela con la carta dell’Isis marchiata freneticamente dai soliti noti.

Andiamo a pop. Per citare i Talking Heads: “Questa non è una festa/questa non è una discoteca/non è uno scherzo”. Oh no; è più come un’operazione psichiatrica tutta americana. L’ISIS è mercenario/scagnozzo da cartone animato. Non veri musulmani. E tutti sanno chi li finanzia e li utilizza come armi.

Forze speciali russe FSB

Questo porta allo scenario più possibile, prima che intervenga l’FSB: scagnozzi dell’ISIS importati dal campo di battaglia siriano – allo stato attuale, probabilmente tagiki – addestrati dalla CIA e dall’MI6, che lavorano per conto della SBU ucraina. Diversi testimoni al Crocus si riferivano a “wahhabiti” – poiché nel commando gli assassini non sembravano slavi.

Toccava al serbo Aleksandar Vucic andare al sodo. Ha collegato direttamente gli “avvertimenti” lanciati all’inizio di marzo dalle ambasciate americana e britannica ai loro cittadini di non visitare luoghi pubblici a Mosca con le informazioni della CIA/MI6 che avevano informazioni interne su un possibile terrorismo e non le avevano rivelate a Mosca.

La trama si infittisce quando si scopre che Crocus è di proprietà degli Agalarov: una famiglia di miliardari azero-russi, molto amici di…… Donald Trump.

Parliamo di un obiettivo individuato dal Deep State.

Spin-off dell’Isis o banderisti: gli sponsor restano gli stessi. Il clownesco segretario del Consiglio di Sicurezza e Difesa Nazionale dell’Ucraina, Oleksiy Danilov, è stato così stupido da confermare virtualmente e indirettamente che lo hanno fatto, dicendo alla TV ucraina: “daremo loro [ai russi] questo tipo di divertimento più spesso”.

Ma è toccato a Sergei Goncharov, un veterano dell’unità antiterrorismo d’élite Russia Alpha, avvicinarsi a svelare l’enigma: ha detto a Sputnik che la mente più plausibile è Kyrylo Budanov, il capo della direzione principale dell’intelligence dell’Ucraina. Ministero della Difesa.

Il “capo delle spie” che sembra essere la principale risorsa della CIA a Kiev.

Deve durare fino all’ultimo ucraino

Le tre mostre sopra completano ciò che dice il capo della NATO

Il comitato militare, Rob Bauer, aveva precedentemente dichiarato in un forum sulla sicurezza a Kiev: “Abbiamo bisogno di più che semplici granate: abbiamo bisogno di persone per sostituire i morti e i feriti. E questo significa mobilitazione”.

Traduzione: la NATO dichiara che questa è una guerra fino all’ultimo ucraino.

E la “leadership” di Kiev continua a non capirlo. L’ex ministro delle Infrastrutture Omelyan: “Se vinciamo, ripagheremo con petrolio, gas, diamanti e pellicce russi. Se perdiamo, non si parlerà di soldi: l’Occidente penserà a come sopravvivere”.

Sabotatori ucraini

Parallelamente, il debole “giardino e giungla” Borrell ha ammesso che sarebbe “difficile” per l’UE trovare 50 miliardi di euro extra per Kiev se Washington staccasse la spina. La leadership sudata e alimentata dalla cocaina crede in realtà che Washington non stia “aiutando” sotto forma di prestiti, ma sotto forma di omaggi. E lo stesso vale per l’UE.

Il Teatro dell’Assurdo è ineguagliabile. Il cancelliere tedesco della Salsiccia di Fegato ritiene in realtà che i proventi dei beni russi rubati “non appartengono a nessuno”, quindi possono essere utilizzati per finanziare ulteriori armi da parte di Kiev.

Chiunque abbia un cervello sa che usare gli interessi di beni russi “congelati”, in realtà rubati, per armare l’Ucraina è un vicolo cieco – a meno che non si rubino tutti i beni della Russia, circa 200 miliardi di dollari, per lo più parcheggiati in Belgio e Svizzera: ciò farebbe crollare l’euro per bene, e per quanto riguarda l’intera economia dell’UE.

Gli eurocrati faranno meglio ad ascoltare il grande “disgregatore” della Banca Centrale Russa (terminologia americana) Elvira Nabiullina: La Banca di Russia adotterà “misure appropriate” se l’UE farà qualcosa sui beni russi “congelati”/rubati.

Inutile dire che le tre mostre di cui sopra annullano completamente il circo “La Cage aux Folles” promosso dal gracile Petit Roi, ora noto nei suoi domini francesi come Macronapoleon.

Praticamente l’intero pianeta, compreso il Nord del mondo anglofono, si era già fatto beffe delle “impresa” del suo esercito di Can Can Moulin Rouge.

Quindi i soldati francesi, tedeschi e polacchi, come parte della NATO, sono già nel sud di Kiev. Lo scenario più probabile è che rimarranno molto, molto lontani dalla prima linea, sebbene rintracciabili dalle attività commerciali del signor Khinzal.

Ancor prima che questo nuovo gruppo NATO arrivasse a sud di Kiev, la Polonia – che funge da principale corridoio di transito per le truppe di Kiev – aveva confermato che le truppe occidentali erano già sul terreno.

Quindi non si tratta più di mercenari. La Francia, tra l’altro, è solo al 7 ° posto in termini di mercenari sul terreno, largamente dietro a Polonia, Stati Uniti e Georgia, per esempio. Il Ministero della Difesa russo ha tutti i registri precisi.

In poche parole: ora la guerra si è trasformata da Donetsk, Avdeyevka e Belgorod a Mosca. Più avanti, potrebbe non fermarsi solo a Kiev. Potrebbe fermarsi solo a Leopoli. Il signor 87%, che gode di una massiccia quasi unanimità nazionale , ora ha il mandato di andare fino in fondo. Soprattutto dopo Crocus.

C’è ogni possibilità che le tattiche terroristiche degli scagnozzi di Kiev spingano finalmente la Russia a riportare l’Ucraina ai suoi confini originali senza sbocco sul mare del XVII secolo : privato del Mar Nero e con Polonia, Romania e Ungheria che rivendicano i loro ex territori.

I restanti ucraini inizieranno a porsi seri interrogativi su ciò che li ha portati a combattere – letteralmente fino alla morte – per conto del Deep State americano, del complesso militare e di BlackRock.

Allo stato attuale, il tritacarne Highway to Hell è destinato a raggiungere la massima velocità.

Fonte: Strategic Culture

Traduzione: Luciano Lago

19 commenti su “È guerra: il vero tritacarne inizia adesso

  1. Mi chiedo come si collega l’invio della soldataglia europoide a sud di kiev con l’atto terroristico di Mosca e quale sia il piano che sta dietro ad ambedue le mosse dell’impero del male …

    Se prima dell’atto terroristico a Mosca l’invio della soldataglia europoide in ukraina era ipotizzabile, in buona sostanza, per “liberare” carne da cannone ukronazi dal confine nord con la Bielorussia e mandarla a morire a sud, sul fronte attivo, ora c’è la complicazione dell’atto terroristico, che accompagna la mossa militare.

    Si può ipotizzare che l’impero del male stia cercando lo scontro diretto con la Federazione Russa prima del collasso ukronazi, non potendo sopportare una sconfitta di queste proporzioni in Europa, quindi sono scattate gravi provocazioni terroristiche + invio di truppe nel paese in guerra (pur non dichiarata), per spingere i russi a qualche gesto che potrebbe giustificare l’intervento bellico della soldataglia dell’impero del male, attribuendo la responsabilità a Putin e ai russi, ma questa è soltanto una mia ipotesi …

    Comunque se la soldataglia di alcuni vassalli nato è già in ukraina, con le divise di eserciti stranieri, sarebbe inevitabile un bel bombardamento russo per decimarla, anzi, un bombardamento di obbiettivi militari anche sul territorio degli stati-vassalli entrati nel conflitto, anche se ciò farebbe scattare, prima, la guerra con francia, germania e polonia, subito dopo l’intervento usa-nato -chi se ne fotte dell’articolo 5! Loro non rispettano nulla, nessun accordo, nessuna legalità – e infine, dopo non molto tempo, la guerra nucleare … Sarà così? Ovviamente speriamo di no, ma mi pare che siamo su questa via.

    Cari saluti

    1. La mia ipotesi e’ che il deepstate sia nelle mani dei genocida di gaza e che vogliano fare dell Europa quello che fanno ai palestinesi. A loro non frega niente se si arriva allo scontro atomico, infatti lo cercano. E lo cercano perche’ per loro usa europa e russia sono sacrificabili, sono animali umani in fondo..

  2. La banda di neonazisti drogati messa al potere a Kiev dagli americani vive in uno stato di allucinazione propagandistico e chimico: il loro ballo da debuttanti come punta avanzata dell’aggressione atlantista si è trasformato in una danza della morte dei loro giovani e uomini più validi: e ora, il ritmo e il volume di questa musica di guerra si alzerà e li travolgerà ancora di più! Il tiranno e servo delle potenze occidental-globaliste Zelenskyller paghi di persona e nel modo più crudele per il sangue che ha fatto versare! E con lui, crepino i suoi gerarchi e esecutori del massacro! Ormai, i segnali del cedimento anche da parte della propaganda del regime della N.A.T.O. di fronte alla realtà è sempre più evidente.
    Slava Rossii!

