Duro pronunciamento degli USA contro le forze navali di Russia e Cina

placeholder

Il Pentagono definisce Cina e Russia “rivali determinati” degli Stati Uniti e avverte che l’ordine internazionale “è di nuovo sotto attacco”.

Un nuovo importante rapporto ( Maritime Advantage) firmato dai capi del Corpo dei Marines, della Marina e della Guardia Costiera degli Stati Uniti, il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (il Pentagono) ha affermato che le forze marittime statunitensi diventeranno più energiche contro atti di aggressione (?), espansionismo e infrazioni del diritto internazionale.

Il documento, citato giovedì dal quotidiano britannico The Guardian , avverte che l’ambiente di sicurezza è cambiato drasticamente dal 2015 e, a tal proposito, sottolinea che la Cina cerca di corrodere la governance marittima internazionale, tenta di negare l’accesso ai centri logistici tradizionali, inibire la libertà dei mari, controllare l’uso dei punti chiave di strozzatura e scoraggiare la partecipazione degli Stati Uniti alle controversie regionali come “partner preferito” dei paesi di tutto il mondo.

“La Cina è l’unico rivale con il potenziale economico e militare combinato per presentare una sfida globale a lungo termine agli Stati Uniti “, si legge nel rapporto, accusando Pechino di essere “la minaccia strategica a lungo termine più urgente”.

Unità navali cinesi in Siria

Il rapporto del Pentagono prevede che, in caso di conflitto, sia la Cina che la Russia probabilmente tenteranno di impadronirsi delle isole nel Mar Cinese Meridionale prima che gli Stati Uniti e i suoi alleati possano rispondere efficacemente.
Il rapporto accusa Russia e Cina di usare tutti gli strumenti di potere per minare il sistema internazionale e rifarlo nel proprio interesse , svolgendo “una serie di attività malvagie”.

Presidente XI Ping assiste alle esercitazioni navali

Sia la Cina che la Russia sono state oggetto, innumerevoli volte, di “accuse” infondate lanciate da Washington, che, più volte, ha utilizzato queste dichiarazioni come pretesto per adottare misure punitive nei confronti di questi paesi.
Le autorità russe hanno denunciato che l’Amministrazione statunitense mette in pericolo la sicurezza e la pace nel mondo con la sua pericolosa corsa agli armamenti e promuovendo piani militari con la scusa di presunte minacce provenienti da Russia e Cina.
La Russia ha avvertito dell’elevata possibilità che gli Stati Uniti utilizzino armi nucleari
Il governo cinese, a sua volta, ha dichiarato che sarà felice di partecipare ai negoziati sul controllo degli armamenti, a patto che gli Stati Uniti siano disposti a ridurre il proprio arsenale nucleare al livello di Pechino.

Russia e Iran consolidano alleanza strategica
Il governo di Mosca, di fronte alle minacce ed alle nuove sanzioni decretate da Washington contro la Russia e contro l’Iran, ha risposto dichiarando che “le minacce degli USA e le nuove sanzioni non impediranno la propria legittima e mutua cooperazione con l’Iran, visto che Mosca sa bene come affrontare i trucchi e le trame illegali degli Stati Uniti, dato che subisce questi da molti anni.
Da parte sua, il rappresentante diplomatico iraniano, Kazem Jalali, ha dichiarato che la cooperazione miltare fra Teheran e Mosca continuerà nonostante le sanzioni degli USA.
In una intervista all’agenzia Sputnik, Yalali ha sottolineato la necessità che Teheran e Mosca rimangano unite di fronte alle sanzioni e che dimostrino che l’utilizzo della forza nell’arena internazionale è fondamentalemte un atto illegittimo.
Il funzionario ha inoltre aggiunto che la politica di restrizioni degli USA che è diretta contro la Russia e contro l’Iran non ottiene alcun effetto, visto che gli Stati Uniti hanno perso il dominio del mondo. Gli Stati Uniti non sono più la prima potenza globale ed altre nazioni la hanno superata.

Cooperazione militare Russia Iran, ministri della Difesa


Le relazioni strategiche fra i due paesi vanno sempre più incrementandosi e la cooperazione commerciale ha raggiunto nuovi livelli record, considerando che oltre il 40% degli scambi vengono effetuati utilizzando le monete nazinali ed escludendo il dollaro.

La Russia ha lasciato intendere di considerare l’Iran un alleato strategico e che sarà incrementato e consolidato il livello di cooperazione militare nella difesa mutua, così come sarà incrementato l’interscambio economico e tecnologico per favorire lo sviluppo pacifico della Repubblica Islamica dell’Iran.

Fonti: Hispan TvNews Front

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM