E’ guerra alla Russia e il piano d’azione dell’Occidente per la terza guerra mondiale è pubblico

di Tom Winter

La creazione dei mujaheddin fatta da Zbigniev Brzezinski per dare alla Russia il proprio Vietnam (in Afghanistan) non era un punto isolato, e il messaggio di Natalia Poklonskaya che la Terza Guerra Mondiale è già iniziata è corretto.
Gli eventi mostrano che viene utilizzata la pianificazione della RAND Corporation (un Istituto di analisi strategiche che lavora con il Pentagono).. È possibile accedere e leggere l’intero documento EXTENDING RUSSIA: competere da un terreno vantaggioso . Ma per ora, puoi usare il sommario RAND come elenco di controllo.

Misura 1 Fornire aiuti letali all’Ucraina. √
Non ci sarà pace qui. La strada più semplice per la pace è che l’Ucraina smetta di bombardare le Repubbliche. Ma il punto centrale dell’Inviato speciale per l’Ucraina era che le Repubbliche non esistono, e parlare con loro le legittimerebbe soltanto. Per vedere le implicazioni, basta supporre che re Giorgio III si rifiutò di parlare con le colonie americane. Non puoi fare pace con persone che non esistono, ma puoi certamente continuare a ucciderle.
Misura 2: aumentare il sostegno ai ribelli siriani √ In corso
Adesso leggiamo nelle notizie di questa settimana di un’altra base statunitense in costruzione in Siria. E nonostante il desiderio espresso di Trump di uscire, il suo altro tweet “Stiamo mantenendo il petrolio” è la verità, e il petrolio che viene piratato sotto la sorveglianza degli Stati Uniti sta andando ai nemici della Siria.

Mercenari a libro paga della CIA


Misura 3: promuovere il cambio di regime in Bielorussia. √
Mentre scrivo questo, ci sono notizie che la beniamina dell’Occidente Svetlana Tikhanovskaya – che afferma di aver vinto le recenti elezioni se i voti fossero stati contati correttamente – sarà intervistata stasera dalla televisione americana; si è già rivolta al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in agosto, su invito dell’Estonia.
Misura 4: tensioni sugli exploit nel Caucaso meridionale √
Non c’è bisogno di precisare questo: i lettori di FRN sono già ben informati sui sanguinosi assalti dell’Azerbaigian al Ngorno-Karabakh e sul costo in vite umane. Per i ghoul in carica, il nostro pianeta è solo un sandbox in cui giocare, senza pensare al costo umano.

Sede della Rand Corporation

Segreto aperto. Il mondo lo sa, ma nessuna stampa occidentale li chiama terroristi
Fin dall’inizio, alla distruzione dell’Unione Sovietica, l’Occidente ha insistito sulla “Integrità Territoriale” dell’Azerbaigian per soffiare sul fuoco della guerra per Hejdar Alieev, e ora suo figlio, l’uomo forte al potere dell’Azerbaijan. Ebbene, l’argomento dell ‘”integrità territoriale” si riduce a questo: qualunque cosa l’URSS abbia assegnato a un SSR, l’SSR deve mantenerlo quando l’SSR diventa un paese. Quindi la guerra è mantenere la volontà di un commissario. L’autodeterminazione è nella Carta delle Nazioni Unite, e c’è stato un plebiscito travolgente per uscire dalla SSR azera, ma in nessun momento c’è stato alcun riconoscimento dell’autodeterminazione.

Un’altra cattura dello schermo dal documento RAND:
La pressione sull’UE e sulla Germania per bloccare Nordstream II non ha bisogno di chiarimenti in questa sede. La recente farsa di Navalny è semplicemente l’ultimo passo.
Riassumendo:
La pressione degli Stati Uniti su AllSeas che li ha allontanati dal progetto Nordstream II, e che è ancora in corso; l’insistenza degli Stati Uniti sul fatto che l’Ucraina NON parli con le Repubbliche di Lugansk e Donetsk – garantendo che la pace non accadrà – la nuova guerra contro l’Armenia, alleata della Russia, le rivolte in Bielorussia, non sono una grande coincidenza. Sono tutti elementi già presenti nel piano.

Fonte: Fort Russ

Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti
  • Idea3online
    Inserito alle 10:48h, 20 Ottobre Rispondi

    Non tutto è possibile, come detto il male è limitato, nel senso:

    Chi troppo munge, ne cava sangue.

    Chi troppo tira, presto schianta.

    Chi tutto vuole, di rabbia muore.

    Non bisogna mettere troppa carne al fuoco.

    Spesso per far troppo non si fa niente.

    Niente ottiene successo come l’eccesso. (Oscar Wilde)

    https://it.wikiquote.org/wiki/Eccesso

    Che, dire, a volte non servono accademie universitarie, per fare capire agli umani che l’Occidente non potrà avere lo stesso successo di secoli fa, quando trucidarono come in un olocausto gli Indiani, ed allora come oggi per il lavoro sporco, usarono criminali, ed oggi come allora, ma la Russia e la Cina risponderanno colpo su colpo.

    In queste condizioni chiaramente erano pochi i “bravi ragazzi” che si arruolavano: facilmente erano invece criminali che così sfuggivano alla giustizia e comunque persone poco raccomandabili. Una alta percentuale era costituita da immigrati che cosi ottenevano la cittadinanza e cominciavano a inserirsi nel paese: questi però non avevano alcuna idea dell’ambiente che li aspettava e spesso avevano solo una conoscenza rudimentale della lingua inglese.

    Il massacrò iniziò praticamente pochi anni dopo la scoperta del continente americano e si concluse alla soglia della Prima Guerra Mondiale, quindi si sviluppò lungo un periodo di tempo molto vasto e difficilmente delimitabile. Le modalità del genocidio poi sono state molte, dall’eccidio vero e proprio di intere comunità sterminate sistematicamente con le armi da eserciti regolari o da soldataglie criminali assoldate alla bisogna per mantenere pulita l’immagine dei governi ufficiali, alla diffusione intenzionale di malattie endemiche come il vaiolo.

    Le autorità del resto non misero mai veramente freno alle ambizioni dei cercatori: basti pensare alle ricche taglie che i vari Stati americani offrivano per gli scalpi Indiani. Proprio queste taglie furono alla base di uno dei più efferati crimini. Nel 1837 un minatore americano, John Johnson, finse di organizzare una festa a cui parteciparono diverse centinaia di Indiani. Quando questi ultimi erano ormai ubriachi, John Johnson ordinò ai suoi degni compari di aprire il fuoco sulla folla; dopo la sparatoria, questi “esempi di civiltà evoluta” si gettarono sugli Indiani completando l’opera con le armi bianche: alla fine dell’orrendo scempio, a terra giacevano i corpi scotennati di circa 400 Apache. Tra coloro che riuscirono a fuggire vi fu il capo Dasoda-Hae, noto tra i bianchi come Mangas Colorado, che in quel macello aveva perso le sue due mogli e che da quel giorno giurò guerra agli invasori.

    https://ogigia.altervista.org/Portale/articoli/58-ingiustizie/641-100-milioni-di-pellerossa-furono-sterminati-nel-nord-america

    https://www.limesonline.com/i-peccati-originali-damerica-hanno-radici-in-europa/119282

    http://www.storiologia.it/statiuniti/indiani1.htm

  • Giorgio
    Inserito alle 19:14h, 20 Ottobre Rispondi

    Totalmente d’accordo IDEA3ONLINE, i crimini commessi in nord america a spese dei nativi non sono mai stati dibattuti e ricordati nel mondo occidentale che si baloccava con l’epopea del west, diffondere la conoscenza di quel genocidi0 è un imperativo categorico per chi fa controinformazione …….. altro che shoa, li si faceva pulizia etnica di chi non era ariano in terra germanica (e non nei termini con i quali viene raccontata dai media dei paesi vincitori), qua, nord america, si sterminava l’etnia nativa ……. anche posto che la shoa sia come raccontata dai vincitori, questo genocidio è molto più criminale …… se proprio vogliamo fare una classifica comparando i vari genocidi veri o pompati ad arte, avvenuti nel corso della storia dell’umanità ……. quelli degli anglo sionisti meritano il primo posto in una ipotetica classifica ……….

    • silvia
      Inserito alle 07:37h, 21 Ottobre Rispondi

      Non sottovaluterei la shoa (I “non ariani” in terra germanica in genere erano regolari cittadini tedeschi). Concordo pero’ sul fatto che il genocidio dei nativi americani fu una cosa terribile e che se ne parla troppo poco.

      • atlas
        Inserito alle 09:01h, 21 Ottobre Rispondi

        W i giudei Silvia. W la democrazia. W gli usa. W la massoneria. W l’italia. W Soros. W Rothshild. W Ber lusconi. W Ber goglio. W Rockefeller. W il PD. W Trump. W Biden. W gli omosessuali. W le lesbiche. W lgbt. W gender. W gli immigrati. W il gran premio di formula 1, W le femministe. W i videogiochi. W i film porno. W la croce

        W il covid

  • franco
    Inserito alle 09:27h, 26 Dicembre Rispondi

    Troppi bla bla bla, é l’azione che manca, deve essere rapida e decisa e a livello mondiale, manca una grande mente per portare avanti il progetto, si cercano aspiranti con tre palle, diversamente siamo fottuti, avete visto che grande successo ha avuto il blocco in casa nelle feste Natalizie, anche le pecore ci farebbero una pernacchia , siamo di una docilità che a nostro confronto anche un agnello sarebbe una tigre, mi vengono i brividi a pensare al futuro.

Inserisci un Commento