  3. Il Sistema degli usurai americani – le forze del male – è in crisi, crisi esistenziale, totale. Tutto sta andando a rotoli …………….. All’interno ed all’estero. Sconfitte, miseria, corruzione, sabotaggi a tutti i livelli (per es. armi difettose ………..), persino la grande guerra dei vaccini-veleno contro i propri Popoli è stata persa !!!
    Questi sono segni inequivocabili che il grande reset è una grande IDIOZIA di inferiori. Lo stile di vita americano è INDECOROSO, TRISTE, INFELICE, PIENO DI PREOCCUPAZIONI E MISERIE. I padroni dell’ovest sono buoni a nulla, ignobili, fessacchiotti e vanesi.

  4. Interessantissimo come sempre peccato per la traduzione davvero pessima che me lo rende personalmente non condivisibile in rete.

  5. Ma cosa aspetta ancora zio Vladimiro si deve ricordare che l’occidente marcio è sopratutto pusillanime perché mostrare le proprie azioni alla luce del sole risulta da uomini veri…… mentre gli anglosionisti in primis non hanno gli attributi, capisce e rispetta solo chi è più potente delle MERDE Occidentali perciò sarebbe doveroso alla luce di questa ennesima porcata una bella STRINATA DELLE MERDE UCRAINE direttamente a Kiev con un TOPOL M CON CARCHE CONVENZIONALI CIASCUNA DA 45 TONNELLATE D’ESPLOSIVO TERMOBARICO E RENDERE PAN PER FOCACCIA A SNIFFOLO E BUDANOV ALTRA MERDA SQUACCHERA.
    Inoltre mi permetto di ricordare al presidente russo che ha anche la possibilità di usare l’arsenale ex sovietico visto che è molto costoso smaltirlo la cloaca dove disperderlo è già pronta con un riferimento particolare ai centri decisionali delle merde giallo-blakit.

    DSAVIDANIA TOVARICH
    SLAVA RUSSIA

    1. Ovviamente condivido fino in fondo, ma i russi, finora, ci hanno mostrato che la vendetta – in questo caso più che legittima – è un piatto che si gusta freddo, così io credo che prima raccoglieranno le prove del coinvolgimento ukraino e che gli usa (stramaledetti) sapevano e hanno partecipato all’organizzazione dell’atto terroristico (come il loro solito), renderanno pubbliche prove inconfutabili e in seguito tireranno la mazzata …

      Cari saluti

  6. Ora viene il “bello”, la giustizia colpirà e sarà implacabile ! I civili del DONBASS assassinati dagli ucro-nato dal 2014 al 2022, i civili SIRIANI assassinati dagli USA per mano ISIS nel tentativo di rovesciare Assad, i martiri di GAZA assassinati dai sionisti, i militari russi morti per proteggere la popolazione civile nel Donbass, il generale SOLEIMANI, assassinato da un missile USA, Daria Dugina assassinata da sicari al soldo di USA-UK e ucro-nato, le migliaia di civili YEMENITI assassinati dai sauditi su procura USA, i combattenti libanesi e iracheni assassinati dagli anglo sionisti mentre combattevano per la libertà dei loro popoli, il milione di vittime provocate dalla cosiddetta “guerra dimenticata” tra IRAN e IRAQ, scatenata dai soliti noti, le vittime in Serbia e in Libia, le vittime dei tanti golpe in america latina, rivoluzioni colorate e attentati terroristici, compresi quelli perpetrati in Italia in passato … tutti costoro vittime innocenti del malefico sistema di potere mercantile, liberale, capitalista, globalista e nichilista avranno finalmente GIUSTIZIA ! Forza Russia, Cina, Iran, Siria, Yemen, Palestina, Hezbollah, Cora del Nord, Cuba, Venezuel, Nicaragua, Brics ! USA-UK-NATO-UE-SIONISTI devono finire all’inferno per sempre, anche se ne subiremo tutti dei costi altissimi, che peraltro stiamo già subendo ! Datemi un’arma, meglio morire in piedi, che nascosto tremante sotto un tavolo in attesa del peggio !

    1. Caro Giorgio, permettimi di aggiungere all’elenco dei popoli che hanno patito l’aggressione anglo-americana & affini, lo stesso popolo ucraino, manipolato, illuso e mandato a morire dalla piovra atlantista. Russi e ucraini non si amavano per ragioni storiche recenti, il ricordo dell’Holodomor era ed è ancora fresco ed è stato strumentalizzato per mettere gli uni contro gli altri da chi, non a caso, diabolicamente fomenta le divisioni e la violenza. Io provo una pena sincera per i Russi, che combattono per una giusta causa e vinceranno: ma una pena perfino più grande per chi è stato sacrificato dagli interessi dei gruppi al potere in Occidente e per la megalomania di quel pagliaccio sanguinario di Zelenskyller. Pietà per l’Ucraina: e nessuna pietà per chi ne ha decretato la rovina.

      1. Se si riferisce al periodo di carestia sofferta dagli Ucraini durante la guerra mondiale mentre facevano parte dell’ex unione sovietica credo che la stessa carestia l’abbiano vissuta anche gli altri cittadini impegnati nell’agricoltura delle ex repubbliche sovietiche. Questo era il prodotto oltre che della guerra, di un paese cioe la ex unione sovietica che cercava di rialzarsi dalle tante guerre civili che aveva avuto al suo interno da parte di forze che cercavano di scalzare il potere in Russia seguito dalla rivoluzione di ottobre e proteggersi dall ‘esterno dai nemici contrari al potere sovietico dando precedenza all’industria anche quella delle armi. Cosa che richiedeva sacrifici da parte di tutti i cittadini delle ex repubbliche sovietiche.

  7. Ecco a che serviva questo, era prevedibile, affannarsi a costruire nuove basi Nato ovunque, le ultime ancora nei balcani e nei paesi scandinavi appena entrati nell’ alleanza. Non solo dare fastidio alla Russia, ma per appoggiare anche azioni militari contro Mosca. Per adesso si parla genericamente di sole truppe di combattenti arrivate in Ucraina. Chiaramente si tratta del casus belli che hanno cercato per dieci anni con Kiev. Penso ancora che hanno effettuato l’ invio non tanto per combattere, lo stanno già facendo coi mercenari, ma per sbloccare le truppe al confine bielorusso. Si spiegherebbe con la mancata autorità del governo Zelensky , n scadenza tra un mese e quindi, non più in possesso dell’ autorità per altre leggi di reclutamento. Che non avrebbero effetto perché la popolazione non collabora più. Un tentativo disperato di creare altra carne da cannone Ucro. Ma così anche l’ intima linea russa posta da Putin è caduta. Ed ora sono volatili iperdiabetici come disse Banfi! Chezzi amari!

  8. Sono tutti d’accordo russi angloamerikagiudei cinesi…tutti mossi dai soliti nasoni tutta una farsa..ma nessuno ci arriva????

  9. ‘E evidente che la Russia non può tenersi alle frontiere gente come i nazisti di Kiev forti della ”protezione” degli americani : vanno eliminati, e Putin, forte del consenso più compatto, ha grande libertà di decisione.

  10. Hananahnahahahanababananah godo forte , dai che finalmente eliminiamo il tumore che sono gli esseri umani dal pianeta … lo
    Spettacolo sta’ per cominciare … comunque un po’ di terrorismo se lo meritano , ora le vostre cagare cospirazioniate rafgiungeranno le stelle , e’ uno spettacolo leggere gli articoli e i commenti di questo sito … hahahhahaha siete veramente i migliori!!!

    1. Tale Fulvietto. Già il nickname ci parla di un minorato. A mio avviso su questo sito si fanno commenti molto attinenti, e ben poco cospirazionisti. Il livello d’ italiano pessimo e lo sprezzo della vita nel suo commento delineano il profilo di un sottosviluppato encefalico che, sicuramente avrebbe fatto meglio a non scrivere. Se cerchi cagate basta che fai una sguazzata nel cesso di casa tua, se invece non ti basta fatti un giro a Montecitorio.

    2. Grazie per i complimenti, ma perchè ti sorprendi ? Pensavi di trovare elogi per USA-UK-NATO-UE-SIONISTI in un sito di controinformazione ? Non varrebbe la pena rispondere, ma sarebbe cospirazionista pensare che Cia, MI6 e Mossad, e i loro rispettivi governi sono la fonte di quasi tutti i mali del mondo ? Mi risparmio di elencare i crimini degli ultimi secoli perpetrati dagli anglo americani e dai sionisti a danno degli altri popoli del mondo, ci vorrebbe una enciclopedia ! Ma nel tuo caso è sufficiente la lettura di un semplice libro di storia di terza media, che seppure scritto dal punto di vista anglo sionista, riporta pur sempre genocidi e nefandezze di questo occidente che ti piace tanto !

  11. Questa volta la Russia deve reagire.Questo attentato è tremendo .Adesso deve decimare le teste perché se non agirà sarà sconfitta.Io non scrivo chi ,loro sanno e hanno le capacità le armi e la tecnica per farlo e sopratutto ,prima di agire ,toccare il polso e il cuore degli alleati perché solo con il divide et impera il male può sovrastarvi ma uniti nili temere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM